Chrome Shift
(Disconnected - Luglio 2003)


Non poteva di certo mancare l'intervista ai danesi Chrome Shift, autori di un ottimo album d'esordio, "Ripples In Time", recensito nell'aprile 2003. Abbiamo raggiunto via mail il chitarrista Otto, sentiamo cosa ci racconta...



Ciao ragazzi. Innanzitutto vi rivolgo nuovamente i complimenti per "Ripples In Time", un album che mi ha veramente coinvolto emotivamente. Ci potete raccontare qualcosa sulla sua realizzazione? Siete soddisfatti del risultato?
Grazie! Beh, questo CD non era stato pensato per venir pubblicato... l'intento originale era quello di creare un documento per noi e per i nostri amici, che mostrasse quello che avevamo creato in sala prove negli ultimi 4 anni. Magari pensavamo di prendere le canzoni migliori per fare un demo. Così abbiamo prodotto tutto da soli al prezzo di un buon amplificatore per chitarra, il che significa che abbiamo fatto tutto in 14 giorni. E per un gioco del destino, dopo meno di un mese avevamo già trovato un management ed un contratto discografico. Il risultato finale ci va bene ovviamente, anche se avremmo rimaneggiato qualche dettaglio se avessimo avuto i soldi ed il tempo per farlo (beh, in ogni caso il CD suona veramente molto molto bene! complimenti ancora!!! - nd Disconnected).

Potete raccontare ai lettori di Shapeless quali sono le tematiche che affrontate in questo concept? Come vi è nata l'idea?
Beh, i Chrome Shift sono composti da 5 persone molto diverse, con diversi stili di vita e diverse idee musicali, e penso che la musica lo dimostri... quindi non c'è nessuna idea d'insieme per come la vedo io, a parte quella di fare della buona musica nella maniera più professionale possibile. Naturalmente ci sono dei temi di cui parlo nei miei testi, soprattutto riguardanti i limiti della percezione, una domanda fondamentale che riguarda la natura della realtà, il tutto insaporito da una sana dose di pazzia.

Quali sono i vostri principali interessi e quali sono le vostre fonti d'ispirazione? Ci sono delle situazioni precise per creare la vostra musica? Cioè, come nascono le vostre canzoni?
Non usiamo dei modi particolari per comporre le canzoni... Di solito uno dei membri del gruppo porta una idea di base, o magari qualcosa di più, la fa sentire e gli altri danno il loro contributo fino a quando la struttura della canzone è completa. A volte invece qualcuno porta una canzone già bella finita, e quindi la prendiamo così com'è, magari con qualche piccolo cambiamento per quanto riguarda i dettagli. Per quanto mi riguarda di solito è una ritmica che mi fa venire l'idea per creare la musica... Per quanto riguarda le ispirazioni, queste riflettono le preferenze musicali dei vari componenti del gruppo, che sono molto diverse tra loro e vanno dalla classica al jazz alla fusion all'heavy metal fino alla world music, e penso che questo sia uno dei punti di forza dei Chrome Shift! Ma di sicuro tutti noi abbiamo ascoltato i vari gruppi prog-rock usciti negli ultimi 10 anni.

Il 4 e 5 ottobre prenderete parte al ProgPower europeo 2003: come state vivendo l'attesa per questo show?
Non ho idea di cosa ci aspetti là... Abbiamo partecipato allo Sweden Rock qualche tempo fa, ed è stata un'esperienza un po' surreale, visto che praticamente quando abbiamo suonato noi non c'era nessuno spettatore (erano andati tutti a farsi un giro per riposarsi) in quello spiazzo enorme davanti al palco. Ma di sicuro non vediamo l'ora di andare là e suonare, visto che in Danimarca è praticamente impossibile fare dei concerti suonando il nostro genere... magari quella data farà parte di un piccolo tour che stiamo cercando di organizzare proprio adesso.

Cosa ci potete dire della scena musicale olandese (ovviamente intendevo dire danese... mea culpa! - nd Disconnected)? Ci sono band che ritenete meritevoli d'attenzione, cioè che ci potete segnalare?
Beh, non conosco molto della scena olandese, e non c'è molto da dire nemmeno a riguardo della scena danese, perlomeno se parliamo di prog ed heavy rock, almeno secondo me. Ci sono alcuni gruppi grossi come i Royal Hunt ed i Beyond Twilight... e basta... Ma se prendiamo in considerazione altri generi musicali allora ci sono un sacco di buoni gruppi e con degli standard molto alti. Ma resta un piccolo paese.

L'artwork della copia promozionale mi ricorda le avventure dei videogiochi di avventura tipo Myst. Ne siete appassionati?
Beh, riguardo quella copertina... Personalmente non ho mai giocato a nessun gioco da computer in vita mia! Semplicemente non ho tempo per farlo. A parte questo, non penso che ci sia stato nessun altro che abbia fatto questa connessione. Ma in qualche maniera probabilmente puoi aver ragione, visto che anche noi trattiamo temi mistici.

Se uno vi dice "Italia" qual è la prima cosa a cui pensate?
Ad essere completamente onesto??? Le stupende ragazze italiane!!! E lo dico sul serio, anni fa ho vissuto in Sicilia per un paio di mesi.

Un vostro sogno personale che vorreste vedere realizzato... (ah, la domanda è per ognuno di voi!).
Purtroppo ti devi accontentare della mia sola risposta, visto che gli altri al momento non sono raggiungibili. Se parliamo di musica, allora penso che tutti noi vorremmo riuscire a guadagnarci da vivere solo suonando musica, tutti i tipi di musica. Bisogna essere veramente in gamba per avere un lavoro a tempo pieno, stare dietro alla famiglia e riuscire oltre a questo anche a creare della buona musica.

Che consiglio potete dare alle band che in questo momento stanno leggendo quest'intervista?
Azz! Di sicuro l'avrete già sentita: se volete ottenere qualche riconoscimento e successo, allora non dovete mollare mai!

Ed ora dite quello che volete... personalmente ci tengo a ringraziarvi per le emozioni che mi avete trasmesso con la vostra musica e spero un giorno di potervi vedere suonare dal vivo!
Grazie per il vostro interesse! E' veramente una sensazione nuova e strana per noi essere riusciti a raccogliere l'interesse di così tante persone, a vedere che molte persone apprezzano la nostra musica, ad ottenere queste conferme! E sicuramente questa è la motivazione più grande per continuare a creare musica, sebbene ci siano un sacco di problemi pratici, specialmente economici. E per finire, aspettatevi qualcosa di veramente speciale dal prossimo album!

Sito internet: http://www.chromeshift.dk/