IronSword
(Randolph Carter - Maggio 2004)


Eccovi in tempi abbastanza brevi l'intervista con Tann dei portoghesi IronSword, autori di un buon album autotitolato. Guerrieri, rinfoderate la spada e sedetevi con me, Conan e Tann di fronte a dell'ottimo vino di Zamora!



Presentatevi ai nostri lettori!
Allora, prima di tutto lasciami dire che gli IronSword sono molto di più di una semplice band di heavy metal, sono uno stile di vita! Ho dato i natali al gruppo nel 1995, quasi 10 anni fa, e all'epoca era più che altro un progetto solista. Ho lavorato da solo per il primo demo, mentre per il secondo (nel 1998) sono stato aiutato dal vecchio drummer Ricardo. Qualche anno più tardi abbiamo stabilizzato la line-up nella forma di un power trio con me alla voce e alla chitarra, Ricardo alla batteria e Victor al basso. Con questa formazione abbiamo firmato con l'etichetta inglese Miskatonic Foundation, cosa che ha reso possibile la registrazione e la seguente pubblicazione del nostro debutto, "IronSword", accolto bene dalla stampa underground di mezzo mondo. Dopodiché abbiamo avuto i soliti, noiosi cambi di line up, ma abbiamo lavorato ugualmente e, tra le altre cose, abbiamo stampato la nostra t-shirt ufficiale, abbiamo messo online il nostro sito ufficiale e abbiamo avuto la grande occasione di poter suonare live (per la prima volta!) in Germania al Keep It True II, un festival di vero heavy metal con gente tipo Manilla Road, Cloven Hoof, Attacker, Blitzkrieg, Elixir, etc. Ora stiamo lavorando in studio per le registrazioni del secondo album, "Return Of The Warrior", con la seguente line up: Tann (voce/chitarra), Beto (batteria), Rick Thor (basso).

Visto che hai nominato il Keep It True, raccontaci come è andata!
Guarda, penso che quel festival non lo scorderò mai! Le band, l'organizzazione, l'atmosfera che aleggiava, tutto era veramente perfetto! Il nostro show è andata abbastanza bene, dopo tutto non dimenticare che era il nostro primissimo concerto dopo 10 anni di vita!!!

Ti ricordi l'esibizione degli Holy Martyr di Ivano "Muad'Dib"?
Certo, mi ricordo degli Holy Martyr, anche loro hanno suonato bene! Mi ricordo l'elmo e la bandiera, ma purtroppo ho potuto assistere solo a metà dello show perché siamo dovuti andare nei camerini a prepararci, visto che saremmo dovuti salire sul palco proprio dopo di loro. Gli Holy Martyr sono una delle poche nuove band che mi piacciono, e, lasciami dire, è stato bello incontrare di persona il mio "fratello" Ivano (ah, non sapevo che anche tu fossi di Sestu, aahahahahah!!! - nd Randolph Carter).

Tornando a voi, che cosa vi ha ispirato questo monicker?
Nel 1994/1995 non c'erano così tante band che includevano nel nome le parole "iron" o "sword", e a dirti la verità non mi importa granché se suona molto datato o banale. Quello che volevo al tempo era un nome che fosse corto, potente, memorizzabile. Insomma, un nome facile per una band di heavy metal che doveva evocare insieme immagini di antiche battaglie, civiltà dimenticate, guerrieri selvaggi assetati di sangue, eroismo, conquiste, etc.

A proposito di guerrieri selvaggi assetati di sangue, di certo amerete alla follia (come me) R.E. Howard e il suo personaggio principale, Conan di Cimmeria!
Certamente! Howard è il mio scrittore preferito, e Conan uno dei personaggi che amo di più! Le sue storie sono brillanti! Il buon Howard è senza dubbio il padre della fantasy "sword & sorcery"! Egli è la nostra fonte primaria di ispirazione, insieme alla storia antica e alla mitologia nordica, specialmente quella celtica. Infatti le liriche del nostro nuovo album verteranno su di una interpretazione molto personale delle storie di Howard. Altri scrittori che amo sono E.A. Poe, Clive Barker, Michael Moorkcock e, ovviamente, H.P. Lovecraft!

Va bene, parliamo del vostro disco di debutto. Siete contenti dei suoni che avete ottenuto, così vecchio stampo da strappare qualche lacrimuccia?!
Sì, sono pienamente soddisfatto della produzione, anche se ci sono dei piccoli particolari che andrebbero migliorati, come il suono della batteria, ma ormai non è più possibile! Certo, so che il suono è, come dici bene tu, molto vecchio stampo, ma è l'unico sound che mi piace. Abbiamo ricevuto molte critiche per questa scelta, ma evidentemente queste persone che hanno avuto da ridire non sono abituate a sentire del vero metal registrato così grezzo. E poi non hanno capito che questo tipo di suono è uno dei tratti che ci caratterizza maggiormente. Non abbiamo mai fatto musica per soldi o per competere con le altre band! Noi non seguiamo alcun trend, cerchiamo piuttosto di ricreare le atmosfere degli anni '80, e proprio per questo molta gente non ci dà credito e non ci rispetta. Ma, ti dico, se suoniamo a questa maniera è perché questo modo di esprimerci è il solo ed unico possibile per noi! Siamo prima di tutto dei fan del metal anni '80, anche se poi gli IronSword sono nati nel 1995!

In che maniera siete riusciti a convincere la Miskatonic Foundation a farvi firmare un contratto?
Rich Walker della Miskatonic mi ha contattato chiedendomi il nostro materiale all'incirca nel 1998, se non ricordo male. Il nostro sound gli piacque così tanto che ci fece subito un'offerta che noi non rifiutammo, perché era la migliore tra le altre che avevamo ricevuto. Siamo soddisfatti anche più del 100% del loro supporto e del loro lavoro!

Parliamo di musica. Chi sono i vostri numi ispiratori al momento di comporre un brano, o anche un semplice accordo?
La nostra principale influenza sono i Manilla Road. Altri gruppi che amiamo sono Omen, Brocas Helm, David T. Chastain, Maiden, Priest, Saxon, Dio, Ozzy, Saint Vitus, vecchi Slayer, vecchi Metallica, NWOBHM... insomma, le band ottantiane in generale. A me piace anche roba prog rock anni '70 come Rush, Mountain, Bloodrock, Hawkwind, Ten Years After, etc.

Le recensioni del vostro debutto sono state tutte buone, o c'è stata qualche stroncatura?
Sorprendentemente abbiamo avuto tutte ottime recensioni per il nostro debutto, non ce l'aspettavamo. Come ti dicevo, ci sono stati alcuni che non hanno gradito la produzione, ma in generale la maggioranza vede negli IronSword il futuro del power underground europeo! So che è un'affermazione forte, ed è per questo che ne siamo rimasti totalmente sorpresi, perché noi non nutrivamo tali ambizioni... vogliamo solo suonare metal, senza montarci la testa!

Avete intenzione di evolvere la vostra musica, o invece rimarrete stabilmente su questo genere?
Non so davvero cosa ci riservi il futuro, e come suoneremo da qui a 10 anni. Quello che so è che stiamo coi piedi per terra, e che amiamo suonare metal perché prima che musicisti siamo metal fan! Perciò il nostro obiettivo è di riuscire a creare un heavy metal di buona qualità, epico, potente, mistico, oscuro e con un feeling del tutto underground! Stai sicuro che non seguiremo mai nessun trend e non faremo mai musica per profitto!

Le vostre liriche riguardano bene o male il passato della vostra terra, il Portogallo. Giusto?
Sì, hai ragione, soprattutto trattano del periodo durante il quale le legioni romane invasero la nostra patria e le tribù pre-celtiche che vi erano stanziate combatterono per difendere la loro gente e la loro terra contro l'Impero Romano. Come ti ho detto prima, i testi del nuovo disco verteranno sull'opera di Robert Howard, ma ci saranno liriche che tratteranno di mitologia nordica, celtica, greca e anche romana, di leggende arturiane, dei miti di Chtulhu, etc.

Seguite la scena metal odierna? Menzionate qualche buon album uscito di recente.
Onestamente non ho molto tempo libero per seguire l'evoluzione del metal odierno, e per stare a sentire le nuove band. Tutto il mio tempo libero è dedicato agli IronSword e a scovare rarità metal anni '80! Mi fa schifo il trend del power metal che va di moda adesso, il cosiddetto "happy metal"... non mi piace proprio! Comunque, per tornare alla tua domanda, direi che un buon album uscito di recente è sicuramente "Eternal Black Dawn" degli Omen.

E tra gli album classici quali sono i vostri favoriti?
Sarebbero troppi da elencare! Ti bastino questi:
Manilla Road - tutti
Iron Maiden - "Piece Of Mind"
Omen - "Battle Cry"
Tyrant - "Too Late To Pray"
Brocas Helm - "Into Battle"
Exciter - "Long Live The Loud"
Cirith Ungol - "King Of The Dead"
CJSS - "Praise The Loud"
Manowar - "Into Glory Ride"
Running Wild - "Branded And Exiled"
Virgin Steele - "Guardians Of The Flame"
Saxon - "Denim And Leather"
Judas Priest - "Screaming For Vengeance"
Dio - "Last In Line"
Ozzy - "Diary Of A Madman"
ecc.

Cosa mi devo aspettare da un concerto degli IronSword?
Un concerto totalmente di puro ed onesto heavy metal, pieno di potenza, energia ed adrenalina!!!

Come è la scena underground in Portogallo?
La nostra scena underground è molto ristretta, specie se comparata con quella di altre nazioni. Abbiamo buone band come i Tarantula, i Drakkar, i Rebellion, gli Attick Demons e soprattutto gli Alkateya, che sono senza dubbio la mia band preferita (da poco sono anche ritornati sulle scene). Magari ci sono altre buone band, ma non ho molto tempo per seguirle!

Cosa c'è nell'immediato futuro per Tann e gli IronSword?
Allora, in questi giorni dovremmo ultimare le registrazioni del nostro secondo album, "Return Of The Warrior", che sarà pubblicato dalla Miskatonic Foundation a metà dell'estate (si spera!). Poi a settembre dovremmo andare in tour europeo con gli Slough Feg, con date in Germania, Italia, Belgio e Grecia. Dobbiamo anche registrare a breve un split single con gli stessi Slough Feg, dal titolo "Hail To Britannia Vol.1", dove noi coverizzeremo "Valhalla" dei Desolation Angels, eroi minori della NWOBHM. Speriamo poi di avere a breve altro merchandise, e di iniziare le registrazioni per il terzo album già a fine anno!

Siete ben impegnati allora! Non mi resta che salutarvi e augurarvi buona fortuna!!!
Sono io che ringrazio te per il supporto e per l'intervista. Il power underground viene ancora considerato uno scherzo dai media, perciò ogni supporto è come una benedizione dagli dei! Sinceramente, ti ringrazio tantissimo metal brother! Per tutti coloro che apprezzano il nostro sound, non perdetevi l'uscita del nostro secondo CD "Return Of The Warrior"! Può darsi che ci vedremo in tour! Visitate anche il sito ufficiale.

Mail: tann@ironsword.net
Sito internet: http://www.ironsword.net/