Fe..dup
(Hellvis - Ottobre 2004)


I Fe..dup sono uno dei pochi gruppi in possesso di un suono molto personale già al secondo demo. Il loro punto di forza è proprio questa continua ricerca del nuovo e del sorprendente. Una band così non poteva passare inosservata all'orecchio attento di Shapeless! La breve intervista via e-mail che segue è un po' il loro biglietto da visita. Forza, su, conoscete anche voi questo notevole gruppo veneto!



Durante la recensione di "Last Day Of The Life" mi sono reso conto di quanto fosse difficile definire adeguatamente il vostro stile musicale. Ci volete provare voi? Inoltre, quali sono le vostre radici musicali?
Le nostre radici musicali sono abbastanza differenti una dall'altra e questo forse ha portato una difficoltà, da parte di chi ci ascolta, nel definire il genere nostro. Genericamente potremo definirlo come un nu-metal ma che non vuole essere banale o scontato o facente parte di una fascia musicale ormai satura di questi ultimi anni.

Siete soddisfatti dei responsi di pubblico e critica nei riguardi del vostro secondo demo? Avete ricevuto anche qualche commento particolarmente negativo?
Ogni critica o recensione fatta sul nostro lavoro è comunque una soddisfazione in quanto risposta alle cose in cui crediamo e per le quali abbiamo sempre sudato. Mi ripeto affermando che ci accresce ricevere critiche, ma che poi l'esito sia positivo o meno non cambia e non cambierà mai il cammino intrapreso come gruppo!

Tra tutte le canzoni del demo, "Last Day Of My Life" è quella con una marcia in più, secondo me. Condividete anche voi la mia opinione, anche in considerazione del fatto che l'avete scelta per la compilation della Akom Productions?
Sicuramente "Last Day..." è stata una canzone che ha cambiato il nostro sound e attualmente vari riff sono comunque presi di riferimento da quella canzone. Per noi è comunque un gran pezzo ma passato, nel senso che ora come ora il nostro sound è più amalgamato, più preciso e curato, o almeno è quello che vuole essere. E' normale che in un gruppo ci sia un'evoluzione o un cambiamento... E' giusto, altrimenti si avrebbe davanti una band morta!!! Per questo motivo abbiamo scelto "Last Day Of My Life" per la compilation Akom... Perché appunto per noi è stato un inizio di un qualcosa di importante che ha portato alla band che c'è ora...

Sempre a proposito di quella canzone, la voce femminile si integra alla perfezione con il vostro sound. Avete mai pensato ad allargare la line-up con una cantante?
L'inserimento della voce di Laura sul nostro pezzo è nato spontaneo, senza nessuno studio fatto a priori e forse è stato proprio questo che ci ha dato le emozioni che volevamo ottenere. Non vogliamo forzare nulla né tanto meno seguire filoni appartenenti ad altre realtà o ad esperienze che non sentiamo più nostre!

"Hellcome" e "Camerons' Chain" sono due tracce molto melodiche, potenti ed estremamente malinconiche. Che emozioni volete suscitare negli ascoltatori con la vostra musica? Ed i vostri testi di cosa trattano?
A riguardo delle emozioni ci piacerebbe che la gente ascoltandoci provasse quello che proviamo noi suonando davanti a loro. Vorremmo trasmettere alle persone energia, sfogo, tutti quei sentimenti che ti fanno venire voglia di gridare. Canzoni come "Hellcome" infatti cercano di trasmettere proprio questo!! Riguardo i testi invece trattano comunque di esperienze personali e forti sentimenti... parecchi anche i testi tratti da sogni!

Che cosa ci dobbiamo aspettare dai Fe..dup per il futuro? A quando il primo album ufficiale? Siete stati contattati da qualche etichetta?
Dai Fe..dup del futuro sicuramente ci si potrà aspettare una band più matura e personale, che alla fine è il nostro obbiettivo, mentre a livello di sound ci sarà un bel passo verso sonorità sempre più cattive e ritmate, alternate comunque da melodie pesanti e cadenzate... Purtroppo però per quanto riguarda un possibile contatto con qualche etichetta discografica, ci stiamo rendendo conto di quanto sia difficile. Ci si prova sicuramente in quanto poter vivere con la musica e per la musica è il sogno che ci accomuna come anche l'amicizia che ormai c'è fra noi.

Scegliete le parole migliori per concludere questa breve intervista.
Per chiudere quest'intervista volevamo scrivere una frase che per noi è ormai un punto di riferimento personale... "Nei nidi d'aspide si impara l'arte del veleno"...
Grazie ancora e a presto.

Mail: fedupmail@libero.it
Sito internet: http://www.fedup.it/