Nemesis
(BRN - Febbraio 2004)


Ecco l'intervista ai Nemesis realizzata via mail con il batterista della band, Grzegorz Wojcik. La band ha all'attivo due demo, "After Dark" e "Ruins Of Souls". Non nascondo che certe risposte mi hanno spiazzato, comunque l'idea di una band onesta e senza pretese esagerate mi è stata confermata.



Complimenti, entrambi i vostri demo sono davvero belli. In generale, che responsi avete ricevuto? Secondo me, "Ruins Of Soul" è più veloce ed oscuro, con una migliore qualità del suono. La voce è, invece, il maggior punto di contatto tra i due lavori. Siete d'accordo?
Entrambi i demo hanno ricevuto buone critiche dai fan, anche se, com'è ovvio, c'è anche gente che non ha apprezzato la nostra musica, ma è normale, non ci aspettiamo che tutti ci apprezzino. Sono d'accordo con te, volevamo dare a "Ruins Of Souls" un suono più pesante e, come hai detto, oscuro. Non tutti l'hanno apprezzato, ma questo non è un problema nostro. A mio avviso il cantato è migliore sul primo demo, comunque Ola (Aleksandra Maciejewska - nd BRN) non ha cambiato il proprio stile, per cui è vero che la voce è il punto di maggior contatto tra i nostri due demo.

Riguardo "Ruins Of Souls", siete totalmente soddisfatti del risultato finale? Come sono andate le registrazioni?
L'abbiamo registrato un anno fa, cosicché non è un lavoro che ci rappresenta molto attualmente, visto che ora suoniamo più veloci e, tutto sommato, meglio. Comunque il nostro genere è sempre lo stesso, continuiamo a suonare Metal melodico. Su "Ruins Of Souls" abbiamo inserito tre tracce. Non siamo esattamente soddisfatti di com'è venuto, visto che il suono non è perfetto, ma d'altronde sempre di un demo si tratta. Di certo ci sono stati dei progressi netti rispetto ad "After Dark". E' più pesante, con più chitarre e meno tastiere, che non sono più in primo piano. In entrambi i casi le sessioni di registrazione sono durate solo un paio di giorni, visto il budget ristretto, per cui il risultato finale non ci soddisfa al 100%. Abbiamo registrato in qualche piccolo studio; ricordo che uno era una specie di baracca, ed era gennaio. Era terribilmente freddo, sia dentro che fuori, cosicché avevamo fretta di fare il più presto possibile. In un certo senso è stato divertente.

Come componete una canzone?
Mariusz, il nostro chitarrista, compone a casa e poi ci fa sentire i riff nella nostra sala prove e lì suoniamo la canzone tutti assieme, a volte ritoccando qualcosa. Alla fine, quando il pezzo è pronto, Ola prende un testo ed aggiunge le linee vocali. Tutto qua. Se poi ci piace, allora lo teniamo. Ultimamente entrambi i chitarristi si sono trovati ed hanno composto assieme, così forse in futuro il modo di comporre cambierà.

Ho notato alcune somiglianze con gli italiani Opera IX, specialmente in "After Dark". In particolare, sia voi che loro avete una cantante donna, dotata di una voce incredibile. Cosa ne pensi di questa band?
Ho sentito gli Opera IX solo una volta e non mi hanno entusiasmato, non è il tipo di musica che ascolto, quindi mi è impossibile paragonare le due band.

Ok. Aleksandra, toglimi una curiosità, dove hai imparato a cantare in quel modo? Complimenti, cazzo. La tua voce è davvero spaventosa, una delle migliori che io abbia mai sentito, e forse è anche l'aspetto più particolare della musica dei Nemesis.
Aleksandra: Spaventosa? Oh, no, io penso sia molto femminile. Non ho imparato a cantare, soltanto un giorno ho provato ed il risultato mi è piaciuto. Ovviamente la mia voce è cambiata, ora è più bassa rispetto al primo demo. Sono felice che ti piaccia.

Per quale motivo non vendete "Ruins Of Souls"? Considerate gli mp3 il modo migliore per promuoverlo o avete qualche problema nel venderlo? E riguardo "After Dark"? E' in vendita? Quante copie avete venduto?
Grzegorz: E' possibile comprare "Ruins Of Souls", ci sono delle informazioni sul nostro sito. Lo stesso dicasi per "After Dark". Non so quante copie abbiamo realmente venduto, visto che si occupa Pawel (Mrowka, il bassista del gruppo - nd BRN) di questo. Penso che gli mp3 siano il modo migliore per promuovere un gruppo come il nostro. Non siamo molto conosciuti, così la gente non ha molta intenzione di sborsare soldi per il nostro materiale, ma se scaricano la nostra musica gratuitamente, c'è qualche possibilità che gli piaccia e, in futuro, decidano di comprare il demo.
Pawel: In genere non vendiamo i nostri promo fuori dalla Polonia per problemi di pagamento. In Polonia li vendiamo al prezzo di un CD-R più la copertina, ma ora abbiamo smesso, perché entrambi i demo non ci rappresentano più, dal momento che il nostro sound è maturato. Gli mp3 sono, al momento, l'unico modo con cui ci facciamo conoscere, finché non registreremo qualcosa di nuovo.

Ho avuto modo di intervistare più di una band polacca, per esempio gli Elysium, che come voi provengono da Wroklaw (Breslavia), e tutti mi dicono che nel vostro paese la situazione politica ed economica non è delle migliori. Anche voi, immagino, siete della stessa opinione. In questo contesto, forse è naturale per qualcuno suonare in un gruppo estremo, proprio per esprimere la propria indignazione. Siete d'accordo? Suonare Black Metal è una scelta o un bisogno? Avete mai suonato differenti generi musicali?
E' vero, la situazione nel nostro paese non è delle migliori, ma non dobbiamo esagerare, viviamo normalmente, non è che soffriamo ogni giorno e ci lamentiamo della nostra vita, di quanto è miserabile. Può andare piuttosto bene, se lo vuoi. Non suoniamo nei Nemesis per esprimere la nostra disapprovazione per la situazione politica nel nostro paese, assolutamente. Suoniamo per divertirci, amiamo la musica e questo è il modo in cui investiamo il nostro tempo libero. E non suoniamo Black Metal, devi capire questo. Quando ho iniziato a suonare la batteria, suonavo Blues, poi Rock e solo più tardi ho iniziato col Metal. Penso che gli altri abbiano tutti iniziato col Metal.

Comunque, ci sono aspetti del vostro paese che apprezzate?
Sì, certo, amo il mio paese e voglio vivere qui. Abbiamo molti posti interessanti, montagne, il mare, laghi, foreste, e monumenti come castelli e palazzi. E' magnifico. La gente qui è fantastica, è solita lagnarsi, ma questo proprio non importa, possiamo divertirci molto qui.

So anche che in Polonia non è difficile trovare un posto dove suonare dal vivo; voi avete mai fatto un concerto?
Yeah, ne abbiamo fatti quattro, tutti nella nostra città. Non sono molti, ma è un po' difficile organizzare una data qui. Ci sono posti nei quali puoi suonare, ma devi avere tutta la strumentazione o pagare per l'affitto del locale. Non è la cosa migliore, ma in qualche modo ci arrangiamo. Abbiamo suonato con gente famosa e spero di legare con loro e suonare ancora con loro in futuro.

Spiegami com'è la scena Black in Polonia. E' più grande di quella Death? Quali gruppi sono i più interessanti?
Mah, ci sono gruppi Black, ma sono relegati nel più oscuro underground, per la maggior parte. Ci sono pochi concerti Black, anzi, ad essere onesto non ce n'è quasi nessuno. Alcune band famose sono Hell-Born, Witchmaster e Vesania. Altre più underground sono Besatt, Infernal War, Katharsis e Black Altar. Abbiamo molte band Death, e anche molti più concerti Death.

Solo una curiosità: alcune parti melodiche dei vostri demo mi ricordano una band come gli Iron Maiden. E' solo una mia impressione, o vi piacciono?
Davvero? Non li ho mai ascoltati, per cui non posso confermartelo. E penso che neppure Mariusz, il nostro maggior compositore, non li abbia mai sentiti. Per cui forse è solo una tua impressione.

Non so che dire. Comunque, che programmi avete per il futuro? Avete già iniziato a scrivere nuovo materiale? Agli esordi usavate molte tastiere; tornerete ad usarle in futuro?
Stiamo ancora componendo nuove canzoni, abbiamo pianificato di suonare di più dal vivo, e dovremmo avere alcune date molto presto, anche se, come detto, non sarà semplicissimo organizzarle. Abbiamo completato 11 nuove canzoni e stiamo lavorando su una nuova. Non differiscono molto da quanto abbiamo fatto sui vecchi demo, ma sono più veloci. In passato abbiamo usato le tastiere perché avevamo una buona tastierista, ma poi ha lasciato il gruppo e per lungo tempo non siamo risciti a rimpiazzarla. Poi abbiamo trovato un ragazzo, ma l'abbiamo cacciato perché la sua preparazione tecnica non era adeguata. Così abbiamo deciso di suonare senza tastiere, e ci va bene così. Se registreremo qualcosa, forse aggiungeremo delle parti di tastiera, ma di certo non saranno in primo piano come in passato.

Grazie, ho finito, ti lascio concludere come preferisci. Buona fortuna!!
Grazie a te per l'intervista, saluti a tutti i nostri fan.

Mail: nemes@box43.pl
Sito internet: http://www.nemesis.metal.pl/