Abaddon Incarnate
(Hellvis - Maggio 2004)


Dopo il fantastico "Nadir", gli Abaddon Incarnate sono tornati col terzo capitolo della loro storia musicale: "Dark Crusade"! Questa band irlandese è autrice di un grindcore assolutamente entusiasmante, originale e carico di personalità. E' triste che un quartetto così talentuoso non goda ancora della fama che meriterebbe. Speriamo che, grazie a Shapeless, gli Abaddon Incarnate acquistino nuovi fan anche nella nostra bella Italia. Leggete quest'intervista perché è interessante. Alle nostre domande risponde il disponibile Bill Whelan (voce e chitarra).



Ciao Bill, sei soddisfatto del vostro rapporto con la Xtreem Music? Come siete entrati in contatti con questa etichetta?
Beh, fino ad ora la Xtreem si è comportata bene con noi. La prima stampa del CD è già esaurita ed ora ne sta già stampando una seconda e questo è un segnale positivo. Molto tempo fa avevamo contattato la Repulse Records per contrattare un album ma, dato che quella grande etichetta è ora defunta, Dave Rotten ci ha contattati con il suo nuovo monicker Xtreem Music ed ha espresso la volontà di metterci sotto contratto. Ci siamo incontrati personalmente mentre stavamo suonando in Spagna, a Madrid, ed abbiamo discusso i pro e i contro, il tipo di contratto per poi firmare successivamente dopo le dovute procedure.

Nella recensione ho scritto che "Nadir" è uno dei migliori album della scena grind attuale. Pochi album sono così buoni, secondo me... forse soltanto "Inhale/Exhale" dei Nasum. Pensi anche tu la stessa cosa? Ti piace ancora "Nadir"?
"Inhale/Exhale" è un buon album, il miglior momento dei Nasum secondo me. "Nadir" è un album forte, certamente, e giustifica una brutale distinzione rispetto ad altri dello stesso genere. Amo ancora quell'album perché si è trattato di un grande momento per gli Abaddon Incarnate e per il grindcore in generale. Comunque "Dark Crusade" è per me lo zenith degli Abaddon Incarnate in opposizione al suo "Nadir". Altri grandi album della nuova scena grind sono rari, certamente. Ma io non classificherei comunque gli Abaddon Incarnate come una band grind purosangue.

"Dark Crusade" è più pesante e stilisticamente più coerente rispetto a "Nadir". In compenso, è meno vario e sorprendente. Questo piccolo cambio di stile è stato spontaneo? O è il risultato di precise scelte compositive?
"Nadir" è stato una fuga dalle nostre radici. Per esprimerci in una dimensione radicalmente nuova che mai era occorsa prima nel nostro suono. La costruzione di un album con uno stile coerente era il nostro scopo durante la scrittura di "Dark Crusade". Volevamo fare un album che altalenasse tra il death metal tradizionale e parimenti nel grind. Nello specifico, avevamo in mente il roster della vecchia Earache dall 1987 al 1991. Così come quella brutalità oscura in possesso degli Autopsy, Immolation, Incantation e così via. Noi scriviamo dei riff che ci diverte suonare. Abbiamo usato formule semplici per costruire questo album, e dove in "Nadir" la struttura della canzone era casualmente minimalista, in "Dark Crusade" abbiamo utilizzato un tradizionale stile di composizione. Ogni disco è stato diverso, sino ad ora. Speriamo di continuare in questa maniera. Nonostante il suonare e la posizione delle dita seguano sempre lo stesso stile, il songwriting ed il suono devono sempre sorprendere. Non voglio stagnare nella nostra musica, mai.

Mieszko ha svolto nuovamente un grande lavoro! E' facile lavorare con lui? Vi ha aiutato anche a scrivere alcune canzoni?
Tutte le canzoni sono state composte in Irlanda. Mieszko ha costruito il suono della batteria e quello del basso ed ha mixato il prodotto finito. Abbiamo scritto tutto il materiale e l'abbiamo suonato. Ci è capitato di chiedere a Mieszko, di tanto in tando, la sua opinione riguardo alle parti vocali ed ai rumori di chitarra... ma in fondo è tutta farina del nostro sacco. Mieszko è il miglior ingegnere del suono in Europa per questo genere di musica.

Che ci dici di Olan, il vostro vecchio batterista? Perché ha lasciato la band? E' stato arduo trovare un sostituto?
Olan non era mai contento di nulla, voleva andarsene in continuazione e fare nuova merda, che da un lato è una cosa buona, dall'altra sono cazzi nel culo! Gli piaceva un casino suonare musica come quella degli Old Man Gloom e dei nuovi Katatonia?!!? Così, dopo sette anni di conoscenza, era arrivato il momento di darci un taglio. Il nuovo batterista è Jason da un'altra band irlandese chiamata Primal Dawn. Non l'abbiamo rubato all'altra band. Suona ancora con loro. L'ho visto suonare al festival Day Of Darkness qui in Irlanda ed abbiamo deciso che sarebbe stato l'ideale per la band. Così ci ha aiutati in qualche tour in Spagna, Svizzera e Francia mentre Olan era in Australia. Ha lavorato sempre professionalmente e con personalità, ragion per cui è entrato a tempo pieno nella band.

Avete mai suonato in Italia? Che ci dici dei vostri prossimi concerti?
Non abbiamo mai suonato in Italia e stavo appunto dicendo l'altra notte ad un mio amico quanto mi piacerebbe visitare quel paese. Se puoi darci dei contatti di qualche promoter di festival o concerti suoneremo in Italia. Chiunque volesse portarci in Italia può contattarci via mail. Al momento stiamo suonando solo in Irlanda in attesa di definire la nostra partecipazione a qualche festival metal estivo. Abbiamo dimenticato il nostro paese per qualche anno e quindi sono molto preso dal fatto di suonare nuovamente lì. Nel futuro c'è un possibile tour con i Suppository in Olanda e Belgio. E speriamo di tornare in Australia il prossimo anno.

Che ci puoi dire della scena metal irlandese? Intendo quella attuale. Ci sono nuove grandi band underground?
Beh, certamente tutti conoscono la vecchia guardia Primordial, Cruachan, Waylander e Gease. Ma nuove band che meritano attenzione, in ambito death e grind, sono i Demize e i Sinister Demise. Per il black metal i Sol Axis e per il metal melodico gli Old Season. La scena è ricca e variegata ed è costituita anche da persone veramente vecchie che hanno suonato in questa scena per anni. Un'altra band dal nord del nostro paese sono i Putrefy che esistono da dieci anni e suonano gore metal. Hanno inciso un album con la band italiana Altered Vision. Questo molti anni fa se ti ricordi (http://www.putrefy.cjb.net/). Annotarsi il nome di questi ragazzi è una cosa saggia.

L'intervista è finita. A te le ultime parole!
Grazie per aver avuto la pietà di inviarci un'intervista così corta! Many good lucks with Shapeless and I hope you find some shape soon! Visitate il nostro sito per scaricare roba, fare acquisti e leggere tutte le news.

Mail: info@abaddonincarnate.com
Sito internet: http://www.abaddonincarnate.com/