Cancrena
(gg - Febbraio 2003)


Questa e` l'intervista fatta al chitarrista Fabio dei Cancrena, band Death Metal delle Marche/Abruzzo. Se volete farvi una idea precisa del loro sound, scaricatevi pure tutto il disco dal loro sito! Che figata le licenze Open Audio!!



Prima solita domanda noiosa: ci racconti la storia del gruppo?
Effettivamente la domanda è noiosa, comunque... :) I Cancrena nascono dalle ceneri di diversi altre band del centro Italia: i Deadlock (dai quali proveniamo io e Marco, il cantante) i Maleficarum (dai quali proviene Gianni, il batterista) ed i Roiplon (dai quali proviene Marco, l'altro chitarrista). Coi Deadlock siamo stati molto attivi nel periodo Novembre 1996 - Agosto 1997 ed abbiamo avuto riscontri positivi dai fan che venivano ai nostri concerti (ancora oggi, infatti, siamo una band con attitudini migliori sul palco che dentro ad uno studio). Purtroppo la sezione ritmica (basso e batteria) ci ha abbandonato e per più di due anni siamo stati fermi. Quando abbiamo incontrato Gianni, che voleva suonare per una band estrema, abbiamo ripreso l'attività ed a settembre del 2001 con l'entrata di Marco (chitarra) e Nicola (basso) la line-up ha finalmente raggiunto la stabilità. In pochi mesi siamo riusciti a concretizzare il materiale per registrare e a Gennaio 2002 siamo entrati in studio per la registrazione di "In The Flesh".

Quali sono le vostre influenze musicali? Son piu` orientate verso il Death o verso generi piu` tranquilli? E che ne pensate delle reunion di questo periodo di mostri sacri come i Suffocation? (ma te ce l'hai su coi Suffocation in ogni intervista... - nd teonzo)
E` difficile stabilire le nostre influenze, visto che ascoltiamo praticamente di tutto, dalla musica classica al grind più estremo! Sicuramente il genere che ci rispecchia più le nostre manie è il brutal. Le reunion? Mah, la minestra riscaldata è sempre un'avanzo... e poi ci sono tante band emergenti interessanti!!!

Avete definito il vostro un "genere infetto" per via delle differenti influenze dei vari membri della band: sinceramente pero` mi sembra un buon disco di canonico Death Metal! Puoi spiegarmi questa definizione ?
Tutti i pezzi contenuti in "In The Flesh" sono stati composti da me, quindi risultano stilisticamente omogenei nel loro complesso. Le nuove composizioni, che saranno contenute in "XXI Century", sono nate invece dall'interazione di ben cinque menti folli, per cui il sound è estremamente infettato dalle nostre devianze musicali. La composizione dei nuovi brani ci sta talmente galvanizzando da definire la nostra musica exogrind (ossia grind infetto o anche grind bastardo, se preferite).

Come e` la vita in una band con dei componenti con cosi` tanti anni di differenza? Vedo che c'e` il bassista (fagli i miei complimenti perche` mi e` piaciuto molto) che ha 18 anni, mentre il batterista (che da quanto ho capito sembra essere il vostro polistrumentista) ne ha ben 38!
Sinceramente, tra noi, non si è mai posto il problema dell'età. Forse perché quello che conta per noi è la psicologia che muove le passioni, non l'età anagrafica (così si parla! - nd teonzo); oltretutto, credo che l'intreccio delle nostre esperienze possa essere utile per maturare senza paraocchi o stupidi preconcetti, aumentando il rispetto e la stima reciproca.

Una cosa per cui bisogna veramente togliersi il cappello davanti a voi e` la decisione di rilasciare questo promo sotto la licenza "Open Audio". Ci spieghi il perche` di questa decisione?
Esagerato! La proposta è venuta dal cantante (Marco) che è molto preso nel campo dell'informatica. Ha trovato questo nuovo metodo di diffondere la musica che sembra interessante (anche il fatto di mettere tutto il CD scaricabile dal sito - anche se in mono - ci ha fatto vendere da Bangkok a Tampa!). La cosa un po' contrastante è che la SIAE ci ha comunque obbligati ad applicare i bollini sui demo, e questo ci sembra poco corretto. Comunque la licenza ci permetterà, ad esempio, di includere nel prossimo album una bonus track che è un riarrangiamento di un pezzo degli olandesi Deifecation, che hanno rilasciato il demo "Dystopian Antropotagonism" in Open Audio (a proposito, andatevelo a sentire: http://cal018064.student.utwente.nl/~deifecation/). Speriamo che qualche band nel mondo faccia lo stesso con qualche nostro pezzo!!!

Cosa ne pensi quindi del fatto del trading che sta impressionando cosi` tanto le Major oltre che qualche gruppo di rincoglioniti (eh vabbe`, hai capito, sono i Metallica ehhe) che hanno fatto i miliardi con il trading e ora lo condannano cosi` bellamente?
Mah, sinceramente credo che le major si stiano (fortunatamente) dando "la zappa sui piedi". E` per questo che tutti i nostri lavori futuri saranno distribuiti con licenze che ne consentiranno la libera circolazione! E se questo non piace alle major, beh, facciano pure quel che credono: non riusciranno a fermare la libertà d'espressione musicale tanto facilmente !

Sulla vostra lettera di presentazione c'era scritto che stavate cercando contatti per la produzione e promozione del vostro primo album. Avete risolto la faccenda? Avete intenzione di rilasciare anche quello sotto la licenza "Open Audio"? Se si`, non pensate che potrebbe essere un ostacolo nella ricerca di un produttore che ha la ricerca dei soldi stampata nel DNA sotto la voce "bisogno primario"?
Dunque, abbiamo spedito il demo a diverse etichette in tutto il mondo. Inutile dire che quelle italiane hanno risposto negativamente (si sa, in Italia il death non va...), ma questo non ci ha meravigliato più di tanto. Abbiamo invece avuto dei riscontri "tiepidamente positivi" dall'Est Europa. La Forensick Musik ci ha chiesto di fare da spalla in Italia centrale per il tour europeo dei Sanatorium, Internal Suffering e Throneaeon ma siamo ancora in fase organizzativa. Stiamo anche tentando di convincere la Obscene Productions a farci suonare all'Obscene Extreme Festival 2003 (figata quel festival! - nd teonzo). Per il momento promuoviamo i nuovi brani attraverso le serate che riusciamo a fare in giro per l'Italia (colgo l'occasione per incoraggiare tutti coloro volessero vederci dal vivo ad entrare in contatto diretto con noi attraverso la nostra email). Per quel che riguarda gli eventuali "ostacoli" legati all'adozione di licenze aperte, non vediamo problemi perché esistono anche modelli interessanti per le etichette, essendo più restrittivi della OAL (vedi: http://openmusic.linuxtag.org/showitem.php?item=0030).

Dalle vostre parti esistono le figone che farebbero di tutto pur di essere le vostre groupie? Me ne presentate qualcuna?
Certo che esistono! Ma per la maggior parte sono tutte sanguisughe che ti si attaccano addosso solo per scroccare consumazioni o qualcos'altro! Te presenterei anche qualcuna, ma che te ne faresti di un'inutile sciacquetta? (eehh, c'e` bisogno di dirlo? eheh - nd gg)

Dimmi la verita`: per il video presente nella parte ROM vi siete ispirati ai Motorhead di "Orgasmatron"? Dal vivo la celeberrima "Orgasmatron" e` sempre suonata con tutte le luci spente e solo una spia verde che illumina Lemmy... avete preso spunto da li` o e` solo una coincidenza?
Tutto ciò che è verde, ci piace! He He He!
A parte gli scherzi, il regista del video (che non è un metallaro, anche se rispetta il genere), con qualche nosto suggerimento per il montaggio, è stato il curatore d'immagine. L'idea del verde (che non è un'illuminazione ma un'effetto della ripresa "night shot") è stata sua, e a noi non è dispiaciuta affatto. Non abbiamo neanche minimamente pensato al video che citi, anche perché non l'abbiamo mai visto! Comunque considera che è stata soprattutto una questione di rapporto qualità-prezzo; eppoi il verde ed il nero fanno molta atmosfera! E` in lavorazione un VideoCD, sempre diretto dallo stesso regista, sui "dietro le quinte" dei nostri spettacoli e la nostra "vita comune": speriamo di non sputtanarci troppo!

Penso di aver finito... di` tutto quello che vuoi ai lettori di Shapeless! (PS: Attento che su una pagina del vostro sito c'e` scritto "trash"... attenzione all'ortografiaa!!) ciao e grazie di tutto!
Speriamo di registrare "XXI Century" al più presto per poter violentare deliziosamente i vostri timpani nel miglior modo possibile. Nel frattempo un ringraziamento particolare ed un saluto a tutti coloro che sostengono la scena metal underground! Keep grinding!
Nota: Marco, il cantante, è quello che si occupa delle questioni tecnico-informatiche, quindi anche del sito. Lui è il responsabile di tutte le stronzate che scrive! (considera pure che per lui il death classico è un genere leggero... forse è un errore veniale !!!)
and...
...keep grinding!!!

Mail: cancrena@email.it
Sito internet: http://www.cancrena.tk/