Last Rites
(Tamas - Agosto 2002)


Ecco l'intervista con Dave dei Last Rites.



Iniziamo come sempre si fa: presenta i Last Rites ai lettori di Shapeless.
Allora, i Last Rites si formano nel lontano 1997 come band speed-power, dopo l'abbandono del cantante e del bassista reclutammo Rebba al basso ed io ricoprii il doppio ruolo di cantante e chitarrista. Il genere si sposto' verso uno speed-thrash sulla scia di Metallica, Megadeth, Annihilator... Dopo l'abbandono anche del batterista finalmente nel dicembre dell'anno scorso abbiamo trovato Mauro che è un grande appassionato come noi di musica estrema nonché una macchinetta dietro le pelli... quello che ci voleva per completare la line-up.

Perché la scelta del nome Last Rites? Da cosa deriva?
Una delle cause di questa scelta è da attribuirsi al fatto che così si chiama anche l'opener del primo album dei Megadeth, per il resto ci piaceva e l'abbiamo scelto.

In tutta sincerità di speed thrash nei vostri CD io ne ho trovato molto poco, che gruppi intendi per speed thrash?
Hai ragione! Il fatto è che non sappiamo nemmeno noi come definirci! Agli esordi facevamo power, poi thrash, poi ci siamo avvicinati alla scena nordica e abbiamo iniziato ad assimilare le composizioni di gruppi tipo i Children Of Bodom, Darkane, Arch Enemy... piano piano stiamo cercando di trovare una nostra strada fondendo tutto insieme. L'ultima definizione del nostro suond è Swedish-Italian-Metal... =:))

Parliamo un po' di internet. Sul vostro sito c'è la mascotte dei Megadeth, siete molto legati alla ex band di Dave Mustaine? Proponete qualche loro cover in concerto?
Io adoro i Megadeth ed anche gli altri sono molto legati al gruppo di Dave Mustaine. Purtroppo non abbiamo mai avuto batteristi all'altezza, fino ad ora, per poter eseguire loro pezzi dal vivo. In passato facevamo "Symphony Of Destruction", ora l'abbiamo sostituita con "Sweeting Bullet". Chissà che in futuro non ci si possa preparare qualcosa di più tosto tipo "Holy Wars" o "Hangar 18".

Suonate spesso dal vivo? In concerto preferite il contatto con il pubblico oppure state "calmi" cercando di essere il più precisi possibile con gli strumenti?
Dal vivo cerchiamo sempre di dare il massimo di noi stessi. Un live dei Last Rites è potenza, velocità e passione. Non a caso abbiamo sempre riscosso buoni responsi sia dal pubblico che dalla critica.

Tecnica o groove?
Tutti e due. Una al servizio dell'altro. Non ci piace la tecnica fine a se stessa e nemmeno il casino più sfacciato. Cerchiamo sempre di risultare precisi al punto giusto facendo però attenzione a non risultare freddi...

Come ti comporteresti se trovassi tutte le canzoni dei Last Rites su AudioGalaxy o su qualche programma del genere? Sei favorevole al download senza limiti?
A dire il vero c'erano perchè ce le avevo messe io! =:)) Ora i pezzi dei Last Rites sono TUTTI disponibili sul sito quindi direi proprio che non siamo affatto contrari alla diffusione della musica via internet. Non sai quanti contatti ho avuto grazie al nostro sito, in tutto il mondo! Ora che ci sono anche gli mp3 arrivano mail di complimenti e non possono che fare piacere. O magari gestori di locali od altri gruppi a cui piaci e ti chiedono se vuoi fare una data... In definitiva definirei internet come un ottimo mezzo di diffusione della musica, specialmente per i gruppi minori per farsi conoscere. Sono comunque consapevole che purtroppo c'e' gente che abusa di tutto questo e sta collegata dal mattino alla sera a scaricare album interi...

Dimmi 3 bands che proprio non sopporti! E anche 3 bands delle quali hai i santini sopra lo stereo e che veneri tutti i giorni.
3 band che non sopporto: Sblickblock, Machine Head, (manca il terzo... - nd teonzo)
3 band che adoro: Megadeth, Children Of Bodom, Arch Enemy.

Chi sono i Last Rites nella vita di tutti i giorni?
4 metallari come tutti gli altri...

Progetti futuri?
Suonare il più possibile in giro ed incidere al più presto un 8 pezzi autoprodotto... Stiamo lavorando su un bel po' di materiale...

Hai letto le mie recensioni riguardo i vostri CD, che ne pensi?
Penso che tu abbia ascoltato il materiale, a differenza di qualche rivista importante, e che non ti piaccia lo screaming. =:)) (No, mi piace, ma solo quando ci sta bene - nd Tamas). Riconosco comunque che le parti vocali sul debut non sono molto curate, mentre per "Psycho Killer" ho studiato frase per frase e ho sperimentato molto di più.

Domanda ormai classica nelle mie interviste: bionde o more?
A me le more a Jan le bionde come al solito... =:)))

Per il momento può bastare. Grazie per la disponibilità, a presto!
Grazie a te! Vorrei concludere ringraziando tutti quelli che ci supportano e che ci aiutano e ricordare che facciamo parte dell'Italian Metal Alliance, un'associazione di gruppi metal italiani fatta apposta per aiutarsi. Per info: http://gonow.to/ima o la mail: prophecy@tuttopmi.it.
E ricordate di visitare il nostro sito: http://www.last-rites.net/