Hatred
(BRN - Gennaio 2005)


Per gli amanti del thrash, gli Hatred sono un gruppo da ascoltare assolutamente. Se adorate Testament e Nevermore, se amate le sonorità moderne ma che non disdegnano qualche riferimento al passato, se vi piacciono i dischi ben suonati e prodotti magistralmente, allora compratevi al più presto "Soulless", l'ultimo lavoro della band. Non snobbatelo solo perché si tratta di un gruppo underground: questi ragazzi hanno veramente un talento fuori dal comune. Abbiamo tastato il polso a Daniel Buld, il batterista della band, per saperne di più.



Ciao ragazzi, che ne dite se, come prima cosa, iniziamo a parlare della storia della band? Avete suonato in altri gruppi precedentemente?
Ciao e saluti dalla Germania. Tutti noi abbiamo suonato prima in piccoli gruppi locali. Il mio si chiamava L.O.W.. Quando ci sciogliemmo, io e il mio cantante cercammo musicisti per formare una thrash metal band vecchia scuola. Riuscimmo a mettere assieme qualcosa, ma proprio il cantante ci lasciò prima ancora che avessimo fatto un solo concerto. Così ricominciò la ricerca. Un anno dopo mettemmo assieme una nuova line-up abbastanza vicina a quella attuale. Il nostro chitarrista solista fu l'unico a lasciare il gruppo, tre anni fa. Ma ne trovammo uno migliore! E' un americano venuto in Germania con l'esercito. In precedenza ha suonato in alcuni gruppi minori a Cleveland, in Florida, e anche con qualche gruppo tedesco. Ora siamo sicuri di avere la line-up perfetta per gli Hatred.

"Soulless" è uscito circa sei mesi fa. Che responsi avete ricevuto finora? Siete ancora soddisfatti di quest'album come quando era appena uscito?
I responsi sono stati grandiosi. Eravamo convinti di aver fatto un buon disco, ma mai ci saremmo aspettati di ricevere recensioni così lusinghiere. Ci sono sempre cose che potrebbero venir meglio, ma siamo tuttora contenti di questo CD. Se inizi ad essere soddisfatto di te stesso smetti di migliorarti.

Sicuramente la produzione molto professionale è uno degli aspetti che si fanno notare subito. Secondo me è semplicemente incredibile, fottutamente pesante e pulita al tempo stesso. Ci puoi svelare come avete ottenuto un risultato simile? Vi aspettavate un suono così pesante prima di entrare ai Dorian-Gray Studio? E, infine, pensate che Gerhart Wölfe sarà il produttore anche del prossimo lavoro in studio degli Hatred?
Il suono del nostro primo CD era buono, ma non sufficientemente potente e pesante. Così abbiamo deciso di registrare in uno studio professionale e con un produttore professionale per fare un salto di qualità. Inizialmente avremmo dovuto avere un produttore sconosciuto ma questi non aveva tempo per noi, così il proprietario dei Dorian-Gray Studio chiese a Gerhard se poteva farci lui da produttore per la stessa somma (normalmente costa molto di più) e lui accettò. Ci aspettavamo un sound grandioso perché se paghi 10000 euro hai il diritto di aspettarti un suono potente, presumo. Al momento non sappiamo se Gerhard sarà il produttore anche del nostro prossimo CD. Vedremo quando sarà il momento.

Voi suonate thrash some poche band al mondo. Vi ispirate a molti vecchi gruppi della Bay Area ma siete più estremi e, ovviamente, moderni (o attuali, se preferite). Siete d'accordo se vi descrivo come un incrocio tra Testament e Nevermore?
Oh sì che son d'accordo! Testament e Nevermore sono due grosse influenze per noi. Penso sia normale che la musica che ascolti maggiormente ti ispiri anche quando componi. Fred ha iniziato a conoscere la scena moderna e più brutale quando è entrato a far parte del gruppo, dopo l'uscita di "Fractured".

A proposito di "Fractured": quando l'avete registrato, il vostro stile era più vicino al classico thrash/heavy metal (come i primi Metallica, per intenderci). Come mai avete deciso di cambiare? E come evolverà la vostra musica in futuro? Proverete ad introdurre qualche elemento death in più?
Come ho detto prima, la ragione per cui abbiamo mutato stile sta negli avvicendamenti della line-up. Non abbiamo un compositore principale all'interno della band, siamo tutti coinvolti. Così è naturale che i cambiamenti nella formazione si riflettano nel modo di comporre. Non siamo in grado di dire come ci evolveremo in futuro. Se abbiamo delle idee non badiamo allo stile, se son buone le teniamo comunque. Forse troverai qualche elemento reggea o funk nel prossimo CD ma stai pur certo che sarà dannatamente pesante!

"Dream Killer" inizia in maniera molto simile ad "Angel Of Death". Come mai? Non pensate che si assomiglino troppo?
Non ce ne eravamo accorti quando abbiamo scritto quel pezzo. Dopo che l'abbiamo suonata live, qualcuno ci ha detto che assomigliava ad "Angel Of Death", ma abbiamo deciso di tenerla perché si trattava comunque di una nostra idea, non avevamo intenzione di rubarla. In futuro faremo più attenzione affinché non accada di nuovo qualcosa del genere, ma comunque ci sono così tante canzoni in giro che nessuno ti può garantire che non ci siano riff che suonano come i tuoi. Se sarà una nostra idea, dunque, la terremo.

Tecnicamente siete molto preparati. Quando avete iniziato a suonare il vostro strumento? Avete preso delle lezioni o siete autodidatti? L'abilità tecnica è importante per voi?
Grazie. Io ho iniziato a suonare la batteria 15 anni fa, quindi ho avuto abbastanza tempo per imparare! Ho preso lezioni per 5 anni ma non avevo ben chiaro cosa volevo suonare. Mi avevano anche insegnato la samba. Ma io preferivo suonare i Metallica, così ho lasciato perdere le lezioni. Comunque ho imparato delle tecniche molto utili. La tecnica non è importantissima per noi. Ciascun musicista vuole dimostrare le proprie abilità ma una buona canzone viene prima di tutto.

Ci sono etichette interessate agli Hatred? Lasciami dire che è incredibile che "Soulless" non sia uscito per una qualsiasi etichetta...
Noi la pensiamo allo stesso modo! Abbiamo iniziato a contattare etichette la scorsa settimana perché prima abbiamo voluto aspettare che fosse pronto il nostro DVD autoprodotto, con il nostro primo videoclip, interviste e qualche immagine live. Stiamo dunque aspettando adesso qualche risposta. Ma credo sia molto difficile ottenere un contratto senza conoscere le persone giuste. Dunque, se tu che stai leggendo sei il manager di una casa discografica, dacci un contratto da cinque milioni di euro. ORA!

Pensate che per un gruppo come gli Hatred sia migliore una etichetta grande o una underground?
Ritengo che una underground faccia più al nostro caso, perché se hai una grossa etichetta e le tue vendite non sono abbastanza elevate a loro non gliene frega un cazzo di questa piccola band. Penso sia meglio avere una piccola label che si interessa a te, piuttosto che essere considerato semplicemente uno tra mille.

Avete suonato molti concerti finora, aprendo anche per gruppi del calibro di Destruction e Tankard. Avete pianificato qualche data interessante, magari in corrispondenza di qualche festival metal? E cosa mi dici delle reazioni tra il pubblico?
Dovremmo avere una data con i Sodom (forse) e speriamo di essere tra quelli che suoneranno quest'anno all'Earthshaker Fest con i Manowar come headliner. Ma questo non è ancora sicuro. Le reazioni del pubblico sono state grandiose. Alla festa per l'uscita di "Soulless" sono venute più di 500 persone. Penso che vada più che bene per un gruppo underground. E va meglio ogni volta che suoniamo. C'è sempre gente che poga, canta e grida per avere il bis. E' meglio del sesso o di pisciare e cagare nello stesso momento!!

E' troppo presto per parlare di qualche concerto all'estero, magari in Italia?
Ci piacerebbe un casino suonare in Italia (perché qui fa molto freddo adesso). Se c'è un gruppo che sta leggendo questo e vuole suonare dei concerti in Germania e può organizzarne in Italia, allora scrivete una mail a evilewald@hatredmetal.de.

Quando pensi che potremo ascoltare il nuovo album degli Hatred? Avete dei piani per il futuro?
Non posso ancora dir nulla ora. Dipende se avremo un contratto o no. Abbiamo iniziato a comporre per il prossimo disco ma prima di iniziare le registrazioni vogliamo sentire qualche casa discografica. Forse entreremo in studio all'inizio del 2006, magari prima, se avremo firmato per qualcuno.

Ok, l'intervista è finita. Avete qualcosa da aggiungere?
"Thrash the one that doesn´t thrash".
Visitate il nostro sito.
Keep on keeping on.
Let the hammer fall on Hammerfall! (Certe cose non vanno tradotte... - nd BRN)

Mail: evilewald@hatredmetal.de
Sito internet: http://www.hatredmetal.de/