Deathwish
(piria - Gennaio 2002)


Per questa intervista, io e Alessio (batterista dei Deathwish), ci siamo dati appuntamento in chat, dove il batterista di questa band genovese ha avuto modo di raccontarmi qualcosa a proposito di loro...



Allora Alessio, raccontami qualcosa del tuo gruppo...
I Deathwish nascono nell' ottobre 1998, fondati dalla chitarra solista Alessandro Belfiore, che può subito contare sull' appoggio di Luca Bossi alla voce e alla chitarra ritmica, Giacomo Della Cella in testa al basso e Luca Zoletti alla batteria. Ai tempi la band propone un hard rock con cover dei Metallica. Nel 1999 Zoletti abbandona il suo posto per lasciarlo a Davide Vattuone.

Attualmente chi sono i componenti dei Deathwish?
Il gruppo è composto da me ( Alessio Sanguinetti - Drums), Alessandro Belfiore - lead guitar, Luca Bossi - rhytm guitar e vocals, Giacomo Della Cella - bass.

Ok Alessio! Con quale genere vi proponete?
Bah, noi non ci proponiamo uno stile ben definito, diciamo che forse possiamo congiungere tutte le nostre composizioni a un thrash death melodico, molto personale, dettato dalle influenze musicali di ognuno di noi.

Ecco, a proposito di influenze... quali gruppi ascoltate?
Uhm, tra i miei preferiti troviamo Slayer, Sepultura, Dimmu Borgir, Children of Bodom, In Flames, Borknagar, Opeth... e comunque ascolto più gruppi possibile nel genere thrash death, per capire le tecniche dei diversi batteristi. Per quanto riguarda gli altri componenti del gruppo, ascoltano tutti lo stesso genere, anche se poi ognuno ha ovviamente i propri gruppi preferiti.Luca per esempio, ama moltissimo il thrash alla Megadeth dei primi album.

Ecco, nel corso del tempo voi avete fatto dei demo se non sbaglio, vero?
Si, ne abbiamo registrato uno l'anno scorso a febbraio.Il titolo è " Cold Stone".

E si trattava del primo?
Si,era il primo. L'abbiamo registrato in due durissimi giorni, con un budget,aimè,limitatissimo, ma il prodotto era già qualcosa di abbastanza decente, anche se trovo che ora siamo un gruppo molto più completo da parte della tecnica e dell'affiatamento. Oramai siamo quasi pronti per il secondo...

Quindi i vostri demo sono autoprodotti?
Si.

All'interno del gruppo chi compone le canzoni?
Un po' tutti, anche se possiamo dire che il compositore per antonomasia è Belfiore.

Quali argomenti vi capita di trattare nei vostri testi?
Noi, come il nostro monicker, siamo amanti della morte, parliamo quindi di lei nei nostri testi, anche se non la trattiamo per forza come una cosa sgradevole e atroce, la morte aspetta tutti e noi la analizziamo in tutti i suoi aspetti!

Bbbbrrrr... mi fai venire i brividi!
Ehehehe, è quello che noi deathwish vogliamo!

So che attualmente stai prendendo lezioni da Peso, batterista dei Necrodeath... come ti trovi con lui?
Perfettamente direi! Un grande maestro e amico, con lui mi trovo molto bene sia a imparare che a dialogare, anzi, colgo l'occasione per salutarlo e ringraziarlo per tutta la sua pazienza durante le lezioni.

Quindi è per te un'esperienza molto positiva!
Si. Trovo che oramai dopo 2 anni assieme, l'affiatamento del gruppo sia la massimo e che dobbiamo solo migliorarci tutti a livello tecnico.

Vi capita di fare delle esibizioni live?
CERTO! Il live è la nostra droga!non ne possiamo fa re a meno.

Avete suonato solo nella vostra zona oppure avete avuto la possibilità di spostarvi?
Purtroppo in questi ultimi tempi, dietro a esami del bassista e lavoro del chitarrista, abbiamo avuto solo il tempo per comporre in sala prove nuovi pezzi, ma per il 2002 prevediamo un piccolo tour in tutti i posti possibili d'Italia per promuovere le canzoni che andranno nel prossimo demo, intitolato " Breeze of Suggestion".

Ah bene,così avremo la possibilità di vedervi... ma nel passato vi è capitato di suonare assieme a qualche gruppo conosciuto?
Uhm... direi di no, abbiamo suonato sempre con gruppi underground, a anche perché qua a parte i Necro, di gruppi conosciuti proprio non ce ne sono!

Avete avuto comunque un buon riscontro da parte del pubblico? Sai a volte dicono che noi fans siamo un po' freddini...
Guarda, abbiamo da poco suonato al Fitzcarraldo, locale genovese, d'avanti a gente che non ci conosceva... e devo dire che è stato bellissimo... il pogo era devastante, la gente partecipava, gridava ,si dimenava, cantava assieme a noi mentre facevamo la cover di " the jaster race" e quando abbiamo finito ci hanno letteralmente tirato giù dal palco per stringerci la mano... quindi, in conclusione, posso dire che i riscontri sono molto buoni.

Bene mi fa molto piacere!Cosa pensi della scena underground attuale?
Penso che quella italiana sia finalmente molto fiorente, soprattutto per il genere death e black, peccato che molti gruppi meritevoli siano destinati a rimanere nell'underground, in Italia si vende troppo poco la nostra musica! Per quanto riguarda l'underground locale, quello genovese ne ho già parlato, fa schifo, anche se qualche gruppo sta iniziando ad emergere.

E certo, la scena death/ black è molto più seguita nei paesi scandinavi. C'è stata una vera e propria ondata di gruppi da quei paesi.
Ovvio,la le terre cupe e ghiacciate, quasi prive di vita, ispirano molto i musicisti.

Ahhhhh! Che nostalgia!!!!!!!! Restando nel mondo di internet, canale che stiamo utilizzando per quest'intervista, cosa ne pensi dell'utilizzo degli mp3?
Penso che sia una cosa fantastica, io riesco a far scoprire in tutta Italia il mio gruppo e grazie a dio ( o al diavolo?!?), ottengo buone risposte da tutto il paese!

Quindi siamo d'accordo sul fatto che gli mp3 possano diffondere la musica dei gruppi underground... per quanto riguarda i grandi gruppi, pensi che questo scambio possa apportare loro dei danni?
Mah, penso che sia comunque della pubblicità. Anche se in effetti, se tutti comprassero i cd, probabilmente si potrebbe fare più soldi, i cd costerebbero meno e le case discografiche sarebbero più interessate al genere...

E purtroppo si ritorna sempre sull'elevato costo dei cd!
Si è terribile!io stesso devo mettermi da parte gli spiccioli per comprarmi un benedetto cd! E ci metto veramente troppo.

Vabbè! Non sarai l'unico! Tornando al tuo gruppo, puoi anticiparci qualcosa sul prossimo demo? Quando dovrebbe uscire?
Questa volta vogliamo mettere più canzoni , e le vogliamo fare veramente bene, quindi aspetteremo il tempo necessario a procurarci una buona produzione. Posso solo anticiparti il titolo "Breeze of Suggestion", che è a anche il titolo della nostra canzone strumentale, ovviamente presente all'interno del demo. Ci saranno 7/8 canzoni... e saranno devastanti, promesso! Comunque, se tutto va bene, penso che alla fine dell'anno, forse prima, entreremo in studio.

Bene! Mi vuoi lasciare qualche contatto nel caso qualcuno fosse interessato al vostro demo?
-Certo! Allora, la nostra mail è deathwish@katamail.com, oppure il mio cell è 339-8613428

Allora a te la parola per concludere...
Ringrazio tutti quelli che ci supportano in tutta la penisola, un saluto in particolare a tutti gli amici di Metalitalia e Metallus. Voglio inoltre ricordare l'IMA, nostra grande alleanza , visitate il sito http://gonow.to/ima... E già che ci sono ringrazio anche la mia ragazza, Silvia, per tutta la sua pazienza con la mia musica!