Kill Cheerleader
(Danny Boodman - Aprile 2006)


I Kill Cheerleader sono un bastardissimo quartetto dedito ad uno street metal fortemente influenzato dal punk: musica senza compromessi e menefreghista, con un'attitudine iconoclasta e maleducata. Naturalmente, date queste premesse, non mi aspettavo di incontrare nell'intervista una persona cordiale e aperta al dialogo... E così è stato! Fedele al suo personaggio, Ethan Deth, voce e basso della band, mi risponde in maniera telegrafica e senza particolare entusiasmo. D'altra parte, anche questo è rock 'n' roll! Prendere o lasciare.



Ciao Ethan, iniziamo presentando la band: puoi riassumerci la vostra storia?
Volevo creare una sporca punkmetal band. Ho incontrato Chad e Useless nel 1999. Non abbiamo trovato un bassista fino al 2000. Ho registrato il demo "Go" senza aver mai suonato uno show. Il nostro primo concerto l'abbiamo suonato tre settimane dopo e immediatamente ho iniziato a odiare quel demo. Abbiamo venduto 8000 copie di quella merda di demo. Abbiamo fatto un tour in Canada nel 2001 e registrato un altro demo un mese dopo. Un'etichetta tedesca ha pubblicato quel demo in vinile con il nome di "Gutter Days". Poi abbiamo fatto un tour in California nel 2002 e ancora nel 2003 con il nuovo batterista, Kriss. Abbiamo registrato "Hall Hail" nel 2004 e fatto un altro tour in California; poi un po' di questo e un po' di quello fino al 2006, quando è uscito "All Hail". Adesso stiamo preparando un MCD, "Sad Eyes", con i Mstrkrft, un gruppo in cui c'è anche Jessie dei Death From Above 1979 e il suo partner Al-P.

Quali sono le vostre influenze?
Nel debut album Crue e Gn'R (nel caso non si sia capito, Mötley Crüe e Guns N' Roses - nd Danny Boodman), delle ragazze che vomitano, Neil Young, Iron Maiden, The Stooges, Rambo 1 e 2, Iron Maiden.

Perché avete scelto il nome Kill Cheerleader?
Odiavo la scuola superiore. Picchiamo i giocatori e uccidiamo le cheerleader.

Ok, passiamo a "All Hail": puoi presentarlo ai lettori?
Puzza come cento persone che pisciano nella stessa stanza da cento anni.

Cosa mi dici della copertina? Ci sono catene, croci rovesciate, un unicorno... io mi aspettavo tette e ragazze nude, ehehehe!
Noi invece ci aspettavamo catene e unicorni. (Ok, lo scarso tentativo umoristico del sottoscritto non ha funzionato... nd Danny Boodman)

Lemmy dei Motörhead ha detto che voi siete la più grande band rock 'n' roll dai tempi dei Guns N' Roses. È una bella soddisfazione, no?
Per anni siamo andati avanti fregandocene delle reazioni positive o negative. Alcuni membri della band non sanno nemmeno che Lemmy ha detto questa cosa.

Parliamo di "No Lullabies" e "Hurt The People You Love": cosa puoi dirmi di questi due brani?
La versione originale di "No Lullabies" doveva essere su "Gutter Days" ma lo studio di registrazione le ha cancellate perché non li abbiamo pagati. "Hurt The People You Love" è stata registrata al telefono su una segreteria telefonica.

Dove vuoi arrivare con la tua musica?
Vorrei far iniziare la Quinta Guerra Mondiale.

È importante per voi la dimensione live?
Suonare dal vivo significa birra gratis.

Cosa c'è in ballo per il futuro?
Aspettati presto il nuovo MCD "Sad Eyes".

Sul vostro sito c'è una sezione con delle guide a diverse pratiche sessuali. Come vi è venuta questa idea?
Era solo per ridere. Nemmeno me lo ricordavo.

Qual è il party più selvaggio a cui hai partecipato?
I party migliori sono quelli dove non ricordi niente.

E la cosa più divertente che ti è capitata sul palco?
La volta in cui Chad era fattissimo ed è caduto di faccia. Poi anche la volta ho scaraventato Useless giù dal palco

Ok, siamo alla fine, concludi come preferisci.
Sangue, sperma e vomito forever.


Sito Kill Cheerleader: http://www.cheerleader666.com/