Delirium X Tremens
(teonzo - Marzo 2004)


Ecco l'intervista con Matteo, bassista dei bellunesi Delirium X Tremens. Tra i vari gruppi che ho recensito ultimamente mi hanno colpito per la professionalità e l'umiltà: sono tra i pochi gruppi che pubblicizzano nella giusta maniera le loro attività (molti manco si sbattono di far sapere quando suonano dal vivo, oppure omettono "furbescamente" quali sono i gruppi che suonano con loro), e lo fanno senza tirarsela e senza credere di essere delle rockstar incomprese (altro difetto tipico di molti gruppi). Inoltre il loro demo si lascia apprezzare per bene, per ulteriori dettagli rimando alla rece. Se vi piace il death metal dategli una possibilità, se la meritano da tutti i punti di vista.
Mi scuso col gruppo per il ritardo clamoroso con cui ho preparato le domande (io c'ho messo mesi a scriverle, loro 2 giorni a rispondere...).



Partiamo con la solita domanda di rito per i gruppi underground: vi presentate ai nostri lettori, raccontandoci la storia del gruppo e com'è composta la line-up attuale?
Il gruppo è nato nel 1998 con una line-up totalmente diversa da oggi dalla quale sono rimasti solo Alberto alla voce e io (Matteo "Pondro" De Mori) al basso. All'inizio ci dedicavamo a eseguire cover di gruppi estremi ma poi è nata in noi la voglia di creare musica nostra. Attualmente la line-up è composta da Thomas Lorenzi alla batteria, Lorenzo Baldan e Fabio "Med" Della Lucia alla chitarre e appunto Alberto alla voce e io al basso. Thomas è il nostro ultimo acquisto visto che il nostro vecchio drummer ci ha lasciato per motivi personali dopo la realizzazione del CD.

Sul vostro sito ho trovato i testi di "1000 Wolves" e di "...Inside Me". Ci sono varie parole tipiche del death metal (bestie e macelleria varia), ma vengono usate in maniera metaforica e non diretta, visto che i testi trattano temi introspettivi. Da dove traete ispirazione per scrivere questo tipo di testi?
I testi li ho scritti quasi tutti io, anche se a volte l'input e l'idea di base era di qualcun altro e poi io la sviluppavo a parte. Solitamete non mi pongo l'interrogativo di cosa parlare in maniera specifica ma mi lascio guidare dall'istinto e scrivo tutto quello che mi viene in mente per poi scremare o aggiungere roba. Non ci sono particolari fonti di ispirazione se non la vita quotidiana e il dovere sempre avere a che fare con gente che vuole solo schiacciarti o uniformarti a loro soffocando ogni iniziativa e pensiero personale! E ti assicuro che i nuovi testi seguiranno sempre lo stesso trend, ma con una più spiccata aura malvagia e psicolabile.

Di cosa parlano le altre due canzoni cantate del demo?
Beh, "Science", la seconda traccia, parla dell'arroganza di certi uomini di scienza appunto nei confronti della natura e il loro desiderio di controllo totale. Mentre "CyberHuman", la title-track, parla della gente fatta con lo stampino che per comodità e pigrizia mentale si uniforma alla massa senza sviluppare una propria personalità e un proprio modo di pensare.

Come sono andate le sessioni di registrazione ai Majestic Studios?
Un esperienza unica e gratificante sia dal punto di vista musicale che professionale. In 5 giorni siamo stati molto sotto pressione ma grazie a Marino De Angeli abbiamo svolto il lavoro al meglio e abbiamo imparato un sacco di cose. Inoltre tra noi e lui si è instaurato un buonissimo rapporto che va al di là del semplice discorso musicale e questo ci ha aiutato facendoci sentire a casa e permettendoci di lavorare bene e concentrati solo sull'obiettivo finale.

E' una mia impressione, oppure vi piacciono un bel po' i Brutality? hehehe
Mah che dire sicuramente sono un gruppo molto valido m anessuno di noi muore per loro credo che la loro influenza sia davvero indiretta. Credo che le nostre maggiori fonti d'ispirazione siano altre band tipo Obituary, Morbid Angel, Death e Fear Factory. Comunque il fatto di essere accomunati ai Brutality è un onore.

A proposito di Brutality, loro cantavano "when the sky turns black"... Voi vivete nel bellunese e suonate death metal, vi è mai capitato di fari diventare rossa la neve??? heheheh
Beh ti lascio la curiosità e ti invito a venire a vedere un nostro concerto...

Fatevi un po' di pubblicità: ci descrivete la confezione di "CyberHuman", visto che io avevo per le mani una versione promo?
La confezione di "CyberHuman" è composta da un libretto di otto pagine con tutti i testi, oltre che avere anche la serigrafia sul CD stesso. L'artwork è di primissimo livello e si ricollega in maniera diretta ai testi, creando un concept molto affascinante. E' stato realizzato da Francesco Tarlà, un ragazzo veneziano di grande talento e fantasia, del quale si sentirà parlare molto in campo grafico, credetemi.

Stampare a proprie spese un CD professionale è sempre una cosa dispendiosa. Come sono andate le vendite finora? Vi ritenete soddisfatti della scelta fatta?
Beh, soddisfatti sicuramente sì, in quanto è davvero bello, almeno per me che sono un cultore, poter sfogliare un libretto completo, leggere i testi e vedere una bella grafica. Per quanto riguarda le vendite devo dire che ci aspettavamo qualcosa di più ma credo sia normale visto che la gente non ci conosce ed è diffidente. E' comunque una cosa comprensibile, io stesso faccio fatica a buttarmi su un CD di un gruppo sconosciuto indipendentemente dal prezzo più o meno elevato. Comunque ora ci stiamo appoggiando anche ad alcune distro (The Spew, Old Italia, SkyProMedia e altre) quindi speriamo che le vendite un po' migliorino.

In questo periodo state facendo un sacco di concerti con gli Ensoph. Come stanno andando? E come mai suonate sempre con loro?
Devo dire che stanno andando alla grande sia a livello di gente che a livello umano con loro. So che l'accoppiata tra noi e loro è un po' strana visto i generi abbastanza diversi, ma credimi che la cosa funziona molto bene e la gente rimane soddisfatta sia di noi che di loro. Abbiamo deciso con loro di suonare assieme perché ci siamo trovati subito bene a livello personale e di intenti, nel senso che tutti e due abbiamo voglia di spaccarci per farci sempre più conoscere. Ed essendoci in giro un sacco di buffoni che fanno tante promesse e poi spariscono è meglio muoversi con chi si dimostra competente e professionale.

Una domanda un po' anomala: che ne pensano i vostri genitori di quello che fate? Vi supportano oppure vi criticano?
Da parte mia non ho mai avuto problemi con i miei genitori, anzi mi incoraggiano sempre e si interessano alle novità della band. Poi il fatto che non gli piaccia il tipo di musica è una altro discorso. Credo che lo stesso valga anche per gli altri membri della band.

Cosa ci dite della scena underground del Veneto? A memoria ci sono solo gli Stramonio oltre a voi nel bellunese... ci sono altri gruppi metal in zona?
Credo che l'underground veneto sia uno dei più attivi in Italia e sta sfornando prodotti di grande valore come i CD di Ensoph, Bleed In Vain ma anche Dolcinian, Eneth (David rules) e poi Common Grave, Imposer e altri che ora non mi vengono in mente. Il problema sono come sempre le strutture un po' carenti e la difficoltà a farsi pubblicità. Beh, la scena a Belluno è purtroppo molto limitata, oltre agli Stramonio davvero grandi e a noi ci sono un altro paio di buone band e cioè Love Forsaken, Slow Down e Shifting Tides e niente altro...

Parlando da metallari a metallari, quali sono gli album che vi hanno esaltato ultimamente e che ci consigliate?
Beh l'ultimo dei Decapitated, "Scars Of The Crucifix" dei Deicide, "Blood" dei Vader, l'ultimo degli Handful Of Hate e personalmente "Sleepy Building" dei The Gathering. Sinceramente comunque è difficile valutare tutte le uscite recenti in qunto i CD costano una marea di soldi e nessuno di noi è amante del download selvaggio. Quindi faccio fatica a farti qualache nome nuovo.

E' vero che col delirium tremens diventa più facile masturbarsi??? La X ce l'avete aggiunta per questo?
Questa è la domanda più bella che ci abbiano mai fatto e appena l'abbiamo letta siamo morti. Beh, il nome l'abbiamo scelto quando eravamo molto giovani e la masturbazione era una della nostre attività principali... ma lo è anche adesso.

Ok, siamo alla fine, a voi la conclusione!
Intanto grazie per l'opportunità che ci hai dato di farci conoscere e per la recensione di "CyberHuman". Invito te e tutti i lettori di Shapeless ai nostri concerti nei quali vi addentrerete nella nostra dimensione. Invito poi tutti a visitare il notro website e contattarci. Grazie ancora e support the underground everywhere!

Mail: info@deliriumxtremens.com
Sito internet: http://www.deliriumxtremens.com/