Nihilistic Holocaust + Glaukom Synod
(Hellvis - Dicembre 2007)


Questa intervista non è relativa ad una band, ma ad un'etichetta (ha pubblicato il bello split a quattro "Reincremation"), un mailorder, con un passato da webzine e fanzine. Ancora meglio, questa intervista è dedicata a Gabriel, un individuo che da anni lavora col cuore per il sostegno dell'underground, senza un'interesse personale, ma per pura passione. E' anche la mente del progetto industrial/ambient/noise Glaukom Synod, recensito poco tempo fa su Shapeless. Andiamo quindi a conoscere questa persona, e tutte le sue attività. 




Ciao Gab! Grazie per avermi accordato questa intervista! Allora, buon compleanno per la tua Nihilistic Holocaust! Quali sono le tue considerazioni, dopo dieci anni di esistenza? Soddisfazioni, rimpianti? 

Ciao Hellvis! Grazie per le domande, è una figata! Sì, come hai notato la Nihilistic Holocaust ha dieci anni! Non me ne sono reso conto, perché le cose succedono così velocemente, ed alle volte ancora mi sento com'ero solito sentirmi quando avevo diciotto anni e stavo lavorando alla mia prima pubblicazione; è molto strano il momento nel quale vedi improvvisamente il grande adesivo "10 ANNI!!!" stamparsi sulla tua faccia... La cosa potrebbe essere dovuta al fatto che la sostanza della Nihilistic Holocaust non è cambiata molto, sono solo invecchiato e le cose sono diventate più complesse/differenti. Io recensisco ancora regolarmente, ed intervisto e tutta la pappardella correlata dal 2002, perciò credo di essere diventato lo schiavo della Nihilistic per qualche oscura ragione, eheh! Ma ne ho bisogno, perciò in questo caso la schiavitù è in qualche modo una cosa buona! E' meglio essere dannatamente occupati che annoiati, perdendosi in tanti inutili mugugni... Sono soddisfatto che la Nihilistic sia ancora viva, e che regolarmente offra la sua dose di putridume underground: ho trovato un ritmo regolare di un'intervista e dieci recensioni al mese, che sembra essere la mia dimensione ideale. Posso recensire ciò che voglio e la cosa è figa. 


E' dura essere un vero sostenitore dell'underground? Durante la tua attività, hai mai pensato di smetterla con la Nihilistic Holocaust? 

Certo, a volte è dura, ci sono vari fattori di depressione che non motivano necessariamente l'attivismo underground... L'anno scorso, stavo cambiando spesso lavoro, ero ancora all'inizio della mia "carriera" (computer) perciò non riuscivo a trovare lavori a lungo termine, e non è sempre facile adattarsi e far sì che ogni cosa vada al posto giusto, con il putridume finale di Nihilistic Holocaust! Ahah! Ci sono anche problemi con quelle persone alle quali non gliene frega un cazzo della vera musica underground; e alle volte è difficile trovare nuovi gruppi che ti piacciano a tal punto da recensirli, intervistarli, sostenerli e spaccarti il culo per far rivivere i poteri non morti dei morti; la mia zine è veramente indirizzata al death metal ed al brutal death e spesso mi trovo a pensare che i gruppi suonino tutti alla stessa maniera, e mi chiedo cosa potrei dire di più, di nuovo, di interessante... Ma spesso scopro nuovi ottimi gruppi da recensire, così che sembra che il momento di noia metallica non duri mai troppo a lungo (si spera, eheh)... 

Ho già sospeso Nihilistic Holocaust una volta, in realtà. L'ho abbandonata per un anno e mezzo: all'epoca ero coinvolto troppo con la roba underground, ed avevo bisogno di dedicarmi ai miei studi altrimenti la faccenda sarebbe diventata catastrofica... Così ho chiuso il tutto per un po' di tempo, e piano piano sono ritornato alla musica sotteranea fino a far rinascere la Nihilistic sul web, attorno al 2001-2002. Ci sono sempre dei momenti nei quali non sei motivato o ti vuoi fermare, ma uno non dovrebbe impuntarsi troppo su questi stati d'animo, altrimenti la mente potrebbe cambiare e di conseguenza anche la propria attività potrebbe modificarsi ogni mese: non siamo bambini, e le cose andrebbero fatte per bene. Oh, e condurre una webzine nel 2007 non è così difficile, hai solo da trovare le cose interessanti da recensire e recensirle, ecco tutto... Non hai bisogno di distribuire la zine dappertutto, ed avere problemi di soldi: non costa nulla, a parte un sacco di tempo libero... (Eh, lo so bene caro Gab... - nd Hellvis) 


Con la tua distro, riesci sempre a mantere un occhio attento sull'underground internazionale. Quali sono i migliori gruppi underground che hai scopero, negli ultimi tempi? 

Sì, io faccio un sacco di scambi in giro per il mondo. Quando non ho un lavoro (come ora), posso fare un sacco di scambi e curare il tutto come se fosse il mio lavoro o qualcosa di simile... Così cerco di fare uno scambio al giorno circa, la qual cosa mi aiuta a raggiungere una distribuzione migliore per le mie pubblicazioni. Posso avere un buon numero di recensioni per ognuna (almeno 100) e seguire il tutto con serietà (inoltrare ogni recensione ai gruppi è una cosa bellissima, ma anche rispondere ad ogni e-mail se possibile, eccetera...). 

E sì, io ricevo un sacco di paccehtti. Attualmente ricevo almeno un pacchetto contenente musica al giorno, così ho tanta musica da ascoltare. Gli scambi e la distribuzione danno anche carburante alla mia zine: mi piace recensire i demo che ricevo in cambio, ed in questo caso non mi sento forzato ad ascoltare ed ascoltare noiosi CD promozionali, e la cosa è OK per i gruppi: possono avere un po' più di promozione a costo zero. 

Le ultime band che mi sono piaciute sono i NAUSEANT (un death metal bizarro alla Demilich, dalla Svezia), IGNIVOMOUS (death metal oscuro ed assassino alla INCANTATION/ IMMOLATION dall'Australia!), INTERNECINE EXCORIATION (interesante brutal death di vecchia scuola dall'Australia, con una produzione massiccia e putrescente), ANNIHILATION TEXT (death metal figo dal Canada, sullo stile di MORBID ANGEL di "Domination"), GRAVEHAMMER (una bella detah metal band di vecchia scuola dalla Svezia, sono ragazzi giovani che tendono a preferire il death satanico piuttosto che il death svedese) o i BLASPHEMOUS (brutal death di vecchia scuola dall'Indonesia, solo per i fan del putridume underground). Come hai potuto notare, ONLY DEATH IS REAL!! 


Come etichetta, hai sostenuto tanti gruppi interessanti, come Impureza, Arsonist, Black Bleeding, Hellspawn, eccetera. Come reagisono in genere pubblico e critica, nei confronti delle tue pubblicazioni? 

E' bello sapere che ti siano piaciute (sveglia Gab, le mie recensioni le hai lette o no?! - nd Hellvis). In genere, i feedback sono buoni, ma ovviamente ognuno ha dei gusti diversi, pericò alcuni persone possono non apprezzare così tanto questa o quella band... Sono in contatto con molti attivisti dell'underground, perciò i commenti tendono ad essere molto diversi.. Per esempio, un gruppo suonerà troppo moderno per gli amanti dei suoni retrò, per alcuni sarà troppo noioso, e troppo vecchio per i brutallari... In fin dei conti, però, sono sodsifatto dai commenti degli ascoltatori e dei recensori... Ma non sono molto contento della situazione attuale della scena metal: è assolutamente plagiata da noioso black metal (tutti questi cloni dei DarkThrone o queste band da due soldi che optano volontariamente per un suono di merda) e da gente che non gliene frega nulla di registrare un prodotto sul quale non ci sia scritto "PRO CD", "RELEASED ON EXREMENT WORSHIP Records", " PRODUCED BY JAY STARSYSTEM666" e "MASTERED BY SATAN IN HIS UGLY CAVE", il tutto con un bel adesivo promozionale scintillante... E pensare che alcune di queste persone pensano di aiutare l'underground comiprando CD dalle grosse etichette, ahr! ahr! 


Ora però, parliamo un po' di te! Presentati ai lettori di Shapeless. Quando hai iniziato ad amare questo tipo di musica? Ha sempre rivestito un ruolo fondamentale nell atua vita? 

Il mio nome è Gabriel S, attualmente ho 27 anni ed ho scoperto l'hard rock quando avevo 13 anni o giù di lì... Mio padre ascoltava vari tipi di musica, incluso l'hard rock, perciò ho potuto mettere le mie mani su LP fighi di ALICE COOPER, CACTUS, LED ZEPPELIN... Qualche mese dopo, un amico e i giornali mi hanno aiutato a scoprire SEPULTURA, SLAYER.. Ed in breve ci siamo appassionati al death metal, grazie a gruppi come MORBID ANGEL ("Covenant"), DEATH ("Individual Thought Patterns") e simili... Pochi mesi dopo, ho cominciato ad ordinare demo di alcuni piccoli gruppi francesi, e dato che apprezzavo ciò che stavo ascoltando, ho potuto entrare in contatto con altri gruppi grazie ai flyers, e di conseguenza anceh con le zine, e ancora nuovi ordini, eccetera. E da allora mi sono sempre trovato a contatto con l'underground, a volte più altre meno. 

La musica è stata ovviamente importante, quand'ero giovane spendevo un sacco di tempo ascoltando e cercando di fare musica... Mi ha rubato la maggior parte del tempo libero (e della scuola, eheh). Mi piaceva anche disegnare, ed ho quindi fatto parecchi disegni, pitture, ma non era esattamente la stessa cosa, non era così vivace e non c'era nessuna scena underground per i disegni (almeno, io ignoravo che ci fosse). 


Allora, cosa ci puoi dire di Glaukom Synod? Quando hai dato vita a questo progetto? E cosa vuoi creare con la sua musica? 

Nonostante componga musica sul computer e sulle chitarre sin da quando ero quindicenne, i Glaukom Synod sono nati realmente nel 2003-2004. Ciò che ho fatto in precedenza era troppo inutile ed amatoriale. La prima canzone dei Glaukom Synod consisteva in una specie di miscugli tra loop industriali ipnotici e temi dark, ma ci è voluto un po' di tempo per capire che fosse troppo ripetitiva per gli ascoltatori "esterni". Perciò , ho deciso di rendere più serrate le strutture delle canzoni, e non ho esistato nel buttare via troppe parti pallose, cercando poi di inserire dinamiche e construzioni brutal death nella mia musica. In più, ho pensato di iniettare bizzarri tocchi death metal nel motore elettronico, fondamentalmente una buona idea! Perciò ho pubblicato il mio primo demo, e da allora ho continuato a manipolare e a mutilare il computer con strane idee. 

Cerco di fare qualcosa di nuovo, o almeno di non troppo cmune... Così mescolo insieme industrial di vecchia scuola, dark elettronica, metal industriale, death metal, metal estremo, con un po' di elettronica, rumore puro... Le sensazioni sono abbastanza diverse da un demo all'altro, ma alla fine il tutto è riguardante i disturbi interiori estremi, puoi trovare un po' di demenza, momenti deprimenti, astio, super stress, momenti abbastanza schizofrenici e simili... Cerco di fare qualcosa che provenga dalle profondità dell'umanità e parli all'interiorità dell'essere umano, che sia un qualcosa di complesso con vari livelli di ascolto, qualcosa che puoi ascoltare attraverso vari punti di vista ed con diversi stati d'animo, qualcosa che non potresti sentire limitandoti a soli tre brevi ascolti... 


Qual'è la risposta degli ascoltatori alla musica di Glaukom Synod? 

Eheh, è abbastanza varia... alcuni si fanno veramente prendere dalla musica, ma altri non riescono a capire cosa stia succedendo o semplicemente non va a braccetto con i criteri di ogni individuo (ad esempio: troppo influenzato dal metal e non ben prodotto per gli amanti dell'elettro industrial/dark... troppo elettronico per i metallari). Ma sono soddisfatto della mia musica, e questa è la cosa più importante! Veramente, non mi importa se non ricevo tutti questi buoni feedback; ricevo commenti interessanti di tanto in tanto e sono capace di inoltrarne un gran numero di copie attraverso gli scambi, perciò se alle persone non piace, è OK... Il nome sta crescendo molto lentamente, ma con decisione, e così posso continuare a fare la mia musica in pace, senza la pressione della moda! Cerco di fare del mio meglio, e questa è la cosa più importante per me. 


Hai altri progetti oltre a Glaukom Synod? 

Le cose sono un po' più complesse che il discorso progetto/progetto laterale... Quando compongo musica, non penso necessariamente quale progetto debba "pubblicare" la canzone... Prima scrivo la musica, e poi ci penserò... E qualche volta, trovi un buon ritmo con un groove figo e un'idea malata, e pensi che potrebbe andare benissimo con Glaukom Synod... Perciò lo lasci dormire per mesi nel tuo hard drive... Ma un giorno hai una grande idea, che ti permette di rendere la parte iniziale più potente! Il tutto diventa emozionalmente perfetto ed ideale per Glaukom Synod. Perciò, è un bene prendersi il proprio tempo... Ho anche un sottoprogetto chiamato KATAPLASM, un specie di noisecore/grind noise costruito da tanti micro campionamenti, ma al momento è nel cassetto... Potrei forse dire di avere 666 sottoprogetti o altro, visto che spesso programmo molti tipi di musica (dal rumore puro al pop elettronico), ma raramente li porto a termine... Perciò li lascio dormire finchè non trovo l'idea killer per farne qualcosa di buono. 


Che ci racconti del futuro? Qualche nuova pubblicazione per la tue etichetta? 

Non molto, vivo al presente. Ho pubblicato di recente il nuovo demo di Glaukom Synod intitolato "Ogre" (ci sono 1000 copertine stampate professinalmente, e ci metterò un po' di tempo per diffonderle ovunque), e in più ho la cassetta degli Impureza (che contiene i tre demo della band) e il mio split CD "Reicremation" (Impureza+Arsonist+Sudden Death+Ingurgitating Oblivion) non è ancora finito (presto sorpassero le 1000 copie, ma vorrei poterne diffondere di più), perciò ci sono un po' di cose da seguire. E sto cercando un lavoro, ho due buone offerte; visto che non so cosa accadrà, non posso sapere se le condizioni saranno OK per sempre più pubblicazioni (eheh): perciò ritengo sia meglio aspettare. 

Ho parlato con un po' di gruppi riguardo a possibili pubblicazioni, ma il tutto è lontano dall'essere realizzato. Sono solo idee e possibilità. 


Bene, questa breve intervista è finita! A te le ultime parole! 

Grazie per l'intervista, Elvis from Hell! Spero che le mie risposte abbiano soddisfatto tutte le signore italiane, e di ricevere tanta biancheria sexy nella mia casella postale! 

Per maggiori informazioni sulla NIHILISTIC HOLOCAUST e GLAUKOM SYNOD, visitate questi due siti internet: 

http://nihilistic.voila.net  (il mio indirizzo di casa si trova qui, per la biancheria! Ahah!) e http://glaukomsynod.site.voila.fr/. 

Spero che Mr. Elvis from Hell continui a gestire SHAPELESS zine per sostenere il vero underground per lungo tempo! Grazie per l'interesse, fatti una buona birra! 




Sito internet:http://nihilistic.voila.net