Ever Since
(Randolph Carter - Maggio 2003)


I magnifici svizzeri Ever Since sono una delle realtà di più interessanti dell'underground europeo ed hanno ottenuto ottimi responsi un po' dappertutto. Ora gli manca il classico "colpo di culo", che nel loro caso sarebbe strameritato. Eccovi una breve intervista; a parlare è il chitarrista Vincent.



Salve ragazzi! Indovinate qual è la prima domanda? Ma certo... come nascono gli Ever Since?
Gli Ever Since sono una Dark Melodic Metal band svizzera composta da 6 elementi e formatasi nel 1998; fino ad ora abbiamo prodotto 2 CD, il primo dei quali è un live album del 2001 intitolato "Into A Reign Of Pain". Il secondo disco si chiama "Fight The Elements" ed è datato 2002. La formazione degli Ever Since comprende: Fabrice (vocals), Cédric (drums), Ismaël (guitars), Jean-Philippe (keyboards), Yves (bass) and Vincent (guitars).

C'è qualche significato particolare dietro il nome Ever Since?
Il nome lo trovai io (Vincent), per caso in un vocabolario. Ci piace tanto perché pensiamo che lasci molto spazio all'immaginazione e che corrisponda alla nostra musica!

Lasciate che vi dica che "Fight The Elements" mi ha entusiasmato oltre ogni dire; trovo inoltre che abbia dei suoni grandiosi, insomma la produzione è ottima. Siete dello stesso parere?
Avevamo in testa "Fight The Elements" da ben 2 anni, ed il disco ha potuto vedere finalmente la luce negli XH Virtual Records a Grône, in Svizzera. L'ingegnere del suono, Xavier, oltre ad essere un caro amico della band, ha lavorato per 3 settimane. In generale siamo soddisfatti di come suona il nostro disco, ma per il prossimo abbiamo intenzione di lavorare diversamente per i suoni della batteria e degli assoli di chitarra.

Come suona invece il vostro debutto?
Come detto, "Into A Reign Of Pain" fu registrato dal vivo nel 2001 in un teatro. Abbiamo lavorato 2 settimane prima delle registrazioni. In tutto furono 4 serate, che abbiamo filmato e che useremo in seguito per un DVD. E' stata un'ottima esperienza per gli Ever Since.

State ancora cercando qualche contratto importante?
Sì! Attualmente, come sai, stiamo lavorando con la nostra agenzia di management, la Hardebaran, speriamo di trovare qualche contratto per entrare nuovamente in studio nel 2004! Abbiamo firmato un accordo per la distribuzione in Francia con l'Adipocere (eh, mica male! - nd Randolph Carter).

Da quali gruppi siete influenzati maggiormente?
Siamo attratti da diversi tipi di metal, dal black all'heavy, ma anche dall'elettronica, soprattutto Fabrice, Yves e Jean-Philippe. Invece sia io che Ismaël e Cédric prediligiamo principalmente il metal estremo di Dark Tranquillity, Old Man's Child, Dimmu Borgir, In Flames, etc.

Quanto è importante per voi la tecnica? Preferite comunicare dei sentimenti invece di suonare freddamente centinaia di cambi di tempo?
Sì, esattamente, prima di tutto vogliamo lavorare sulle emozioni. Non ci interessa suonare musica complessa! Anche se abbiamo qualche riff intricato o tecnico, non è certo il nostro obiettivo: cerchiamo di suonare la musica che abbiamo in testa, che sentiamo realmente.

Vincent, vorresti spiegarci le tematiche del vostro album? C'è qualche concept legato alla donna che appare in copertina?
L'autore dei testi è Fabrice (il cantante), che è molto interessato a parlare della figura femminile. Nei nostri prossimi lavori continueremo a trattare della donna ma anche dall'uomo. Vorremmo descrivere le emozioni che ognuno di noi (uomo o donna) inevitabilmente prova durante la vita, come rabbia, passione, amore, odio, vendetta. Ci sono un sacco di cose da dire sul genere umano.

Nella vostra musica ho trovato molti riferimenti al gothic metal, come giudicate la scena odierna?
Non ti saprei dire, non sono io all'interno del gruppo quello interessato a tali sonorità. Ci piacciono le atmosfere e il romanticismo della gothic music.

Come valutate il ritorno agli albori dei My Dying Bride, dopo un breve periodo di sperimentazione, e il percorso evolutivo degli Anathema, dal doom/death ad un rock settantiano/floydiano?
Non conosco i My Dying Bride, Jean-Philippe e Yves sono loro fan. Degli Anathema ho solo 2 album, però ho presente la loro evoluzione e mi piace. Ammiro gli Anathema, sono un'ottima band che sa trasmettere una grande energia nella loro musica (ben detto! - nd Randolph Carter).

Come è un concerto degli Ever Since? Emozionante come il disco?
Beh, noi cerchiamo di riprodurre esattamente le sonorità del CD dal vivo, per esempio utilizziamo dei samples per le parti di violino o per altri suoni. Negli show di "Into A Reign Of Pain" avevamo dei ballerini sul palco, e tutto lo spettacolo venne su molto bene. Speriamo di ripeterci per il tour di "Fight The Elements"!

Spiegami una cosa: ma com'è che tutti i gruppi svizzeri che mi è capitato di sentire sono invariabilmente eccezionali? Celtic Frost, Samael, Coroner, Alastis, Krokus e adesso Ever Since...
Eh, eh, non ti so dire... è che qui in Svizzera non c'è un cazzo da fare, e quindi ci mettiamo a suonare per ingannare il tempo!! Semplicemente, ci piace suonare, e cerchiamo di farlo nel miglior modo possibile.

Alla luce di ciò, vogliamo sapere qualche nome della scena underground elvetica!
Samael, Alastis, Enigmatik (Black Metal), Ipsum (Melodic Black Metal), Corrosif (Metal hardcore), Knock Out (Neo Metal), No Name (Metal jumping) e tanti altri!!

Che farete in futuro?
Nel futuro immediato suoneremo in Belgio durante maggio, settembre e novembre, e abbiamo qualche contatto per la Francia, la Germania, il Lussemburgo e pure l'Italia (dove dove? - nd Randolph Carter)... vedremo! Inoltre nel nostro futuro c'è un nuovo album, una scenografia per i concerti e un contratto discografico... spero!!

Beh, vi auguro il meglio! Ciao e a presto!
A presto, certo! E grazie ancora per la tua recensione!!

Mail: info@eversince.net
Sito internet: http://www.eversince.net/