Ciompo Rock
(Muad'Dib - Maggio 2003)


Signori e signore... ecco a voi Danilo Bacherini (ricordo a tutte le donne di Shapeless la sua e mail: danilo.bacherini@inwind.it), chitarrista nientemeno che dei Ciompo Rock, band toscana di pazzi scatenati pieni di sincera umiltà... this is Metal!



Ciao 'Ciompo Guitar'! Sicuramente dal 1994 ad oggi sono successe un sacco di cose nella carriera del tuo gruppo! Raccontami tutto nei minimi particolari, milioni di fans lo esigono!
Beh, a parte suonare nelle situazioni più diverse cercando di mantenere la faccia e cercare di farci più fans possibili, cosa posso dirti: che ci piace suonare come cavolo ci pare, che non seguiamo la moda e che non sappiamo mai cosa faremo domani.
Per quanto riguarda la storia in breve, siamo (io e il Pesta) insieme da un sacco di tempo, e devo dire che di storie belle e brutte ne abbiamo passate diverse: fare musica come la nostra non ci ha sempre favorito come i gruppi paraculo che fanno di tutto pur di apparire, anche tradendo se stessi. La nostra unica forza è sempre stata quella di non poter fare a meno di seguire il nostro istinto, anche sbagliando. La formazione che abbiamo oggi è il risultato di una serie di combinazioni fortunate (?) viste le vicissitudini: il Pesta ed io abbiamo formato il gruppo insieme con altri tre studenti dell'Istituto d'Arte di Firenze nei primi anni '90 e siamo andati avanti con vari cambi (soprattutto al basso) fino a che non si presenta, alla fine del '99, l'amico Degli per chiedermi di trovargli un gruppo e io gli sparo a bruciapelo: "senti, noi si sta cercando un bassista, ti do un nastro: facciamo un provino?". All'inizio pensava che lo prendessi per il culo, poi gli ho rovinato la vita per sempre, perché ora non può più suonare la chitarra come prima... Ha ha ha!
Un'altra cosa fichissima è che insieme al Degli ci siamo trovati quel capellone pieno di spille (e varie altre sostanze) che è diventato il nostro cantante: il Gera.

Quando mi è arrivato il CD ho pensato: cazzo ci avranno questi qui da chiamarsi "Ciompo Rock"? A me un nome così mi sa di scazzo immenso, di persone che bevono come spugne e mettono tutto l'alcool in musica. Mi sbaglio o è c'è un pizzico di realtà? Perché 'sto nome?!
Questa è la domanda da un milione di dollari, per cui non ti risponderò direttamente, ma sappi che Ciompo vuol dire soprattutto lasciami vivere e fatti i cazzi tuoi... (da me "ciompo" significa "impedito"...! - nd teonzo)

La vostra musica è molto legata ad un certo tipo di musica pesante degli anni '90, un pochino vicino ai Pantera, a quella roba lì insomma. Quando uscì "Vulgar Display Of Power" io avevo all'incirca 16 anni ed ancora nessuno si filava questa band Americana. Successivamente 'sto gruppo è diventato dannatamente commerciale e trendy. Cazzo se mi stavano sulle palle, il loro successo è diventato proporzionale alla qualità scadente dei loro dischi successivi. A distanza di tutti questi anni, ascoltando il vostro disco ho sentito quanto di più vicino a "Vulgar Display Of Power", cioè volgarità e "scazzo" eseguiti come Dio comanda (lascio lo spazio per le bestemmie di Teonzo: _______________) (te le ho scritte in privato come al solito - nd teonzo), ossia METALLO! Sei d'accordo con me?
Sai, non so mai cosa dire quando mi fanno la classica domanda: "ma... che genere fate?". Boh, penso a qualche tipo di metal, ma poi mi viene un casino in testa che non so mai cosa rispondere, ha ha ha! Comunque direi che facciamo Rock mooolto peso, senza troppe storie.

Scazzo a parte... le vostre canzoni sono dannatamente genuine e spontanee, le ho prese per quelle che erano, a prescindere dal genere e senza farmi troppe seghe mentali. Così deve essere, ammiro chi porta avanti la propria musica a dispetto di tutto. Inoltre grande merito va alla produzione e alla serietà del prodotto. Ottimi i suoni, come diavolo avete fatto? Come è stata questa esperienza? E aggiungerei, bastardone, hai un sacco di chitarre troppo fighe nelle foto del CD! A chi le hai rubate?
Qua ti devo fare i complimenti per aver capito come stanno le cose: senza la buccia del conformismo degli "esperti di musica", che sparano definizioni prima di sentire cosa ascoltano, grande! Vedi, una nostra fissa è sempre stata quella di essere rispettati per come siamo, non voglio essere frainteso, non penso di essere nessuno ma so che faccio quello che sento. E' per questo che ho preso tutto il tempo che avevo per registrare il CD... troppi mesi! Adesso non sembra, ma c'è voluta una pazienza per capire dove mettere le mani senza impazzire, che se ci ripenso mi viene la nostalgia (sob sob!).
Boh, in breve, se vuoi farti un'idea di come abbiamo fatto ti dico solo: olio di gomito, palle girate, nottate lunghe, un po' di culo, fantasia e non ultima quella cosa che è la voglia di farcela a tutti i costi.
Le chitarre che vedi nelle foto, a parte la Jackson che purtroppo non ho più (lacrime copiose), sono quelle che costruisco io nel mio laboratorio di Firenze: http://www.xxxlab.it/ (ebbene sì, mi faccio la pubblicità), in particolare la flying V è quella che puoi sentire su quasi tutte le tracce (quanto mi piace quella bastardona...).

Sempre riguardo le foto del CD, siete realmente quello che si sente nel disco, "scazzo" a livelli incredibili e tanto divertimento. Pensi sia importante essere amici e prendersi poco sul serio in un gruppo? Cioè... va bene essere bravi, ma troppo perfezionismo toglie quel non so che di grezzo... viva il Ciompo Rock! O no?
Penso che non potrei neanche immaginare di avere un gruppo con qualcuno che non conosco bene, vedi, per noi essere un gruppo non significa solo suonare ma anche e soprattutto divertirsi e stare bene insieme, ognuno con le sue storie e le sue piccole manie e prendersi sempre un po' per il culo perché è inutile stare sempre a frignare sulle menate della vita.

Di bravura c'è n'è tanta nel CD, ottimo se di pari passo col feeling, i tuoi assoli sono grandi, riffing e stile veramente azzeccato, idem per il resto dei Ciompi. Avete studiato o siete autodidatti?
Guarda che non ti pago mica: sei stato troppo benevolo verso di me (scherzo), comunque siamo tutti autodidatti, sarà per quello che ci mettiamo così tanto a imparare le cover... Hahahaha!

Di solito non mi piace il Metal in italiano, però il vostro è figo e ben fatto, inoltre i testi sono troppo fuori di testa, a volte seri altre volte completamente "scazzati". Dove diamine avete trovato quel bastardone del vostro cantante? Oltre ad avere una voce aggressiva e potente è sicuramente un grande "cazzone", cosa necessaria per cantare nei Ciompo Rock...
Grazie ancora, mi sto abituando sempre più pericolosamente ai complimenti. Alla stesura dei testi del CD ha lavorato quasi esclusivamente il nostro ex cantante Lorenzo, e a dire il vero anche il Pesta ha messo parecchio "sugo sulla pasta" (l'idea del testo di "Blues" è sua), vedi: qui entra in gioco la simbiosi del gruppo, la scintilla che dà fuoco alle polveri, il Gera poi ha saputo raccogliere magnificamente il testimone e adattare il suo stile al suono del gruppo. A volte penso che il Gera è veramente una iena: lo metti davanti a un microfono e lui sa sempre cosa fare, ha una voce che è un dono della natura! Poi è anche un gran figo, per cui le donne regolarmente ci assillano...

Suonate molto dal vivo? Cosa succede prima, durante e dopo un concerto Ciompo Rock?
Possibilmente sì, direi che non ha molto senso avere un gruppo mitico e tenerlo in sala prove, fra l'altro cerchiamo di suonare soprattutto fuori dalla Toscana anzi, se vi volete divertire, fateci trovare qualche data che così vi facciamo vedere cosa succede prima e dopo, ma soprattutto durante il concerto! Non vi preoccupate, sono soldi spesi bene.

Avete contatti con la scena Underground locale ed Italiana? E all'estero? Come vedete la situazione e quali nomi conoscete?
Bah, siamo in giro da tanto di quel tempo che ti potrei fare i nomi di Bud Tribe (Strana Officina) con i quali abbiamo diviso più volte i palchi di mezza Toscana, i Sabotage, gli Extrema (mitici) e gli Eldritch con i quali abbiamo suonato come guest scatenando un mezzo putiferio (He!); poi devo citare naturalmente la mitica uscita come supporto a (rullo di tamburi..) Paul Di'Anno al Siddhartha di Prato lo scorso inverno. Direi che la scena nonostante tutto non è male, rispetto ad alcuni anni fa si suona di più e i posti che fanno live son veramente tanti, sempre che ti sbatti per suonare.

Scusate ma proprio non riesco ad essere totalmente serio con questa intervista. Cazzo sono i Degli (strani essere creati dal vostro bassista?) i Bacherini (tuoi parenti penso...) ed i Ciompi di tutte le epoche? Ed inoltre... il vostro batterista si chiama veramente Pesta per coincidenza o c'è qualcosa dietro?!? Perché Gera saluta tutte quelle ragazze nel booklet?!?
I Degli sono tanti che nemmeno te lo immagini, come pure i Bacherini: il Ciompo è una grande famiglia... il Pesta si chiama così perché come lo vorresti chiamare uno che spande pezzi di bacchette fino sul soffitto, e il Gera ha troppe donne...

Torniamo alla realtà. Avete inserito ben due cover nel vostro CD, "Whole Lotta Rosie" degli Ac/Dc e la famosa 'Born To Be Wild" degli Steppen Wolf. Come mai? Secondo me rappresentano al 100% la vostra attitudine musicale (che è quella del Rock'n Roll e del Metal in generale), ossia: scazzo selvaggio e musica nuda e cruda senza compromessi! Giusto?
Giusto, approvo al 100%

Che progetti avete per il futuro? Ancora "scazzo" o vi vedremo in giacca e cravatta suonare tutti perfettini e con i capelli corti???
Per il futuro prossimo andiamo avanti per la nostra strada, e vediamo che succede, e 'fanculo all'ipocrisia di quelli che dicono: "sì, adesso stiamo lavorando ad un nuovo progetto..." perché non sanno che dire: il Ciompo è un cantiere aperto, la fucina di tutte le nostre idee passate presenti e future dove le sensazioni prendono forma.

Questa è la tredicesima domanda, toccati i coglioni non si sa mai... ahaha! Ormai anch'io sono un Ciompo supporter, spero prima o poi di vedervi suonare dal vivo con un paio di litri di birra in corpo. Saluta chi vuoi, come vuoi e concludi tu l'intervista... non me ne frega un piffero!!! Brutti, sporchi, ladri... i CIOMPI!!!
Aspetta... ecco fatto, la toccatina di palle è d'obbligo visto che non essere superstiziosi porta male, concludo dicendo: grazie amici vecchi e nuovi, naturalmente vi esorto a comprare il CD "Skeletri" ai nostri concerti, oppure, mandandomi una mail all'indirizzo: danilo.bacherini@inwind.it vi dico come fare, il prezzo è di sei euro... con tanto di bollo Siae (Bastardi!).

13 Bis. (sti cazzi che metto il numero 14... tiè!) La mia song preferita è 'Scuse', il riffing mezzo bluesfunkeggiantescazzato è fuori di testa, per non parlare del testo che parla di... ahah! Lasciamo perdere, descrivi tu!!! Questa è l'ultima domanda veramente... ciao e grazie per l'intervista!
Bis. Beh, questa canzone parla di un tipo che esagera un po' troppo con le droghe e si caccia nei guai, per cui finisce in galera a fare la muffa... a luci spente! Non devi necessariamente pensare che le nostre canzoni parlino di qualcuno in particolare, parlano di cose che succedono tutti i giorni: la gente tende troppo spesso a dimenticarsi che tutti possono sbagliare e combinare guai, solo che alcuni la passano liscia e altri no, non so se mi spiego.
Grazie a te, a teonzo, a tutta la vostra banda di Metalloni bolliti e tutti insieme: "forza Ciompo alè alè!"

Mail: danilo.bacherini@inwind.it