Gory Blister
(teonzo - Maggio 2003)


Ecco l'intervista via mail con Raff, chitarrista dei Gory Blister, un gruppo italiano attivo da ben più di 10 anni, ed un nome storico della scena death metal nostrana. Tempo fa hanno registrato un album ("Art Bleeds") che aveva ottenuto ottime recensioni sulle fanze in giro per il mondo, io ho potuto ascoltarne 3 pezzi e confermo le ottime impressioni! Speriamo che finalmente la fortuna bussi alla loro porta, dopo anni di sbattimento sarebbe anche ora...



Ormai sarete stufi di vedervela fare sta domanda dopo 10 anni e passa, ma vi chiedo di fare una presentazione del gruppo per i lettori che non vi conoscono...
Non siamo stufi, per fare una presentazione questa volta colgo l'occasione per invitare i lettori di Shapeless Zine a visitare il nostro sito ufficiale http://www.goryblister.com/, qui possono leggere una nostra bio sintetica ed esaustiva.

Parliamo di "Art Bleeds"... il titolo suppongo voglia dire che l'arte deve essere frutto di una passione estrema da parte di chi la crea, giusto?
Certamente, il concetto e' proprio questo, l'arte e' una continua ricerca di qualcosa che non e' mai perfetto, dell'illusione di fermare un'emozione che vola via nel momento in cui la si crede propria. Tutto questo se e' genuino ti porta a perseverare nel cammino sempre di piu', fino a quasi consumarti dentro.

Dove l'avete registrato? Come erano andate le registrazioni?
Ai mitici Fear Studios di Mr. Gabry & Paso in Ravenna. Il risultato mi sembra molto professionale e valido; in termini qualitativi credo che non tema la concorrenza di mercato fatta da produzioni ben piu' blasonate di certe labels. (yeah - nd teonzo)

Una curiosità: come sono le altre canzoni di "Art Bleeds" non contenute nel promo?
In perfetto stile con quelle del promo che hai ascoltato, nell'insieme "Art Bleeds" lo si puo' considerare un disco molto veloce e tecnico, doti che non vanno a scalfire la potenza propria del death metal.

Ho cercato sul sito, ma non ho trovato i testi... ci potete dire di cosa parlano?
Presto ci saranno anche sul sito con un videoclip di "Anticlimax" ed alcuni MP3 da scaricare. L'argomento di questi testi resta l'Arte ed il rapporto dell'artista con essa. Ricalcano i concetti di cui ti parlavo prima, ricerca ed ispirazione.

Avevo letto varie rece di "Art Bleeds" su delle fanzine di tempo fa, e facevano sempre il paragone con gli ultimi DEATH. Anche io ho avuto questa impressione ascoltando il promo di 3 pezzi, ma a far caso ai dettagli (ad esempio le scale usate) non avete molto in comune con loro, visto che usate soluzioni diverse... eppure un po' somiglianza resta! Come vi spiegate questa cosa?
Esatto, adottiamo soluzioni diverse, sei molto acuto, ma non so dirti esattamente perche' ci sia questa somiglianza con gli ultimi Death, non che la cosa mi dispiaccia anzi, probabilmente perche' resta una delle nostre principali influenze, puo' anche darsi che la nostra visione della musica e dell'arte coincida, la vediamo dagli stessi punti, sai, fare musica non vuol dire solo saper suonare una strumento e' importante associare delle sensazioni, dei colori, dei sogni, e' difficile da spiegare.

Immagino che abbiate spedito una bella botta di CD alle etichette per cercare un contratto... che risposte avete avuto finora?
Gia', con anche una bella botta economica. I risultati non sono stati fin ora un granche'. Il contratto con la Noise Records per il progetto Sonickattack e' stato una bolla di sapone per colpa della Sanctuary Group. La Mighty Music pretendeva di dirci cosa dovevamo o non dovevamo fare. La Earache ci ha illuso per qualche mese e poi non si e' fatto nulla. La Devil Doll Records pretendeva di metterci in stand by per una proposta seria e di farci sapere quando lo riteneva opportuno e per questo abbiamo deciso di interrompere la trattativa. La Relapse non ci ha mai proposto nulla di serio nonostante Maria Oulette ci raccontasse che il prodotto funzionava. Ora siamo in trattativa con la Sekhmet Records e con la Interbeat, vedremo come andra' a finire. (cazz, speremo sia la volta buona...!!! - nd teonzo)

Come stanno andando le vendite della ristampa di "Cognitive Sinergy"?
Discretamente, aspettiamo di tornare a suonare dal vivo per aumentare le vendite.

Avete composto altro materiale dopo "Art Bleeds"? Come si è evoluto lo stile dei Gory Blister?
Certo, non siamo mai fermi. Lo stile si sta evolvendo in una minuziosa cura degli arrangiamenti, stutture un pelo piu' lineari ma sempre con un songwriting cattivo e bizzarro. Ci saranno come sempre riff veloci e repentini cambi di tempo.

Voi siete stati tra i primi gruppi death metal in Italia, e verso la metà degli anni '90 c'erano vari gruppi di valore (Sadist, Thy Nature, Desecration, Electrocution, Detestor...) che però non sono mai stati cagati dal grosso pubblico metal, pur facendo musica figa. In pratica di tutti quei gruppi siete rimasti in attività solo voi, i Node e i Glacial Fear... vi sentite come una specie di sopravvissuti? E come avete vissuto tutti questi anni, vedendo che ogni gruppo svedese, per quanto inutile, arrivava a firmare un contratto?
Non ci sentiamo dei sopravvissuti, sono molteplici le ragioni che spingono una band a sciogliersi, spesso le motivazioni sono personali, noi abbimo sempre creduto nella genuinita' del nostro rapporto con la musica, e se poi il contratto non arriva, pazienza, e' solo una questione di fortuna come ogni cosa nella vita, e' una variabile che non puoi controllare, o ce l'hai o non ce l'hai.

Che ne pensate dell'attuale scena techno-death italiana? Siete in contatto con gli altri gruppi che suonano questo genere?
No, il quotidiano ci porta a sbattimenti tali da non avere il tempo di allacciare alcun rapporto. Solo con i Node ogni tanto ci si vede, aiutati dal fatto che proviamo nella stessa sala.

Che fate di bello nella vita?
Si lavora, che palle!

Una domanda per Raff: sul sito c'è messo che ti piacciono le ragazze bionde, more e rosse... e se ti si presenta davanti una figona coi capelli tinti verdi (tipo quelle dei cartoni animati, hahahaah) che fai?
Grande! Di certo non mi incazzo! Mi ci butto e basta! E' giusta un'ironia che facciamo tra di noi dato che nel mio caso sono malato per le donne le auto ed il buon vino rosso.

Ed ora la mia classica domanda mongoloide. Siete in America e senza soldi, vi si rompe una vescica e cominciate a sanguinare (Gory Blister), così andate in un ospedale scarso a causa dei pochi soldi, e trovate un dottore completamente rinco. Questo chiede all'infermiera cosa avete, e lei glielo dice. Ma siccome è rinco quello capisce "gory clyster", prende un clistere modello damigiana e fa quello che deve fare. Così vi ritrovate col culo messo malaccio (ass bleeds, altro che "Art Bleeds"...) e a vedere le stelle (altro che le "Comet..."). Come reagite in questa situazione???
Non so davvero come reagirei, in realta mi sono trovato in una situazione simile nel 1995 a New York, ero senza il becco di un quattrino e dovevo lavorare dove capitava per guadagnare qualcosa per mangiare e sputtanarmi i soldi la notte nei vari Go Go Clubs. E' stata davvero dura ma ne e' valsa la pena!

Per curiosità, in tutti questi anni vi hanno mai fatto una domanda più cazzona di quella precedente???
No (evvaiiiii!!! - nd teonzo), ma e' divertente!

Ok, siamo arrivati alla fine... come nostro solito, a voi le ultime parole!
Ti ringrazio per il tuo supporto, god bless you all!
Death Metal rules!
Raff

Mail: info@goryblister.com
Sito internet: http://www.goryblister.com/