Burial Hordes
(BRN - Novembre 2006)


I Burial Hordes sono fedeli alle tradizioni, a quel modo di vivere ed interpretare il black metal quando ha mosso i primi passi. Le risposte per questa intervista, tanto per fare un esempio, mi sono arrivate per posta, non via internet. Il resto scopritelo leggendo le loro dichiarazioni.



Ciao Cthonos, come va? Cosa è successo ai Burial Hordes dalla pubblicazione di "War, Revenge And Total Annihilation" fino ad oggi?
Ciao Matteo. Dopo la pubblicazione di "War, Revenge And Total Annihilation" è successo qualcosa, ma non molto. Abbiamo suonato un concerto con i nostri fratelli Ravencult e Injected Chaos il 10 di giugno ad Atene ed è stato un olocausto totale. Abbiamo quasi ultimato quattro nuove canzoni e in dicembre ripubblicheremo la nostra split tape con gli Eschaton in CD professionale per l'etichetta polacca God Is Dead Records. Questo è quanto.

"War, Revenge And Total Annihilation" è un album molto interessante, aggressivo e furioso. Siete soddisfatti del risultato finale? E cosa puoi dirci riguardo le reazioni del pubblico e della critica?
Prima di tutto grazie per le tue belle parole. Sì, siamo soddisfatti del risultato finale. E' esattamente quello che volevamo fin dall'inizio della creazione del nostro debutto, ma ora pensiamo al prossimo passo. La nostra energia negativa ha raggiunto un livello elevato e abbiamo il bisogno di creare una nuova arma contro i fottuti agnelli di dio.
Abbiamo ricevuto diversi pareri dal pubblico e dalla critica riguardo il nostro debutto e la maggior parte sono positivi.

Il vostro stile è abbastanza personale, dal momento che combinate influenze diverse in quasi tutti i brani. "Bestial Bloodwar", "Aeons Of Hell", "Beyond The Mortal Sphere" e "Unholy, Ultra-violent Domination" sono dominate dai tradizionali elementi black metal (primi Mayhem, Carpathian Forest etc...) e alcuni riff black/thrash che mi ricordano soprattutto gli Aura Noir; "Burial Hordes" e "Army Of Heretics" sono due canzoni war metal assassine sulla scia dei Bestial Warlust, ma ci sono anche dei rallentamenti qua e là, come in "The Rapture Of Hatred", "Glorious Inferno" e anche in "Majestic Black Down Arise" e "Cosmic Genocide". Insomma, il vostro modo di suonare non è per nulla monotono. Cosa ne pensi del mio punto di vista?
Penso che sia una eccellente fottuta descrizione del nostro album e sono felice di questo perché dimostra che hai ascoltato attentamente "War, Revenge And Total Annihilation". Non ho nulla da aggiungere. Hai detto tutto.

Sono sempre alla ricerca di nuove realtà war metal, per cui "Burial Hordes" e "Army Of Heretics" sono forse le mie preferite. Ho letto in qualche altra recensione il paragone tra Burial Hordes e Bestial Warlust. Sei d'accordo?
Non sono sicuro di questo. Forse in qualche parte avete ragione. Il fatto è che tutti noi dei Burial Hordes ascoltiamo i Bestial Warlust e li rispettiamo molto, ma penso che il nostro approccio sia diverso dal loro. Ovviamente è un onore il paragone con questa enorme macchina da guerra chiamata Bestial Warlust.

Il war metal non è un genere diffuso, solo alcuni gruppi hanno suonato questo tipo di musica nella scorsa decade, soprattutto in Australia, ma non è mai diventato popolare. Quale potrebbe essere il motivo principale secondo te? Quali war metal band apprezzi maggiormente?
E per me è molto strano che non abbiamo così tanti gruppi perché la guerra ha un ruolo importante nella nostra intera filosofia. Non ho alcuna risposta per questo, ma è meglio avere pochi gruppi. Gruppi che credono nella guerra, che provano l'odio, che assaporano la vendetta veramente.
Destroyer 666, Aeternus, Marduk, Allegiance, Bestial Warlust, Revenge, Primordial, Darkmoon, Kampfar, Odal, Ad Hominem sono esempi perfetti. Guerra e vendetta.

Rimanendo in Australia, "War, Revenge And Total Annihilation" è uscito per la Asphyxiate Recordings, un'etichetta abbastanza giovane. Come siete venuti in contatto con loro? Stanno promuovendo bene la vostra musica? Quante copie dell'album avete stampato?
Siamo in contatto da molto tempo. Si tratta di un'etichetta underground proprio come la volevamo. La nostra musica è concepita per pochi, quindi non ci interessa se la promuovono bene o male. Siamo una band underground e lo saremo per sempre.
Abbiamo stampato 1500 copie.

Nigra Mortis Records ha ristampato il vostro vecchio materiale (demo e promo) su cassetta. Dobbiamo aspettarci una versione in cassetta o in vinile anche dell'album?
"War, Revenge And Total Annihilation" è stato stampato in cassetta nel marzo del 2006 dall'etichetta brasiliana Atolinga Records in 666 copie. La versione in vinile dell'album è molto importante per noi e siamo vicini a farla!

Come potrebbe svilupparsi il vostro stile in futuro? Avete già composto delle canzoni nuove? Ci sono differenze con il vecchio materiale?
Non abbiamo molte chance nello stile dei Burial Hordes. Siamo persone di mentalità molto chiusa e ne siamo orgogliosi. Tutto quello che senti nel nostro debutto ci sarà ancora, riproposto nello stesso modo e ancora più duro, per essere un gran pugno in faccia a dio. L'unico cambiamento che abbiamo in programma riguarda il suono, ora lo vogliamo più potente e non così ruvido come lo volevamo nel nostro debutto. Come già scritto abbiamo praticamente completato quattro canzoni e le utilizzeremo per uno split 12" con una death metal band greca chiamata In Utero Cannibalism. Se tutto andrà bene in gennaio registreremo queste canzoni in studio. Sarà il nostro prossimo letale attacco.

Puoi descriverci la scena black in Grecia? So che ci sono molte realtà promettenti... Quali sono le maggiori differenze con la storica scena black, con gruppi culto quali Zemial, Varathron e Rotting Christ?
La scena ellenica sembra si stia risvegliando dopo un lungo perioo di nulla. Molte eccellenti band come Enshadowed, Dead Congregation, Primeval Mass, Ravencult, Injected Chaos, Eschaton, Esgaroth, Unholy Archangel, Bethor e tante altre lo provano.
Nei primi 90 la scena greca era una delle più grandi scene underground al mondo, con uno stile molto personale denominato "Southern Black Metal". Gruppi come Rotting Christ, Necromantia, Varathron, Thou Art Lord, Agatus, Zemial, Darkest Oath, Nergal, Disharmony erano i leader della nostra scena e tuttora molto rispettabili. Ma a metà degli anni '90 questo stile diventò una maledizione e la ragione principale per cui iniziò a fossilizzarsi stava nel fatto che qui tutti provavano a copiare i Rotting Christ. E quando dico tutti, intendo tutti.
Ora, fortunatamente, abbiamo nuovamente gruppi seri che suonano musica violenta ed aggressiva come deve essere per il black metal, e inoltre con una certa varietà.

Cosa puoi dirci dei concerti? Ho letto da qualche parte che non suonate spesso dal vivo... Comunque, come si svolge un tipico concerto dei Burial Hordes? Avete mai suonato delle cover?
E' vero, non suoniamo molto spesso. Abbiamo deciso di esibirci solo quando la nostra energia negativa interiore ha raggiunto il massimo livello perché vogliamo che ogni concerto che facciamo sia una grandissima celebrazione del male. I nostri concerti sono solo violenza anticristiana, non per i deboli.
Per quanto riguarda le cover, abbiamo suonato "The Horny And The Horned" degli Impaled Nazarene e nel nostro ultimo concerto abbiamo portato "Suicide Song" dei Carpathian Forest.

Qualcuno di voi suona in altri gruppi o side-project, se non sbaglio. Puoi descriverceli brevemente?
Sì, hai ragione. Necro e Impaler suonano negli Enshadowed, una fottuta eccellente misantropica black/death metal band. In passato hanno rilasciato 2 album e ora stanno per pubblicare uno split 7" con i Thornspawn.
Psychaos suona nei Dead Congregation, un gruppo di death metal old school con influenze dal death europeo dei primi anni '90. Lo scorso anno hanno realizzato un mini CD e ora sono in studio per registrare un album. Pure deathcult holocaust! Devi sentire assolutamente questi due gruppi.

Shapeless 'zine è una webzine, ma il suo layout ricorda quello di una tipica fanzine cartacea underground, dal momento che non c'è alcuna grafica. Bene, vorrei sapere la tua opinione riguardo le webzine dei giorni nostri e le fanzine cartacee. Onestamente, quali preferisci e perché?
Ho 29 anni e in tutti questi anni ho imparato a vivere secondo la vecchia maniera, quindi preferisco le fanzine cartacee. Lettere, fanzine, cassette, LP, 7", 10", 12", tutti questi sono oggetti con un valore sentimentale.
A volte la tecnologia aiuta e in certe situazioni la utilizziamo, ma con tristezza vedo che oggigiorno sempre in meno sono interessati a mantenere vive le tradizioni.

Un'ultima domanda. Avete progetti per il futuro? State lavorando al secondo full-lenght, oppure dobbiamo aspettarci qualcos'altro, magari un EP?
Come ho menzionato, il nostro prossimo attacco letale è un 12" split LP con gli In Utero Cannibalism più la ristampa su CD professionale della nostra precedente split tape con gli Eschaton. Per il secondo album forse verso la fine del 2008.

Ok, ho finito, grazie della disponibilità. Qualcosa da aggiungere?
Grazie BRNper l'intervista e per il supporto. I più oscuri ringraziamenti a te e a tutti gli italiani maniaci. Guerra e Vendetta.
Se qualcuno volesse scriverci:
Burial Hordes
Gorgopotamou 35
13671 Acharnes, Athens
HELLAS


Sito internet: http://burialhordes.tripod.com/