Darklight
(Hellvis - Febbraio 2003)


I Darklight sono una piccola grande realt del milanese. Ho avuto la fortuna di dover recensire il loro EP intitolato "I Know The End... And Make The Start", grazie al quale ho potuto conoscere questa band estremamente promettente. Potete trovare la recensione di questo lavoro nella sezione demo (dal 30/12 al 5/1).
Prima di questo EP, i Darklight hanno inciso due demo: "Lightness Of Death" del 1998 e "No Chain" del 2000. Nonostante i cambi nella formazione, la band non ha mai smesso di suonare dal vivo nei locali di Milano e dintorni. Attualmente sono alla ricerca di un contratto discografico: promuovere una band cos talentuosa penso sia un obbligo per tutti! Noi di Shapeless speriamo di poter dare un piccolo contributo alla loro affermazione.
L'intervista che segue stata condotta via e-mail. L'interlocutore il chitarrista Gianluca, persona simpatica e disponibilissima. Tra noi due c' stata subito una specie di empatia visto la reciproca adorazione per la propria collezione di vinili e CD! Una persona che dedica il proprio EP alla sua discoteca non pu che essere un genio, eheheh!
Ecco l'intervista:



Chi il principale compositore della band?
Si parte con riff di chitarra e tastiera per poi lavorarci tutti assieme: "...ehi ragazzi, sentite questo riff, vi piace? Ah, proviamo con questo tempo, s proviamo ad attaccarci questo, aspettate provo a cantarci sopra questo testo, mi sembra adatto...". Il resto viene da s, ci capiamo sempre al volo e riusciamo ad arrivare al risultato che soddisfa tutti; se il pezzo non funziona passiamo ad un altro sapendo che prima o poi salta fuori quello che gli manca.

Qual stata la vostra evoluzione musicale? Quali gruppi hanno influenzato maggiormente, a tuo parere, la vostra musica?
Siamo partiti lavorando su uno stile musicale pi semplice rispetto ad ora e poi, crescendo anche tecnicamente, l'evoluzione stata automatica: non abbiamo mai programmato dei cambiamenti n posto limiti nella composizione; suoniamo quello che siamo - le influenze sono varie, ognuno di noi ascolta generi diversi... sempre nell'ambito metal, ovviamente. Per fare qualche nome: Iron Maiden, Manowar, King Diamond, Metallica, Accept, Running Wild, Doro & Warlock, Judas Priest, Ozzy, Helloween, Testament, Death, Dream Theater, Dark Tranquillity, Old Man's Child, Cradle Of Filth, Moonspell, Dimmu Borgir, In Flames... e molti altri... come vedi molto vario!

Il vostro MCD "I Know the End... and Make the Start" a mio parere un piccolo gioiello. Siete completamente soddisfatti di questo lavoro? O al momento della pubblicazione avevate qualche titubanza?
Siamo molto soddisfatti, in quanto ognuno di noi ha fatto del suo meglio in registrazione e in pi abbiamo potuto contare sulle capacita' e i consigli di Walter e Angi in fase di produzione.

Qual il messaggio che volete comunicare con la vostra musica ed i vostri testi?
Nelle nostre canzoni c' tutta la passione per la musica, la grande voglia di suonare, le emozioni... la speranza che vengano percepite e che trasmettano qualcosa; dei testi se ne occupa Silvia e raccontano esperienze vissute, misteri, fantasie.

Quant' importante l'esibizione dal vivo per i Darklight? I riscontri del pubblico sono buoni?
Noi amiamo suonare dal vivo, fondamentale ed quello che vogliamo. Fortunatamente il pubblico apprezza, chiedono il CD e i complimenti a fine concerto sono la soddisfazione pi grossa che si possa avere!

Cosa ne pensi della scena gothic attuale? Non ti sembra che negli ultimi anni ci sia stata un'eccessiva proliferazione di band che non hanno fatto altro che inflazionare il genere?
A questa domanda non sapremmo cosa risponderti perch nessuno di noi un appassionato di questo genere e quindi non siamo abbastanza informati. (Molto curiosa come risposta! - nd Hellvis)

Nel vostro video presente nell'ultimo MCD mi siete sembrati persone semplici e spontanee. Riconoscerai che ci sono parecchie band che puntano molto sull'immagine piuttosto che sulla musica. Come giudichi la cura dell'immagine per un gruppo?
Il video stato fatto per dare un'idea di come siamo alla gente che non ci conosce e dobbiamo dire che ci rispecchia perfettamente! L'immagine ha la sua importanza ma solo un contorno nel senso che a noi piace porci in un certo modo quando suoniamo dal vivo, ma sappiamo benissimo che non e' certo un bel vestito a fare apprezzare di pi la nostra musica!

La citazione della quinta di Beethoven in "Apocalypse" a cosa dovuta?
La citazione della quinta di Beethoven stata un'idea di Luca per provare a chiudere il pezzo che parla dell'apocalisse in maniera maestosa. E' piaciuto a tutti e, visto che si incastrava molto bene nella struttura, abbiamo deciso di inserirlo

La quinta sinfonia di Beethoven intitolata "Al Destino". Pensi che il successo di una band emergente sia dovuta semplicemente alla "buona sorte", oppure la miglior strada data dal duro lavoro?
Senza lavorare duramente difficile ottenere qualcosa ma e' anche vero che ci vuole una buona dose di fortuna e di buona sorte. Ma la cosa pi importante di credere in quello che si sta facendo e di non mollare mai!

Avete ricevuto delle buone offerte da grosse case discografiche, ultimamente?
A ottobre abbiamo cominciato a spedire il CD a svariate etichette, soprattutto straniere. Le pi grosse ci hanno gi risposto col solito "foglio prestampato". Ora attendiamo altre risposte e poi si parte con un'altra serie di spedizioni: noi non ci arrendiamo!!!

Per il futuro, cosa ci riservano i Darklight?
Sicuramente pezzi nuovi e suonare dal vivo il pi possibile.

Che consiglio daresti alle band emergenti?
Beh... Ad un gruppo appena formato diremmo: "Siate voi stessi; cercate di suonare quello che vi viene senza strafare e lavorate duramente fino a raggiungere i primi obiettivi!"

Mail: darklight@infaccia.com
Sito internet: http://www.infaccia.com/darklight