AB Records
(teonzo - Settembre 2002)


Ecco l'intervista che ho fatto via mail a Fabrizio Bonanno, il capoccia della AB Records ed anche membro di una caterva di gruppi! Insomma, non è certo un ragazzo che sta con le mani in mano, anzi! Oltre a questo è pure molto cordiale e disponibile, quindi ragazzi supportate questa etichetta!



Ciao Fabrizio, prima di tutto complimenti per l'intraprendenza! Dove trovi le forze per stare dietro a 4 gruppi e contemporaneamente anche alla AB Records?
Ti ringrazio per il complimento, l'energia per portare avanti sia i miei gruppi che l'AB Records viene dalla passione per la musica che non mi ha mai abbandonato in 15 anni di attività!!

Ti chiedo se puoi presentare ai lettori i gruppi in cui suoni, tracciando brevemente la loro storia e descrivendo la loro line-up... Allora, partiamo con i Wounded Knee...
I Wounded Knee si formano nel '94 come cover band, nel '96 viene registrata la demo "Ghost Dance" che ha portato la band ad avere un contratto discografico con la Pick Up Records, sotto la quale è stato inciso il primo album intitolato semplicemente "Wounded Knee", il risultato è un progressive metal particolare anche grazie alla presenza del violino. Dopo una lunga serie di concerti ed una partecipazione alla compilation della Black Widow sui film dell'horror il gruppo ha registrato il secondo album "Heyoke" con un nuovo cantante Paolo Ferrarese, e dopo varie vicissitudini abbiamo deciso di portare avanti il nostro discorso musicale tramite l'AB Records. Attualmente il gruppo è al lavoro per l'incisione di un promo di 4 brani che rappresentano il nuovo corso musicale intrapreso grazie all'entrata nella band di Marco Manzani (chitarra e tastiere) e Matteo Peluffo (voce).

Equiseti
Gli Equiseti sono un progetto musicale che porto avanti dal'96, ho inciso varie demo e visti i buoni consensi ho deciso di incidere un album orientato sull'hard, il prog e la musica etnica dal titolo "Il Rito", uscito nel 2001 per l'AB Records. Per le registrazioni mi sono avvalso della collaborazione di Simone Carabba (voce), Federica Rubino (basso e Kalimba), Carlo Custo (tastiere) e Maurizio De Palo (batteria e percussioni). I testi sono improntati sulla difesa della natura. Attualmente sto componendo i brani che finiranno sul promo che ho intenzione di incidere quest'inverno.

Arcane Visions
Gli Arcane Visions sono nati nell'inverno del '99 come ennesimo progetto musicale orientato sull'heavy metal degli anni '80 di cui sono grande appassionato, abbiamo inciso la demo "Sacred Lies" nel 2000 contenente 4 brani originali e una cover dei Fates Warning. Attualmente stiamo registrando un nuovo promo che contiamo di far uscire quest'inverno, la line-up è la stessa dei Wounded Knee, d'altronde perché cambiare una formazione che funziona bene?

Rainbird
I Rainbird sono un progetto nato dalla composizione di alcuni brani hard rock, un voler ritornare alle proprie radici musicali senza grandi proclami od altro ma con la semplice voglia di divertirsi e con l'aiuto di Simone e della sezione ritmica dei Wounded Knee ho inciso la demo "Assassin's Night".

E già che ci sono completiamo l'excursus anche con una breve storia della AB Records... sarai stufo di ripetere sempre le stesse cose ad ogni intervista, ma che ci posso fare... hhehehehe!
L'AB Records è stata un'idea di mio padre che ama e segue i Wounded Knee da diversi anni (in passato ha organizzato per noi diversi concerti in giro per l'Italia) che vista l'ottusità delle case discografiche nei confronti del genere che suoniamo ha deciso di darci una possibilità mettendo su una piccola etichetta. Vorrei precisare che la mia famiglia non è ricca e quindi tutto ciò ha richiesto sforzi e sacrifici non indifferenti.

Tornando ai Wounded Knee, mi ha colpito l'idea di creare un gruppo che tratti principalmente delle tematiche legate ai nativi americani. Come mai avete scelto questo argomento?
Il nostro bassista Davide ha maturato una forte passione per lo stile di vita degli Indiani d'America e questa sua passione ha contagiato anche noi, così ci e sembrato giusto portare avanti un discorso tematico che rivalutasse un popolo ingiustamente perseguitato dall'uomo occidentale. Per il prossimo album abbiamo intenzione di avvalerci della collaborazione di un poeta indiano (un modo per poter interagire con una cultura diversa dalla nostra).

Molti gruppi di metal estremo parlano di violenze e squartamenti vari. Voi invece con i Wounded Knee e gli Equiseti avete preso posizione contro la vivisezione. Cosa ne pensi di quel tipo di gruppi? E che progetti avete in futuro per far valere le vostre idee?
Non ho nulla contro i gruppi che parlano di violenza e horror, sono un fan di King Diamond e l'ultima cosa che vorrei è sentirlo cantare dei testi impegnati; insomma è giusto che ognuno segua la propria indole a patto che si conservi la giusta dose di autoironia. Con i testi di Wounded Knee ed Equiseti cerco di sensibilizzare le persone su quanto sia importante salvaguardare il nostro ambiente naturale e la libertà di pensiero in una società sempre più degradata dalla stupida convinzione che l'uomo sia al di sopra della natura e possa quindi manipolare tutto impunemente.
Comunque non abbiamo grandi progetti se non quello di continuare a dire la nostra organizzando dove possibile dei concerti contro la vivisezione o qualsiasi altro argomento ci interessi trattare.

A giudicare dalle canzoni presenti sul promo che mi hai mandato credo proprio che i tuoi gruppi preferiti siano principalmente degli anni '70, e qualcuno degli anni '80. Confermi? Quali sono i tuoi gruppi preferiti? C'è qualche album uscito negli anni '90 che ti è piaciuto?
Beh, fare una lista completa mi è impossibile, comunque i primi che mi vengono in mente sono Il Banco Del Mutuo Soccorso, i Fates Warning, i Material, Kansas, Dokken, Miles Davis, David Sylvian, Slayer, Black Sabbath, Oregon, Santana, Ozric Tentacles, Naco (grande percussionista italiano), Yes, e poi sono troppi da elencare tutti!! Degli anni '90 ho apprezzato i Soundgarden, i Red Hot Chili Peppers, Pearl Jam... ultimamente mi hanno ben impressionato i Pain Of Salvation nel prog ed un gruppo di tango argentino, gli Aires Tango, veramente grandi!

Ci puoi fare un piccolo bilancio della tua esperienza con la AB Records? Te lo chiedo sia dal punto di vista umano che materialistico.
La mia esperienza con l'AB mi ha fatto capire quanto sia difficile l'ambiente discografico anche a causa di una crisi del mercato musicale sempre più grave, molte etichette immettono sul mercato dischi qualitativamente scadenti pensando di poter sfruttare sino all'osso i generi rock e metal creando una sorta di usa e getta; mentre a livello umano mi ha messo in contatto con musicisti sparsi per tutta l'Italia a dimostrazione che le band ci sono, ci vorrebbero solo migliori strutture e maggior appoggio da parte di chi ama questi generi musicali.

Com'è la scena underground a Savona? Oltre ai tuoi ci sono altri gruppi che ritieni meritevoli e ci vuoi segnalare?
Innanzi tutto io abito in un paesino sperduto nei boschi a 50 chilometri da Savona e qui da noi la scena musicale è moolto limitata, comunque ti posso citare i Projecto (loro sì che sono di Savona!) nel power metal ed i Cardosanto nel rock sperimentale, due gruppi molto validi.

Con la tua etichetta penso che avrai preso molti contatti sia in Italia che all'estero. Ci puoi dare una tua opinione sulla scena italiana? Come la giudichi in rapporto all'estero?
L'Italia è cresciuta molto rispetto a dieci anni fa ora ci sono gruppi come Labÿrinth e Rhapsody che hanno avuto un discreto successo, dimostrando che anche i gruppi del nostro paese possono competere a livello internazionale, mentre siamo ancora indietro a livello di strutture ed affluenza di pubblico ai concerti, colpa anche di una mentalità esterofila del tutto ingiustificata.

L'underground ed internet... sei un nostalgico delle lettere scritte a mano e del tape trading, oppure pensi che grazie ad internet i gruppi underground possano farsi notare molto più facilmente?
Sicuramente per me le lettere scritte a mano hanno un loro fascino ed anche il tape trading, ma d'altro canto internet ti permette di avere contatti con tutto il mondo in breve tempo e dà la possibilità a tutti i gruppi di avere un proprio spazio, anche se con l'incredibile numero di gruppi esistenti si rischia comunque di passare inosservati.

Ok, io avrei molte altre domande da fare visto che si parla di 4 gruppi ed una etichetta, ma credo sia meglio fermarmi qua altrimenti ti faccio slogare i polsi a furia di scrivere. Ti ringrazio per la disponibilità e ti lascio concludere come vuoi!
Ti ringrazio per il supporto ed invito tutti quanti a fare il possibile per salvaguardare il nostro ambiente naturale, non possiamo cambiare il mondo ma neanche subire passivamente.

Mail: fabonanno@freemail.it
Sito internet: http://www.abrecords.it/