Steve Di Giorgio
(teonzo - Novembre 2002)


Che posso dire??? Steve Di Giorgio è uno dei miei miti, ed ora che l'ho intervistato posso morire contento!!! Per i pochi che non lo conoscono ricordo che è uno dei membri dei Sadus, ha suonato su due album dei DEATH, su "Severed Survival" degli Autopsy, è stato (oppure è, dipende dai punti di vista) membro dei Control Denied, è membro dei Testament dall'uscita di "The Gathering", ha collaborato con Iced Earth, Dragonlord, Vintersorg e magari qualcun altro che mi sfugge... in poche parole uno dei migliori bassisti del metal. Ho scritto ai Sadus chiedendo un'intervista con questo mito, e credevo che sarebbe stato impossibile farcela... invece mi è arrivata una mail direttamente da Steve in cui mi dava l'ok, così gli ho spedito le domande e dopo 2 giorni mi sono arrivate le risposte... Un mito come musicista e anche come persona, non se la tira e dà attenzione anche ai minchioni come me, i miei complimenti!!! Ragazzi, imparate da Steve Di Giorgio: potrebbe tirarsela quanto vuole ed avrebbe ragione di farlo, invece è rimasto tranquillissimo e disponibile.



Prima di tutto vorrei chiederti qualcosa al riguardo degli ultimi concerti che avete fatto coi Sadus. Ho visto delle immagini veramente fighe nel vostro sito, quindi presumo che abbiate avuto un ottimo responso... è così? Ti sei divertito a tornare sul palco col tuo primo gruppo?
Yeah, abbiamo fatto solo pochi concerti. Ma a quanto sembra siamo andati nei posti giusti. E' stato organizzato tutto all'ultimo minuto, ma i gruppi che facevano parte di quel tour ed i promoter sono venuti a cercarci, e tutto è andato alla grande. Abbiamo fatto alcuni concerti con i Cannibal Corpse, i Dew-Scented, i Severe Torture ed i Viu Drakh... ed ovviamente sono stati ottimi show. Ed abbiamo anche fatto un paio di concerti da headliner in Olanda, e questi sono stati spaventosi. Un sacco di metallari di vecchia data sono venuti al concerto per supportarci dopo tutti questi anni. Voglio dire, erano passati 10 anni da quando i Sadus suonarono per l'ultima volta per i loro fan europei, e loro ci hanno fatto sapere che si ricordano ancora di noi. E poi è stato veramente figo andare in tour con il gruppo che abbiamo messo su 18 anni fa! Non c'è nulla come andare in giro col bus assieme ai tuoi fratelli metal. Abbiamo fatto tutto nello stile dei vecchi tempi! Spero di rifarlo veramente presto.

Sfortunatamente non siete venuti a suonare in Italia... c'è una possibilità di vedere i Sadus suonare nel nostro paese? Magari in giugno al Gods Of Metal?
Sì, c'è una grossa possibilità. Sto cercando di fissare delle date dalle vostre parti proprio in questi giorni, dovrebbero essere per l'estate prossima all'incirca. L'Italia è un altro degli stati in cui i Sadus hanno un sacco di fan, ma non ci abbiamo mai suonato. Io personalmente ho suonato in Italia un po' di volte ed ho visto un bel po' di fan dei Sadus da voi. Mi sto impegnando per venire a suonare da voi. Sto parlando in giro e cercando dei promoter che vogliano aiutarci a fissare delle date.

Hai già suonato con i Testament al Gods Of Metal del 2000, davanti a migliaia di metallari italiani che se ne sono strafottuti della pioggia e sono impazziti sotto al palco con le vostre canzoni, cantando e facendo headbanging per tutto il tempo. Cosa stavi provando mentre stavi suonando su quel palco e vedevi tutti quei fan impazziti?
Questa è l'Italia. Amo l'Italia. E' uno degli stati principali per il metal. A parte il fatto che la mia famiglia è emigrata negli Stati Uniti dall'Italia, è veramente un posto bellissimo. Quel giorno stava piovendo e c'era un sacco di gente ammassata sotto al palco per riuscire a vedere per bene il gruppo, era spaventoso. I fan ci hanno fatto dimenticare che stava piovendo, abbiamo cercato di dare il meglio di noi. Ricordo anche quell'enorme telecamera che scorrazzava avanti ed indietro per il palco, mi piacerebbe vedere quella registrazione... sono sicuro che sembravamo come cani bagnati. Ma è stato un concerto grandioso, abbiamo incontrato un sacco di gente in gamba. Non vedo l'ora di tornare. Torneremo.

Ho nominato i Testament, quindi per forza di cose i miei pensieri vanno a Chuck Billy... ho letto sul web che ha sconfitto la sua malattia ed ora si sente molto meglio. Prima di tutto vorrei chiederti di portargli un GROSSO saluto da parte di tutti i suoi fan italiani... e poi vorrei chiederti se ora è tornato forte e contento come lo era prima di sto casino...
Yeah, è stato incredibile. Ha passato un sacco di situazioni merdose. E' stato terribile, ma è rimasto massiccio anche quando non sapeva cosa stava succedendo. Ha fatto quello che doveva per tornare in salute, ed ora il dottore gli ha detto di non tornare più da lui... immagino quindi che il tumore sia sparito definitivamente. Adesso si sente tornato in forma normale e pronto a tornare sulle scene e tornare a suonare coi Testament. Abbiamo in programma un sacco di concerti prossimamente, ed adesso che torna sui palchi gli sembra che non sia successo nulla. Sono sicuro che se non vedrete i Sadus in Italia quest'estate, allora vedrete i Testament.

Un'altra domanda sui Testament: uscirà un nuovo album nel 2003? Ci puoi anticipare qualcosa?
Penso che il nuovo lavoro dei Testament uscirà entro pochi mesi. So che Eric sta lavorando su dei nuovi brani ultimamente. Ne ho sentiti un paio e suonano proprio fighi. Diceva anche di avere delle altre canzoni a cui manca poco per essere finite. Quindi durante questo periodo in cui suoneremo live dovremmo riuscire ad ultimare un po' di canzoni.

Com'è stata la tua esperienza della registrazione dell'ultimo album di Vintersorg? Sei contento di come è uscito?
Penso che sia venuto fuori un album grandioso. A parte il fatto che ho avuto solo tre o quattro giorni per imparare tutte le mie parti e poi registrarle in quel week-end... escluso questo è stato uno degli album più divertenti a cui abbia partecipato. E' stato come ai vecchi tempi, dove ero spinto a suonare come volevo invece di trattenermi. Adoro quelle canzoni ed ho provato ad aggiungere qualcosa di interessante per quanto riguarda il basso. Da quello che ho sentito è piaciuto un casino alla gente. Mr.V ha una grande voce e spero che molte più persone arrivino a conoscere la sua musica. E' molto diversa da quello che si sente in giro oggigiorno. Ho sentito gran parte dei brani che faranno parte del nuovo album di Vintersorg, e spero proprio di partecipare anche a questo.

C'è una speranza che i primi 3 album dei Sadus vengano ristampati? Ora sono praticamente impossibili da trovare, ed i giovani metallari non conoscono bene il tuo gruppo... è un peccato che non possano comprare i vostri album!
Beh, non so cosa dire. Mi piacerebbe che quegli album fossero là fuori. L'etichetta con cui abbiamo firmato per "Elements Of Anger" aveva stampato una compilation tratta dai primi tre album dal titolo "Chronicles Of Chaos" e contiene gran parte delle canzoni di quei lavori. Ma sarebbe figo vederli ristampati... perlomeno "Swallowed In Black".

Una curiosità: il tuo cognome sembra di origine italiana... è così? La tua famiglia è emigrata dall'Italia?
Yeah, come avevo detto anche sopra. Il nome è italiano, la famiglia è italiana e tutti loro arrivarono negli Stati Uniti prima che io nascessi. Non ho sangue italiano al 100%, ma sono cresciuto in una casa completamente italiana. Credo che il paese da dove viene la mia famiglia si trovi nelle vicinanze di Napoli, mi sembra vicino Cassino. Un giorno voglio andare a visitare quei posti, anche se non credo ci siano persone che mi conoscono.

Adesso sei considerato uno dei migliori bassisti nel metal, probabilmente il migliore. Continui a studiare e a fare esercizi per migliorare la tua tecnica? Oppure adesso semplicemente ti diverti suonando con i tuoi amici senza passare ore a fare esercizi?
Beh, non mi considero il miglior bassista nel metal o di qualsiasi tipo di musica. Ora come ora non credo ci sia il "migliore" in qualcosa. La musica è un mondo soggettivo con infinite variazioni ed è impossibile dire chi sia il migliore visto che è tutta una questione di gusti. Io cerco di suonare delle parti interessanti ed è gratificante quando la gente mi riconosce per qualcosa che ho suonato. Ma dire "il migliore" implica la competizione, e la musica non è uno sport da competizione per me... è qualcosa con cui divertirsi e da cui trarre ispirazione.
La cosa che mi spinge a migliorarmi è la buona musica. Sfortunatamente non ho molto tempo per imparare nuove tecniche. Mi limito soltanto a portare qualche nuova idea quando qualcuno ha qualcosa di interessante da suonare, i nuovi album sono i migliori... come quello di Vintersorg, e quello dei Control Denied.

Io dico spesso ai miei amici che adoro il suono del tuo basso fretless, e penso che il basso fretless dovrebbe essere usato da più persone nel thrash e nel death, ma i miei amici mi rispondono sempre qualcosa del tipo "solo Di Giorgio può suonarlo nel thrash e nel death metal". Ora sto parlando con la persona giusta, quindi vorrei chiedere la tua opinione al riguardo... Come mai pensi che la gente preferisca suonare il basso coi tasti nel metal estremo? E' così difficile ottenere un buon risultato suonando un fretless senza perdere un suono aggressivo?
No, non è difficile... è per questo che ho scelto questo strumento. Suono anche il basso fretted ovviamente. Adoro il suono che si può ottenere da entrambi, ognuno è buono per motivi diversi. E' solamente una questione di preferenze. Il fretless ha un sacco di intonazioni diverse da imparare a gestire, e la maggior parte dei bassisti non vuole averci a che fare. Un sacco di persone lo suonano delicatamente e con un suono basso e brontolante (spero aver tradotto decentemente... - nd teonzo), io invece ci metto molta foga così il suono rimane bello aggressivo per poter calzare a pennello con la musica. Un sacco di bassisti sono oppressi dai chitarristi e dagli ingegneri del suono, quindi può darsi che vorrebbero registrare col fretless ma non gli viene consentito. Io sono in realtà un reietto proveniente dalla musica jazz-fusion, quindi porto un sacco di influenze provenienti da quel mondo.

Io sono un grande fan della musica del grande Chuck Schuldiner, ho creato Shapeless l'8 dicembre 2001, così poi ho deciso di dedicargli la nostra zine, scrivendo la sua citazione sotto il titolo. Ti sarei grato se volessi dire qualche parola in suo ricordo...
Cosa vuoi che possa dire... prima della musica, Chuck era un mio buon amico. E' morto troppo giovane, è un peccato l'aver perso tutte le sue idee che doveva ancora realizzare, per la sua mamma e la sua famiglia che hanno perso un figlio e un fratello. Mi mancherà moltissimo, così come a molti altri.

Una domanda al riguardo del secondo album dei Control Denied... ho letto che la famiglia Schuldiner lo vuole pubblicare in futuro, per adempiere alla volontà di Chuck. Ad essere onesto non so cosa pensare al riguardo. Tempo fa pensavo che sarebbe stato meglio lasciare quell'album incompleto, visto che Chuck voleva sempre avere il controllo totale della sua musica. Ma se ha detto che voleva che quell'album fosse finito, allora è giusto pubblicarlo... ma parlando da fan e da ascoltatore non so proprio come potrei reagire quando verrà stampato. Da un lato sarei contento di poter sentire altre canzoni dei Control Denied, dall'altro lato sarei veramente triste pensando a quello che ci sta dietro... Vorrei chiedere la tua opinione al riguardo, visto che sei uno dei suoi migliori amici... quali sono i tuoi sentimenti riguardo la pubblicazione di questo album?
Deve essere stampato. L'ho sentito tutto, ed è sicuramente uscito nella maniera che avrebbe voluto Chuck. E' ancora simile al primo album dei Control Denied, ma più spostato verso lo stile dei Death. Lui voleva che la gente lo ascoltasse, deve essere ascoltato. Aveva cambiato un po' il suo modo di scrivere le canzoni per conciliare lo stile vocale di Tim, e dopo aver sentito come si adattava alla musica è tornato al suo stile naturale di comporre le canzoni sapendo che poteva ancora suonare riff estremi ed aggressivi ed conciliare allo stesso tempo lo stile vocale di Tim. E come se fosse tutto ancora sotto il suo controllo, beh ha trovato un gruppo di musicisti ed un produttore che lo lasceranno esattamente nel modo che voleva lui. Quindi sono sicuro che tutti noi lo suoneremo nella maniera che voleva lui. L'abbiamo fatto nell'ultimo album, quindi è naturale che lo faremo ancora. Non c'è nessun dubbio nella mia mente, questo album deve essere stampato per Chuck ed anche per i fan.

Un'ultima domanda riguardante Chuck e il suo gruppo... io vado pazzo per le tue tracce di basso su "Human" ed "Individual Thought Patterns", quindi vorrei chiederti come sono state composte... Chuck ti ha dato qualche direttiva da seguire, oppure ti disse semplicemente di suonare le tue parti nel modo che volevi?
Mi ha sempre lasciato fare quello che sentivo giusto fare. Questa era la cosa bella nel lavorare con lui, pensavamo sempre alla stessa maniera. La maggior parte delle volte gli chiedevo se gli piaceva questo o se gli piaceva quello e la maggior parte delle volte mi diceva semplicemente di fare quello che volevo. Si comportava così con la maggior parte dei musicisti con cui ha lavorato. Sapeva cosa stava per ottenere prima ancora che loro mettessero mani sulle canzoni, quindi non c'erano molte discussioni su cosa andava aggiunto ai suoi riff perché sapeva già cosa ogni persona avrebbe potuto apportare come musicista.

Hai cominciato a suonare metal negli anni '80, quando la gente poteva sentire la vera passione dei musicisti per questa musica. Ora secondo me buona parte di quella passione è andata persa, spesso quando ascolto degli album pubblicati negli ultimi anni penso di stare ad ascoltare plastica e non metallo. Visto che tu sei un musicista ed io un semplice ascoltatore, cosa ne pensi? Hai la mia stessa impressione, ossia che ora la passione sia una caratteristica accessoria e non più fondamentale nella musica metal?
Alcuni gruppi sono come dici. Ma altri hanno la passione che era tipica dei nostri gruppi dell'epoca. Gli anni '80 erano un periodo in cui si iniziavano nuove cose, ma non erano certamente il periodo d'oro o qualcosa di simile. Ogni generazione ha i suoi veri innovatori. E là fuori c'è un sacco di materiale suonato con passione ed onestà, devi solo sapere dove cercare. Se ti limiti al tipo di musica che ascolti allora scoprirai che ti può piacere solo quello che ti è sempre piaciuto e tutto il resto ti sembrerà insipido al confronto. Gli anni '80 erano sicuramente molto più grezzi per il metal, ma la musica è cambiata molto nel frattempo. Ricordati che all'inizio degli anni '80 non avevamo nemmeno i CD...! Chi potrebbe pensare una cosa simile oggigiorno...?

Shapeless è incentrata anche sui gruppi underground. Com'è adesso la scena underground in California? C'è qualche speranza che torneremo a sentire dei nuovi gruppi thrash/death di qualità provenienti dal tuo paese? Ci puoi suggerire qualche gruppo promettente?
Non ne ho sentito nessuno ultimamente. Una volta ero molto più a contatto con l'underground, ma sembra che abbia perso interesse in quello che stanno facendo uscire oggigiorno. Al momento attuale sto cercando di scoprire gruppi fusion degli anni '70 ed '80, oppure sto cercando nuovi gruppi fusion - quindi credo che si potrebbe dire che questa sia un'altra forma dell'underground.

Ti piace lo sport? Quali sono le tue squadre preferite?
Yeah, mi piace l'hockey, il football americano, il baseball, un sacco di cose. Quando eravamo in tour in Europa nel 2000 abbiamo fatto così tanti concerti che ho visto in pratica tutto il campionato europeo del 2000. E' stato divertente, tifavamo per la squadra del paese in cui ci stavamo trovando, qualsiasi esso fosse. Beh, almeno prima della fase finale, quando sono rimaste solo poche squadre. Sono totalmente serio quando dico che ero l'unico del tour che voleva che la Francia perdesse dall'Italia in finale. Dannazione!

Supponi di essere ubriaco e di incontrare un hamburger che ti dice che il thrash metal fa schifo e che faresti meglio a cominciare a suonare musica da mtv... cosa faresti in questa situazione? Cominceresti a suonare il tuo basso mostrando all'hamburger che il thrash metal regna sovrano e mtv suka? Oppure gli diresti un semplice "fanculo" e quindi ti mangeresti quel dannato hamburger?
Metterei quell'hamburger nel microonde e lo accenderei fino a farlo diventare umido e gommoso. Quindi gli metterei sopra una fetta di formaggio e lo farei diventare un cheeseburger. In questa maniera aggiusterei quel dannato hamburger, che prima di tutto non avrebbe dovuto parlarmi.

Ok, meglio se finisco di scrivere domande... adesso puoi dire quello vuoi ai tuoi fan italiani!
Malto Grazi. Ciao bello!