Gotha
(Muad'Dib - Giugno 2002)


Ecco l'intervista a Fabrizio 'Tamas', leader dei Thrashers Gotha!



Ciao Fabrizio, ammettilo ti senti emozionato al pensiero di essere intervistato nientepopodimeno che da 'Shapeless'? (eheheh...)
[modalità leccaculo ON] Ovvio che sono emozionato! [modalità leccaculo OFF] Questa è la prima intervista che rilascio per il nuovo cd, è sempre piacevole parlare della mia band, soprattutto dopo aver letto la recensione che ci hai fatto!

Io e tutti i lettori siamo in attesa di conoscere la storia del gruppo dalle radici (incluso il nome della band ed i cognomi 'ostrogoti' di alcuni membri!!!). Parlacene o saranno guai!
Uhm... la band si è formata sul finire del 1998, eravamo in 4, e da allora sono rimasto solo io, abbiamo avuto qualche problema e qualche cambio di line up, è un 1 anno che abbiamo questa formazione e spero che sia quella definitiva. Il nome... non ha un significato vero e proprio, io volevo un nome corto, semplice e non scontato (nomi di malattie e cose così ce ne sono fin troppi), allora è uscito fuori il nome Gotha, che suona bene ed è breve, so che ha 2 significati ma non fanno al nostro caso. I nomi dei musicisti... sono orribili! In 3 siamo rimasti "fedeli" ai nostri nomi mentre gli altri 2 (Fabian Wsoran e Erik Wyvern) hanno preferito cambiare. Wyvern dovrebbe essere un drago o qualche cosa del genere mentre l'altro è un nome rumeno anche se sembra un clandestino albanese... ahahah! Non so il perché del cambiamento e non so cosa significhi... boh!

Il vostro cd mi è piaciuto molto, la produzione è buona eppure le canzoni suonano grezze e violente come il Thrash di un certo tipo! E' una cosa voluta?
Certo, avevamo in mente un tipo di suono e ci siamo andati molto vicini, questo cd suona notevolmente meglio del precedente, questo perché lo studio dove andiamo ha cambiato e migliorato la strumentazione, inoltre ora abbiamo amplificatori di prima classe e la differenza si sente! D'altra parte facciamo thrash, il suono DEVE essere grezzo, il che ovviamente non vuol dire che la registrazione debba fare schifo. Siamo riusciti ad unire il sound grezzo ad una buona produzione, e di questo ne siamo orgogliosi.

Ho notato una certa componente Punk/Hard-Core che mi ha riportato alla mente la vecchia scuola degli anni '80 (D.R.I., Suicidal Tendencies, Exploited). Praticamente suonate Thrash Metal partendo dalle radici del genere (Eh sì! Chi l'avrebbe mai detto che questa musica ha punti in comune con gente con il crestone verde?), io penso sia un'ottima cosa che vi differenzia abbastanza rispetto ad altre band, dandovi un'attitudine più 'ruvida'. E' la strada che intraprenderete anche nel futuro?
Nella band nessuno ascolta punk o hard core, io ho solo un vecchio cd degli Offspring (forse il primo, quando ancora non erano commerciali) e una raccolta dei Suicidal Tendencies ma li ascolto molto ma molto raramente. L'influenza sicuramente è dovuta dal fatto che "Show No Mercy", "Kill'Em All" e altri cd dell'epoca erano un po' influenzati da quei generi. Prendi gli Slayer, ora sto ascoltando "Reign In Blood" e anche lì ci sono dei riff "sospetti", per non parlare poi degli ultimi 2 che hanno fatto, è sempre Thrash metal ma le influenze hardcore un po' si sentono, eppure sono 2 buonissimi album. Per il futuro... ora stiamo lavorando su una mid tempo song anche se è piena di cavalcate e sfuriate velocissime, che dirti, ascoltando le nostre canzoni si sente che sono tutte su un certo stile, il nostro stile.

Nella biografia ho appreso che avete suonato un po' dovunque, com'è la situazione metallica dalle vostre parti? In Italia come tira il Metal secondo te?
Abbiamo suonato un po' in giro ma non quanto avremmo voluto, il fatto è che qui posti per suonare non ce ne sono, bisogna andare al nord per trovare un buon palco con un buon pubblico, solo che con le spese spesso non ce la facciamo, cioè, se dobbiamo portare la strumentazione abbiamo bisogno di affittare un furgone ma poi andiamo troppo fuori con i soldi, non è facile organizzarsi anche se noi ci diamo da fare. In autunno dovremmo andare in Veneto per qualche data, ci sono anche altre date in forse (Arezzo, Pescara ecc.), vediamo un po' come va a finire... Dalle nostre parti c'è una buona scena, solo che i gruppi collaborano poco (gli unici davvero seri sono gli Infernal Poetry), le band buone ci sono ma poi quando si tratta di ricambiare il favore scompaiono, a noi non piace questo modo di fare e in futuro non li terremo in considerazione. In Italia c'è sempre il dubbio se le band ci siano o ci facciano, ma una volta trovate le mele marce si buttano, giusto? Per fortuna c'è una bella fetta della "torta" che è squisita, questa si chiama IMA e l'indirizzo internet è http://gonow.to/ima chi ha una band può andare sul sito e capire di cosa si tratta.

Ci sono band con cui siete in contatto che apprezzate in particolar modo?
Direi i già citati Infernal Poetry, gli Enemynside (tra novembre e febbraio abbiamo suonato 4 volte insieme), i Kiss Of Death e gli Abiura, oltre ovviamente i grandi Necrodeath e i CentVrion (grandi, ma nel vero senso della parola eheheh). Band interessanti ce ne sono, solo che come persone lasciano parecchio a desiderare.

Su 'The Battle' sono riuscito a decifrare qualche frase critica nei confronti della guerra in generale (almeno penso... il mio inglese peggiora come la mia pancia da birra...). Le vostre liriche sono a sfondo sociale sullo stile del Thrash degli anni '80?
Assolutamente no!!! Fin dall'inizio abbiamo deciso di non seguire nessun filone politico o roba del genere, ognuno pensa quello che vuole. Io la penso in un certo modo ma perché dovrei mettere sulle canzoni delle idee politiche? A me non piacciono i gruppi politicizzati, e di conseguenza non supporto chi la pensa diversamente da me, per questo i nostri testi non si avvicinano mai a ideologie politiche. Per il testo di The Battle... parla di una persona in guerra, i pensieri e i sentimenti, la paura, il freddo, la voglia di piangere... ma non può perché deve solo uccidere se vuole sopravvivere. Come vedi non è né una critica né un elogio, è solo quello che si prova in battaglia.

Vorrei togliermi una curiosità. Nella copertina interna del mini Cd siete in posa dietro un rudere diroccato. Cosa diamine è? Dove si trova? Non farci caso, ogni volta che vedo qualcosa appartenente alla Storia voglio sapere tutto! (e magari anche i lettori di Shapeless ed i vostri fan!)
La storia dell'artwork è curiosa. Avevamo deciso quali pezzi mettere ma non l'avevamo detto al grafico, lui se n'è uscito con 2 immagini, la copertina e la foto della torre semi distrutta. Le canzoni si chiamano "Take Your Soul" (in copertina c'è una persona con intorno una specie di fascio di luce, capito?), e l'altra è "The Battle", quindi anche il rudere era perfetto, considerando che nel testo si parla di guerra ma non si capisce se sia una guerra moderna con bombe e mitra o una guerra old style con spade e frecce. La foto è stata presa da internet ed un fotomontaggio molto ben fatto dal nostro grafico di fiducia (Roberto Marinelli, catshouse@libero.it).

Quali sono i vostri programmi futuri? A quando un bel 'full lenght album'?
Come sai questo cd andrà a finire su vinile ad agosto per conto di una piccola ma agguerrita etichetta, sarà uno split ep 7", su un lato ci saremo noi con le 2 canzoni Take Your Soul e The Battle mentre sull'altro lato ci saranno gli Abiura, death metal band sarda. Comunque questo cd lo stiamo mandando in giro a varie etichette, non ci illudiamo su un ipotetico contratto perché sappiamo che è molto dura, però se qualcosa dovesse uscire fuori sarà tutto di guadagnato. Abbiamo pronti parecchi pezzi che finiranno su "Alive", un cd che credo sarà stato rimandato 4-5 volte come minimo, però meglio aspettare e mandare le cose un po' per le lunghe per poi realizzare un cd davvero ben fatto e curato piuttosto che farsi prendere dalla voglia di fare per poi ritrovarsi con il cd in mano ma parzialmente delusi. Ci sono diverse canzoni che non vedo l'ora di poter ascoltare su cd, chiaramente saranno in linea con il materiale presente su "Take Your Soul", ovvero brani veloci, violenti e ben suonati.

Ok Tamas, solitamente dovrei fare la domanda finale in cui lasciarti dire tutto quello che vuoi... invece no!!! Oggi mi sento particolarmente rompiballe (eheheh...) quindi dovrai svelarci il segreto del tuo nickname altrimenti niente libertà!
Tamas... chiarisco subito che non centra nulla con le batterie Tama, visto che suono la chitarra... E' un nick che mi ha dato Roberto il grafico quando lavoravamo insieme, deriva da un'altra parola che era troppo lunga come soprannome, allora è stato accorciato. Siccome l'intervista la stai facendo a me decido io di lasciarmi dello spazio alla fine per dire quello che voglio. Allora... ringrazio Shapeless per lo spazio e te per le domande veramente interessanti :-PPP e ricordo a tutti che il nostro sito internet è http://www.gotha-thrash.com e che una volta sul sito possono firmare il guestbook. Ciao e KEEP THE THRASH FAITH ALIVE!!!