Delirium X Tremens
(Hellvis - Settembre 2007)


"CreHated From No_Thing": segnatevi questo titolo, se già non l'aveste fatto, perchè questo album sin candida, fin da ora, come una delle migliori "relese" del 2007 tricolore! Cerchiamo di approfondirne un po' la conoscenza con questa intervista, alla quale ha risposto il bassista Pondro.



Ciao ragazzi. "CreHated From No_Thing" è arrivato come un fulmine a ciel sereno nel panorama death metal italiano. E' inutile dire che, dopo il vostro esordio, molti si aspettassero un grande ritorno, e credo non gli abbiate delusi. Quanto tempo ci avete messo per comporre, registrare e finalmente pubblicare "CreHated From No_Thing"? Come stanno reagendo pubblico e critica nei suoi confronti?
Prima di tutto grazie mille per le tue parole e per quanto hai detto di "CreHated..." in sede di recensione.
L'album è nato in un anno e mezzo di duro lavoro,un anno e mezzo durante il quale abbiamo distillato tutto il nostro odio e la nostra rabbia e li abbiamo tradotti in musica.
Dopo aver composto le canzoni abbiamo passato venticinque giorni chiusi ai Majestic Studios in compagnia di Marino De Angeli che ci ha permesso di realizzare il disco in maniera assolutamente perfetta riuscendo a capire le nostre esigenze e le nostre idee a livello di produzione e di suoni.
Per la pubblicazione poi è passato ancora un anno in quanto abbiamo aspettato che arrivasse la proposta giusta per noi ma siamo assolutamente convinti di aver fatto la scelta giusta.
Il disco sta andando molto bene sia tra gli addetti ai lavori sia per quel che concerne il giudizio del pubblico, per quanto riguarda dati di vendita al momento è ancora presto per tirare le somme.
Però posso dirti che siamo assolutamente soddisfatti di come stanno andando le cose attualmente.

Per la pubblicazione dell'album, avete scelto di collaborare con la Punishment 18 Records. Come siete entrati in contatto? Siete soddisfatti del suo lavoro?
Abbiamo conosciuto Corrado (padrone dell'etichetta) in occasione del concerto che abbiamo tenuto con i grandiosi Necrodeath al Transilvania Live a Milano lo scorso novembre.
Ci ha parlato della sua etichetta e dei suoi progetti chiedendoci se gli mandavamo il disco.
Una volta ascoltato ci ha proposto il contratto, inizialmente abbiamo aspettato un po' in quanto avevamo anche altre proposte in mano.
Ci siamo poi rincontrati e dopo aver chiacchierato a quattrocchi ci siamo convinti della bontà del suo lavoro soprattutto perché abbiamo visto che il modo di lavorare e gli obbiettivi erano comuni.
Siamo assolutamente soddisfatti della scelta che abbiamo fatto sotto ogni punto di vista, sia professionale che umano, veramente non potremmo chiedere di meglio!

"CreHated From No_Thing" è un lavoro straordinariamente maturo, nel quale nulla sembra lasciato al caso o al puro istinto. Quanta parte del vostro lavoro di composizione sta nel seguire la vostra pura ispirazione, e quanta invece è dedicata al rielaborare le idee in maniera logica, alla ricerca dell'equilibrio perfetto della canzone? Tra l'altro, tra di voi c'è un compositore principale?
Grazie ancora le tue parole mi lasciano a bocca aperta.
Ciardo è il maggior compositore all'interno della band, ha un modo di comporre molto istintivo e "sanguigno" oserei dire.
Solitamente arriva in sala prove con un sacco di idee e canzoni già pronte ed è li che subentra il fattore razionale e calcolatore che c'è in noi.
Vagliamo qualsiasi passaggio e qualsiasi idea più e più volte per trovare la perfetta soluzione per esprimere i nostri sentimenti.
Potrei quindi dirti che le nostre canzoni sono 50% istinto e rabbia e 50% calcolo e logica.

Il vostro ultimo lavoro è anche la riprova che per suonare death metal non sia necessario spingere sempre sull'acceleratore, ma si possono unire groove e raffinate scelte compositive senza perderne in brutalità. Purtroppo, molti gruppi non sembrano avere recepito ancora questo messaggio. Come la giudicate la salute del death metal, nel 2007? E come pensate che si inseriscano i Delirium X Tremens in questa realtà?
Grazie per le tue parole, suoniamo death metal come ci viene da dentro e nel modo più adeguato per
esprimere le nostre sensazioni.
Credo che lo stato di salute del death metal attualmente possa essere definito in ripresa.
Tra lo scorso anno e l'inizio di questo sono usciti dischi davvero grandiosi come le ultime fatiche di Behemoth e Nile o i ritorni di Montrosity e Skinless.
Segno di una certa rinascita e di un rinnovato interesse è testimoniato dalla presenza proprio di Nile e Behemoth all'Ozzfest, cosa inimmaginabile fino ad un paio di anni fa.
Credo che la nostra proposta possa inserirsi bene nell'attuale mercato sia a livello di produzione che a livello compositivo.
Certo è difficile riuscire a raggiungere un elevato numero di ascoltatori in quanto il mercato offre un infinità di proposte e di gruppi alcuni dei quali davvero validi.

Mi sono piaciuti moltissimo i passaggi più atmosferici, che spesso allentano la tensione creata dalla violenza della vostra musica. Gran merito poi va agli arrangiamenti, talvolta arricchiti da effetti sonori. Il tutto contribuisce alla creazione di un universo sonoro cupo e distaccato, minaccioso ed inumano. Tali elementi si ricollegano all'immaginario dei Delirium X Tremens. Ma quali sono i temi principali di questo immaginario? E qual è il concept che sta alla base di "CreHated From No_Thing"?
Ma sicuramente i temi che ci sono più cari sono la rabbia,l'odio e il disprezzo per il modo di vivere ed intendere la vita che si sta propagando nel mondo in questi ultimi anni.
Basta accendere la televisione per capire che direzione sta prendendo l'uomo in qualsiasi campo,la sete di potere e di fama acceca chiunque e lo distoglie dai veri valori della vita.
Proprio queste sensazioni ci hanno spinto a creare il concept di CreHated che è incentrato sulla figura di uno scienziato che cerca in tutto i modi di raggiungere il potere assoluto e la vita eterna.
Per fare ciò esegue una serie di esperimenti tra l'uomo e le macchine cercando di creare un ibrido perfetto.
Alla fine della storia il dottore arriva al punto di farsi congelare dai cinque organismi cibernetici che ha creati al fine di farsi poi risvegliare in un futuro dove appunto la macchine da lui create detengano il potere e lui in quanto loro creatore sia il sommo signore.
Il tutto va visto come una metafora dei tempi moderni dove l'uomo per la sete di potere e successo cerca di prevaricare tutto e tutti, siano essi altri uomini o la natura stessa.

Mi ha incuriosito molto "Convulsion", una traccia molto in stile Ensoph, composta ed interpretata da due membri della band veneta. Com'è nata l'idea di questa collaborazione?
La collaborazione è nata prima di tutto a livello live.
Giuliano chitarrista degli Ensoph ci ha aiutato all'inizio a muovere i primi passi nella scena diciamo "che conta" e ci ha insegnato molto sia a livello organizzativo che comportamentale.
Abbiamo suonato molto in giro con loro e ci siamo sempre divertiti un sacco e questo ha fatto si che nascesse un'amicizia che va oltre alla musica.
Abbiamo dato loro il testo di "Convulsion" dandogli carta bianca per quel che concerne l'aspetto musicale sapendo che con il loro talento il risultato sarebbe stato grandioso.
Posso dirti che hanno oltrepassato di molto quelle che erano le nostre attese componendo un pezzo assolutamente perfetto.

A posteriori, ora che il disco è stato pubblicato e sta circolando, pensate che sia perfetto così com'è o, se fosse possibile, vorreste poter cambiarne qualcosa? Spesso, quando si esce dallo stress delle fasi finali di realizzazione di un CD, sono tante le nuove idee che passano per una mente nuovamente fresca...
Sinceramente credo che "CreHated..." sia un disco perfetto per il periodo durante il quale è stato composto e registrato.
Non cambierei nulla delle canzoni in esso contenute e le idee che ci sono venute finito di produrlo le stiamo già utilizzando per creare nuova musica, quindi aspettatevi un ulteriore passo aventi sotto molto punti di vista anche se vi sarà da attendere ancora un po' prima di ascoltare qualcosa di nuovo a marchio DXT.

Che ci puoi dire della vostra attività dal vivo? Avete dei grossi appuntamenti in programma nei prossimi mesi?
Proprio sabato abbiamo suonato al Metal Day a Vigo Meano vicino a Trento e abbiamo avuto l'onore di dividere il palco con Node, The Haunted e Illogicist.
A inizio settembre suoneremo di nuovo in compagnia dei Node al festival di Libertà Sonore (http://www.libertàsonore.it/) a Trebaseleghe vicino a Padova.
Abbiamo poi un paio di date dalle nostre parti ma stiamo aspettando alcune risposte a breve che potrebbero portare delle novità interessanti da questo punto di vista ma per scaramanzia al momento non ti posso dire altro.

Bene, questa breve intervista è finita. Grazie per la pazienza. A voi le ultime parole.
Ci mancherebbe grazie a te e a tutti i lettori per il supporto!
Supportate la scena italiana, ci sono band davvero valide che calcano ogni giorno i palchi della nostra penisola sputando sangue per quello che fanno, date loro una possibilità e scoprirete un mondo nuovo e interessante e una scena che non ha nulla da invidiare a nessuno in ogni campo e sotto tutti i punti di vista.
Inoltre invito tutti a venire a vedere e scoprire cosa sia un live dei Delirium X Tremens, non rimarrete delusi.



Sito internet: http://www.deliriumxtremens.com/