Alarum
(teonzo - Marzo 2003)


Ed ecco alla fine l'intervista via mail con Mark, cantante e bassista degli australiani Alarum. Dico alla fine perché è passata attraverso vari casini! Prima Mark era pieno di lavoro da fare, poi è arrivata l'estate australiana ed è andato in ferie, poi si è ammalato, poi gli si è rotto il PC perdendo quasi tutte le risposte... insomma, giusto un paio di contrattempi! Comunque sia il loro gruppo continua a suonare e sta per registrare un nuovo album, che si preannuncia ottimo! A questo va aggiunto che sono dei tipi cordiali e disponibili. Teneteli d'occhio, mi raccomando!



Ti va di presentare gli Alarum ai nostri lettori, raccontando la storia del gruppo e descrivendo la line-up attuale?
Gli Alarum sono nati nel 1992, erano stati formati dal batterista Matthew Racovalis assieme a Mark Evans, ed hanno avuto varie line-up nei primi tempi. All'inizio il gruppo era più vicino al death metal puro, e cominciò a farsi conoscere nella propria città, ossia Melbourne in Australia. Nel 1994/1995 il gruppo pubblicò un demo dal titolo "Another World", ed anche una canzone dal titolo "Silence" che venne pubblicata su una compilation su CD dal titolo "Death Down Under", e dopo di questo il gruppo si fermò temporaneamente. Verso la metà del 1995 Racovalis cominciò a provare con altre persone, ossia Scott Young e Mark Palfreyman, e poco dopo si formarono gli Alarum nella formazione che è rimasta fino ad ora. Venne quindi pubblicato un demo dal titolo "Blueprint" per presentare la nuova line-up ed la nuova direzione stilistica, ora spostata verso una specie di technical/fusion metal. A questo seguirono vari concerti a Melbourne, e verso la fine del 1997 venne registrato il debut CD "Fluid Motion", che poi venne pubblicato ad inizio del 1999. Dopo di questo, il gruppo ha fatto un tour in Australia, suonato a qualche festival metal, e pubblicato un videoclip della canzone "Realization". Grazie a tutto questo gli Alarum hanno cominciato a farsi notare come un nuovo gruppo australiano di technical/progressive metal fusion e a guadagnare interesse sia in Australia che oltreoceano.
Fin dal 2000 il gruppo ha trascorso molto tempo a suonare live in giro per l'Australia e a completare le composizioni per il loro nuovo album, che sta per essere registrato (inizio 2003). Era stato registrato un promo verso la metà del 2002, per mostrare come si stava evolvendo il gruppo, ed anche per dare al gruppo la possibilità di ascoltare le canzoni una volta registrate e poterci lavorare sopra prima di pubblicarle ufficialmente.
Lo scopo degli Alarum è quello di comporre e suonare della musica che sia eccitante e divertente sia per chi la suona che per chi la ascolta. Il gruppo è interessato in molti tipi e stili di musica, e gli piace combinare col metal degli elementi presi da altri stili. Gli Alarum cercano di scrivere delle canzoni varie e dei testi che riguardino la consapevolezza e la positività, ispirati da gruppi come Atheist, Cynic, Death, Pestilence, ecc.
La line-up è questa:
Mark Palfreyman - lead vocals, bass guitar
Scott Young - guitar, vocals.
Mark Evans - guitar, guitar synth, vocals, vocoder
Matthew Racovalis - drums

Ok, ed ora qualche domanda riguardo il vostro ultimo lavoro. Il "Promo 2002" ha un'ottima produzione. Dove lo avete registrato? C'è qualche storia particolare da raccontare riguardo le registrazioni?
E' stato registrato verso la metà del 2002 col nostro amico Greg Long. La batteria è stata registrata al St Andrews Studio a Melbourne. Tutto il resto della musica, ossia basso, chitarre, voci, mixaggio eccetera è stato fatto allo studio casalingo di Greg con un sistema pro-Tools. Storie particolari? No, a parte il fatto che il nostro batterista volò oltreoceano dopo aver finito le sue parti, e verso la metà delle registrazioni il nostro ingegnere del suono dovette partire pure lui, così abbiamo dovuto correre per finire tutto, purtroppo. Non è stato completato esattamente come volevamo, c'era un'altra traccia registrata che non è stata inclusa nel promo e c'erano varie parti vocali e strumentali che non sono state incluse sulla registrazione finale. Tuttavia l'avevamo fatto per mandarlo in giro alle etichette eccetera come rappresentazione delle nostre ultime canzoni, ed abbiamo deciso che andava bene così visto che era un promo demo. Adesso ri-registreremo tutte quelle canzoni, ed andranno a finire sul nostro prossimo album.

Nelle mie recensioni ho scritto che avete migliorato il vostro stile, poiché penso che le canzoni contenute sul "Promo 2002" siano più delle canzoni e sembrino meno una collezione di riff come invece mi sembrava su "Fluid Motion"; inoltre ho scritto che continuando a lavorare in questa maniera per me potete arrivare a livelli veramente alti, visto che credo che non abbiate ancora raggiunto il vostro pieno potenziale... Che cosa ne pensi delle mie considerazioni? Sei incazzato dal momento che ho trovato qualche difetto nella vostra musica?
E' quello che pensiamo anche noi. Quando abbiamo composto "Fluid Motion" stavamo suonando assieme da circa un anno e mezzo, e dovevamo ancora trovare una vera intesa musicale. Un sacco di quelle canzoni erano in realtà delle collezioni di varie idee messe assieme tra di loro. Ma da quella volta siamo migliorati sia come musicisti che come gruppo, e lavoriamo di più sulla stesura delle canzoni. Il responso riguardo il nostro progresso è stato molto positivo, e continueremo ad evolverci in questa direzione. Arrabbiato? No, è sempre utile sentire i commenti delle persone sulla nostra musica, prenderli in considerazione ci aiuta a crescere e migliorarci.

Ci puoi dire quali temi trattate nei vostri testi?
La consapevolezza, la Natura, la scoperta di se stessi, la guarigione, l'energia, la riflessione, lo sviluppo spirituale, la vita, l'equilibrio ecc. Un approccio positivo ai problemi, ed altri temi che ci ispirano.

Come sono andate le recensioni e le vendite di "Fluid Motion"? Siete soddisfatti del vostro primo album?
"Fluid Motion" è andato molto bene poiché è riuscito a catturare molto interesse su di noi. Dopo aver registrato e pubblicato quel CD siamo riusciti a fare un sacco di concerti, e tutti quelli che ci hanno visti dal vivo sanno che nei concerti le nostre canzoni sono più veloci, più pesanti e più energetiche. Il CD non è stato pubblicato fuori dall'Australia quindi le vendite non sono state molte, inoltre sentivamo che il CD non ci rappresentava più in pieno come gruppo, quindi non l'abbiamo pubblicizzato troppo. Il CD di "Fluid Motion" è ormai esaurito. Non siamo soddisfatti della registrazione e della riuscita di quelle canzoni. Un giorno ci piacerebbe ri-registrarle. Quando le abbiamo registrate eravamo ancora inesperti per quanto riguarda il lavoro in studio ed il nostro approccio non era stato molto professionale.

Quali sono i vostri progetti futuri? Avete idea di registrare un nuovo album autoprodotto? Oppure state aspettando di trovare un contratto con questo "Promo 2002"?
Attualmente (marzo 2003) stiamo facendo le prove per andare a registrare il nostro secondo album. Stiamo trattando con qualche etichetta e speriamo di riuscire a pubblicarlo sia in Australia che all'estero. Abbiamo intenzione di registrarlo e pubblicarlo appena possibile, visto che ormai è passato molto tempo da "Fluid Motion". Dopo la pubblicazione dell'album andremo in tour in Australia, e speriamo di riuscire a fare concerti anche oltreoceano. E finiti i concerti abbiamo intenzione di comporre un altro album e pubblicarlo nel 2004.

Sono rimasto impressionato dalle capacità tecniche di tutti voi 4. Qual è stata la vostra formazione musicale? Avete preso lezioni, oppure siete autodidatti?
Quando abbiamo iniziato da ragazzi abbiamo preso tutti delle lezioni di base, ma a parte quello possiamo considerarci tutti degli autodidatti. Abbiamo alle spalle un sacco di ascolti e di pratica.

Una curiosità: hai mai trovato qualche difficoltà a suonare e cantare contemporaneamente durante i concerti?
Ho cominciato da subito a suonare il basso e cantare contemporaneamente, prima di entrare negli Alarum ero stato membro di altri gruppi in cui suonavo e cantavo allo stesso tempo, e questa cosa mi è sempre uscita in maniera naturale. Ho suonato in qualche gruppo in cui non cantavo, e questo mi creava qualche difficoltà, era come se mi mancasse qualcosa. Mi diverto un mondo a provare a lavorare su parti vocali e di basso che usano ritmi e melodie diverse, è molto stimolante.

Un'altra curiosità: i Cynic sono stati menzionati in tutte le vostre recensioni?
In un sacco di recensioni sono stati nominati i Cynic, sono una delle nostre influenze. Credo che quando un gruppo sta facendo qualcosa di leggermente diverso dalla norma allora c'è sempre la necessità di trovare qualcuno con cui paragonarlo, oppure qualcosa da usare per poter descrivere un gruppo, ecc, ed il fatto che i Cynic vengano nominati nelle nostre recensioni per noi è soltanto un complimento, anche se ci teniamo a non essere considerati dei cloni dei Cynic e pensiamo di aver qualcosa di nostro da poter dire musicalmente. I gruppi come loro, gli Atheist, i Pestilence, i Death, gli Anacrusis, i Coroner ecc. (hai nominato tutto il gotha, hehehe!!! - nd teonzo) ci hanno spinto a superare i nostri limiti e ad avvicinarsi alla musica con una mentalità aperta, per cercare di incorporare vari stili nel metal. "Focus" dei Cynic è un grande album, come lo sono gli altri album dei gruppi techno-death, noi continueremo a cercare di promuovere questi gruppi e a farli conoscere ai ragazzi che si avvicinano al metal e cominciano a suonare, si tratta di grande musica.

Tu ed altri due componenti degli Alarum avete fatto un tour negli U.S.A. e in Canada come session member dei The Berzerker. Si è trattato di una buona esperienza per voi? Vi siete divertiti a suonare con una maschera?
Ci sono stati i pro ed i contro. E' stato grandioso poter viaggiare, conoscere altri gruppi, fare nuove amicizie ecc. E' stata un'opportunità di fare esperienza e di promuovere gli Alarum. Nessuno di noi si è divertito realmente a suonare nei The Berzerker, dovevamo indossare delle maschere e suonare la musica di qualcun altro e che non era rappresentativa di quello che siamo o che ci piace suonare, e questo è stato frustrante. Essendo in tour con i Gorguts, i Dying Fetus, gli Skinless ecc. a tutti noi sarebbe piaciuto poter suonare come Alarum e far conoscere il nostro gruppo agli spettatori. L'intenzione originale era di partire tutti e 4 per quel tour e riuscire a fare qualche concerto come Alarum, ma è saltato tutto all'ultimo minuto. Abbiamo idea di fare dei concerti oltreoceano nel prossimo futuro, siamo molto motivati per questo.

Com'è la scena metal australiana? Ci sono dei rapporti buoni ed amichevoli?
La scena metal australiana è eccellente. Ci sono gruppi di grande qualità in tutti gli stili del metal, la nostra collocazione geografica e la competizione interna ci aiuta a tenere alto il livello qualitativo. In generale è una scena piuttosto amichevole, ed i metallari si supportano a vicenda per i concerti, i festival ecc. Se volete avere maggiori info sulla nostra scena e qualche link dei nostri gruppi andate qua:
Loud - http://www.geocities.com/SunsetStrip/Stage/4599/

Ad essere onesto non conosco molti gruppi dell'Australia... ora come ora mi vengono in mente gli Abortus, i Destroyer 666, i Mortification e gli Anarion... ci potete suggerire qualche altro buon gruppo dal vostro paese?
Ci sono ottimi gruppi di tutti i generi, alcuni che vi posso suggerire sono questi: Psycroptic, Omnium Gatherum, Infernal Method, Deaths Boundaries, Alchemist, Vanishing Point, Dungeon, Earth, Running With Scissors, Damaged, Pod People, Devolved, Uncle Chunk, Clauz ecc ecc... Date un'occhiata al sito che vi ho nominato prima.

Conosci qualche gruppo italiano?
Al momento ho ascoltato gli Esicastic. Ho un elenco di altri gruppi da ascoltare, e quello che ho sentito finora è eccellente. Devo andare più a fondo sulla vostra scena. Ci piacerebbe venire da voi e fare qualche concerto con i gruppi italiani.

Cosa ne pensi di internet? Vi sta aiutando a promuovere il vostro gruppo?
E' un ottimo mezzo per fare nuove amicizie ed ottenere nuovi contatti, e per farsi conoscere dalle persone. Dà la possibilità agli artisti di raggiungere la gente di tutto il mondo, e tutti possono cercare quello che vogliono e scoprire gruppi che altrimenti resterebbero sconosciuti e nascosti nell'underground. Visitate il nostro sito, hahahaha!

Ho letto nella vostra biografia che avete registrato un videoclip di "Realization". Ce lo puoi descrivere?
Il video di "Realization" speriamo di riuscirlo a mettere sul nostro sito il prima possibile. Comincia con delle immagini basate sulla tecnologia, ossia delle città, un ufficio eccetera, e c'è un personaggio principale: un uomo d'affari che lavora coi computer. Dall'inizio alla fine del video ci sono delle parti in cui si vedono gli Alarum che suonano dal vivo in pub, club eccetera. L'uomo comincia ad annoiarsi, capisce di essere scontento della sua situazione e di essersi stufato del suo lavoro... e si rende conto che deve cambiare aria. Il video continua mostrando il personaggio che ha una crisi di nervi sul lavoro, lo lascia, e sale su un treno. Questo treno parte, lascia la città e si dirige verso le montagne e la natura. L'uomo spacca il suo computer portatile e subito dopo i colori del video diventano più vivaci, e ci sono degli spezzoni col gruppo che suona in un bosco ed in posti del genere. Poi l'uomo scende dal treno, si toglie le scarpe, si vede una scena con lui che cammina scalzo passando dalla strada all'erba, per poi togliersi gli abiti da impiegato ed addentrarsi nel bosco, con gli Alarum che suonano tra gli alberi. Nel complesso si tratta di una rappresentazione dell'importanza di congiungersi con la natura, di realizzarsi.

Come sono le ragazze australiane? Faremmo bene a venire a conoscerle? hehehehehe!
Beh, te le lascio scoprire da solo, devi venire qui e conoscerle di persona, stanno aspettando tutte il tuo arrivo! Che stai aspettando? (cacchio, mi sfidano così impunemente??? hahahaha! - nd teonzo)

Ok, siamo arrivati alla fine... come al solito concludo le mie interviste nel modo più odiato dai gruppi: dite quello che volete, hahahaha!
Grazie a te teonzo per l'intervista e grazie ai lettori per averla letta. Speriamo che trvoiate interessante e piacevole la nostra musica, e speriamo di poter venire a suonare da voi in futuro. Per ogni altra informazione contattateci liberamente.

Mail: alarum1@yahoo.com
Sito internet: http://www.alarum.com.au/