Belladonna
(Hellvis - Settembre 2006)


Belladonna? No, nulla a che vedere con gli Anthrax! Si tratta piuttosto di un gruppo italiano molto promettente, che per vie traverse ho avuto modo di intervistare. Lascio quindi subito la parola a Dani, che ringrazio per la sua disponibilità.



Ciao Dani. Come promesso, ecco un po' di domande per presentare i Belladonna ai lettori di Shapeless. Dunque, quando vi siete formati? Come mai avete scelto questo nome? Insomma, introduci la tua band!
La band è nata nel 2005 su iniziativa mia e della cantante Luana. Cercavamo un nome che fosse suggestivo e Belladonna era perfetto: è una medicina, un allucinogeno ed un veleno mortale, e ci piaceva questa ambiguità insita nel suo significato.

Ho avuto modo di ascoltare quattro vostri brani, i quali mettono in mostra una buona personalità. Molto diversi fra di loro, sono legati comunque da un suono piuttosto personale, dai timbri crepuscolari. Sei tu il compositore principale? Da dove traete ispirazione, al momento di comporre?
I brani sono tutti composti a quattro mani da me e Luana. L'ispirazione - so che questo può sembrare scontato e prevedibile ma è la verità - viene da dentro di noi. Scrivere musica è una cosa molto analoga alla scrittura automatica: o si perde il controllo di sè e ci si lascia possedere dalla musica che si muove in noi cercando contemporaneamente di catturarla o è semplicemente un processo cerebrale molto sterile, senza molto senso.

Dal punto di vista testuale, quali sono le tematiche privilegiate dai Belladonna?
Siamo molto affascinati da tutto ciò che può essere definito noir, e la nostra musica inevitabilmente riflette ciò: le tematiche sembrano vertere sempre intorno al mistero, il crimine, la sensualità, l'erotismo, il soprannaturale. Non a caso Edgar Allan Poe è il nostro punto principale di riferimento estetico.

A quanto pare, l'alchimia tra suoni oscuri, talvolta quasi decadenti, ed uno spirito pop piuttosto catchy, sta riscuotendo un discreto successo. In una tua mail, infatti, mi hai detto che sempre più gente sta scaricando la vostra musica da MySpace. Cosa ci puoi dire a riguardo? Quali sono i commenti dei vostri fan e della critica?
Su MySpace (http://www.myspace.com/wwwbelladonnatv) abbiamo da subito avuto un forte riscontro, ma nel tempo si è trasformato in una vera e propria valanga di consensi - tutti provenienti dall'estero - che continua a lascìarci assolutamente stupefatti! Siamo di gran lunga la band italiana più ascoltata su MySpace dopo i Lacuna Coil, con una media di oltre 2.000 ascolti dei nostri brani al giorno e siamo costantemente nella Top 100 mondiale delle band 'alternative' unsigned più popolari, su oltre 200.000 artisti.
E di recente si è formato il Belladonna Street Team, un gruppo di fan molto numeroso e molto agguerrito, che ci sta dando un aiuto enorme sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista emotivo: il loro entusiasmo è assolutamente... entusiasmante!

Il vostro è uno stile trasversale, che potrebbe appagare gli amanti di più generi musicali. Da metallaro, avrei dovuto preferire canzoni più grintose quali "Black Swan" (un ottimo singolo a mio avviso) o dagli arrangiamenti più forbiti quale "Foreverland". Invece, mi ha incantato la più introspettiva "Holy Flame". La chitarra quasi surf mi fa impazzire, e l'interpretazione della vostra cantante è magistrale. Cosa ne pensi di questa canzone?
Grazie per le tue bellissime parole sulla nostra musica! Non ispirandoci a nessun artista e a nessun "genere musicale" è forse inevitabile che il nostro stile sia in qualche modo trasversale. Avere un sound personale per noi è la conditio sine qua non del fare musica: ricalcare le orme di qualcun altro ci sembra come minimo assolutamente inutile.
"Holy Flame" è la canzone che avremmo scritto se Quentin Tarantino ci avesse chiesto di musicare una scena di un suo film, una sorta di preghiera agli Dei dell'Erotismo.

Ho definito "Black Swan" un singolo potenziale. Ho visto che è stato girato anche un corto con questo titolo. Cosa mi più dire di questa traccia? Cosa ne pensa il pubblico? Scommetto che è la più gettonata!
A dire il vero le prefernze dei nostri fans sono assolutamente variegate, forse proprio in virtù di quella trasversalità alla quale facevi riferimento prima. "Black Swan" è però senz'altro uno dei brani che ha più visibilità sul web, grazie al fatto che ne abbiamo realizzato un video clip, visionabile sul nostro profilo MySpace e su centinaia di profili dei nostri MySpace Friends!

Video e il trailer del film, ma anche le vostre foto, tradiscono una vostra propensione per l'uso del bianco e nero. Come mai questa scelta stilistica, dal punto di vista grafico? Cosa vi affascina del bianco e nero? Il contrasto tra i due estremi, i giochi di luci, l'aspetto datato, quasi hard-boiled?
L'aspetto grafico ed estetico per noi è un tutt'uno con la musica, e come in un libro, l'importante sono i contenuti, ma è sempre la copertina ad attrarre anzitutto la nostra attenzione e in qualche modo inevitabilmente funge da significante nei confronti dei contenuti. Definiamo la nostra musica rocknoir e ci viene assolutamente naturale tingere di noir qualsiasi aspetto che riguardi la nostra band. Anche il nostro cortometraggio è un thriller-noir!

Quali sono i vostri progetti per il futuro? State preparando un full-length? Siete stati contattati da un'etichetta? Concerti dal vivo?
Grazie al responso che stiamo ottenendo su MySpace siamo stati contattati da molti produttori, agenzie di booking ed etichette, soprattutto americane. Stiamo vagliando cosa fare e con chi farlo proprio in questi giorni: è un passaggio delicato, dove non possiamo permetterci di sbagliare, e quindi stiamo valutando tutto con attenzione.
Per fortuna abbiamo al nostro fianco una manager londinese di grande esperienza, essendo stata per quindici anni la personal manager di Robert Plant e Jimmy Page, e questo ci fa sentire assolutamente tranquilli dal punto di vista del business, lasciandoci liberi di concentrarci sulla nostra musica.

Dunque, questa breve intervista è terminata. Spero che contribuisca a farvi conoscere un po' di più. Grazie per la collaborazione, a te le ultime parole!
Anzitutto grazie a te per averci concesso questo spazio per parlare della nostra band!!
Ai tuoi lettori vorrei dire: venitaci a trovare sul nostro profilo MySpace (l'indirizzo è http://www.myspace.com/wwwbelladonnatv), e se trovate un'affinità elettiva con noi mettetevi in contatto!!


Sito internet: http://www.belladonna.tv/