Adversam
(Hellvis - Luglio 2005)


Qualche tempo fa, Shapeless Zine ha recensito l'intera discografia degli Adversam. Ecco ora un'intervista, grazie alla quale i lettori potranno conoscere le ultime notizie relative alla band piemontese. Alle mie domande, ha risposto la tastierista Essyllt.



Ciao a tutti. Passato un bel po' di tempo dalla pubblicazione di "Animadverte", Shapeless Zine ha deciso di recensire la vostra discografia. I motivi principali sono stati quelli di promuovere la vostra musica, naturalmente, e di fare il punto della situazione dopo un lungo periodo di silenzio. Quante cose sono cambiate negli Adversam dall'epoca di "Animadverte"?
La line-up: Boaz, il chitarrista in "Animadverte", ha lasciato la band qualche tempo dopo l'uscita dell'album. Attualmente abbiamo due chitarre, Tiorad e Asterion.

State preparando un nuovo album? Stando alle vostre nuove composizioni, sapreste indicare in quali punti differirà il vostro prossimo lavoro rispetto ad "Animadverte"? C'è stata una qualche evoluzione stilistica, secondo voi?
Stiamo finalmente registrando il nuovo album; non credo si possa parlare di differenze sostanziali, senza dubbio il nostro sound si è arricchito essenzialmente per due motivi: il primo è che ci sono due chitarre ed il secondo è che "Animadverte" è uscito nel 1999!

Parlando con uno di voi, parecchi mesi fa, mi è stato detto che eravate in attesa di proposte vantaggiose da parte di qualche etichetta. Inoltre, ho intuito che il budget da voi richiesto sarebbe stato piuttosto "consistente", una cosa che sicuramente avrà fatto desistere le etichette meno disposte a sborsare dei soldi. Allora, come state da un punto di vista contrattuale? Novità?
Abbiamo registrato "Animadverte" in tre giorni, non necessitiamo affatto di budget consistenti, quando decidiamo di entrare in studio è perché sappiamo d'essere preparati. Una cosa è certa, le etichette preferiscono produrre dei dischi già pronti... Così abbiamo deciso di registrare l'intero album e non solamente un promo. Se nessuna proposta ci soddisferà è probabile che l'album verrà autoprodotto.

Ritornando alle vostre nuove composizioni, è da prevedere un'evoluzione concettuale oltre che musicale? Le tematiche puramente black dei "vecchi" Adversam vi stanno ormai strette?
L'evoluzione di cui parli riguarda principalmente noi stessi; tutti noi siamo protagonisti di un processo continuo di cambiamento, cambiare è l'unico modo per capire cosa resta di costante e importante nella nostra vita. Per Adversam la costante è il black metal, rivisitato, reinterpretato, ridimensionato, adattato, ma sempre black metal.

Cosa ci puoi dire della vostra attività live? Avete qualche data già fissata nei prossimi mesi? M. dei The True Endless mi ha confidato che avevate in progetto una data in comune dalle parti di Torino. Mi confermate questo?
Non abbiamo impegni live al momento, anche perché la preparazione dell'album è impegnativa,meglio non avere distrazioni! Ultimato l'album riprenderemo l'attività live ed in effetti c'è in progetto una data a Torino con i The True Endless; speriamo si possa organizzare.

Cosa ne pensate dello stato di salute della scena black italiana? E del Piemonte, in particolare?
In questi anni ci siamo dedicati alla nostra musica restando un po' in disparte, ma penso di poter dire che la tendenza attuale, per quel poco che conosco, è quella di fare dischi mediocri preoccupandosi maggiormente della forma e delle apparenze. Anche per quel che riguarda la scena piemontese non ho molto da dirti; fortunatamente ci sono band più che valide come i The True Endless, Unholy Storm, e sicuramente altre degne d'essere citate, ma francamente non le conosco.

Come ho avuto modo di scrivere nella recensione di "Animadverte", alcuni membri degli Adversam hanno collaborato con altri gruppi o hanno dato vita a side-project. Non è che potreste illustrarci queste collaborazioni e descriverci questi progetti laterali?
Una delle collaborazioni più significative è quella di Summum Algor con i Nefarium (Aosta), aspettiamo con ansia l'uscita del loro album preannunciata per l'autunno;propongono un black molto veloce con riff serratissimi. Altra uscita imminente dovrebbe essere Natassievila, una side-project band che vede impegnati Summum Algor, Asterion ed altri componenti, un black a tratti molto old style. Tiorad è invece impegnato con i Decadence, i quali si definiscono obscure metal.

Quali sono le vostre fonti di ispirazione attuali? Sono molto cambiate rispetto agli esordi?
Le nostre esperienze, i nostri pensieri, le nostre convinzioni; in sostanza le nostre vite, ci ispirano e ci hanno sempre ispirati.

Oltre a suonare, quali altre attività coinvolgono i vari membri degli Adversam? In pratica, cosa fanno gli Adversam quando non sono in sala prove?
Beh, dopo le prove sai dove trovarci!! Spesso siamo insieme nel tempo libero e ci intratteniamo come qualunque altro gruppo di amici. Ognuno poi ha la sua vita, i suoi interessi da coltivare, l'impegno del lavoro o dello studio, gli affetti ecc...

Domandona: quali sono, secondo voi, i cinque album che hanno spianato, o spianeranno, la strada al black metal del nuovo millennio?
Emperor - "In The Nightside Eclipse", Kvist - "For Kunsten Maa Vi Evig Vike", Dark Funeral -"The Secrets Of The Black Arts", qualsiasi disco degli Abigor, e l'ultimo deve ancora arrivare...

Bene, questa breve intervista è terminata. A voi l'ultima parola!
Grazie per il vostro interesse e il vostro supporto!



Sito internet: http://www.adversam.com/